-5°

Spettacoli

La lunga notte di Vasco è «un gran bel film»

La lunga notte di Vasco è «un gran bel film»
1
di Paride Sannelli
«Io lo so che le 'cose' poi, non sono mai 'come'... / come te le aspettavi te / io sono triste però / io sono triste un po'» cantava ieri sera Vasco Rossi a Mantova riassaporando il clima febbrile dei palasport dopo 13 anni di stadi. «Un gran bel film» ha rappresentato il ponte tra passato e presente scelto dal maudit di Zocca per dare l'abbrivio a questa sua nuova avventura, tornando tra i solchi di quel «Nessun pericolo... per te», ultimo album presentato nelle arene prima di restringere le tournée solo ai grandi spazi. Un pezzo fuori mano come diversi altri affiorati nel corso dello show, affrontato col respiro sul collo dei cinquemila del PalaBam nell'attesa di debuttare ufficialmente martedì  all'Adriatic Arena di Pesaro e proseguire per un anno ai quattro angoli d'Europa con tappa pure a Milano dal 5 al 21 febbraio. Sul palco la rocciosa band degli ultimi giri di concerti, corroborata da Maurizio Solieri e Stef Burns alle chitarre, da Claudio Golinelli al basso, da Alberto Rocchetti alle tastiere, da Andrea Innesto al sax, dall'americano Matt Laugh alla batteria, da Frank Nemola alla tromba e da Clara Moroni ai cori. 
Gruppo quadrato con cui Vasco risale la sua inarrivabile avventura rock fino alle origini de «La nostra relazione», primo singolo del primo album «... ma cosa vuoi che sia una canzone» uscito nel 1978. Anche se a scuotere il palasport sono cose relativamente recenti come la «Cosa vuoi da me» di «Buoni o cattivi» e vecchissime tipo «Ieri ho sgozzato mio figlio», da quel «Siamo solo noi» trasformato dal tempo in una pietra miliare del suo cammino. 
E ancora «Ogni volta», la melanconica «Gli angeli» dedicata nel '94 alla prematura scomparsa del manager Maurizio Lolli, «Domenica lunatica», «Dimentichiamoci questa città» e su su fino a «Vivere senza te», «Anima fragile», «Colpa del whisky» e una rielaborazione di «Creep» dei Radiohead «Ad ogni costo». Tutto in una scena coinvolgente e sofisticatissima, minimale solo all'apparenza, caratterizzata da quattro enormi cubi luminosi sospesi nel vuoto e da centinaia di specchi a bulbo che riflettono la sala come l'occhio reticolare di un insetto. «Sono ancora in coma» riporta le energie e la voglia di trasgressione di  «Vado al massimo» appena ripubblicato pure su vinile, appiccando fuoco alle polveri di un gran finale che incrocia una dopo l'altra cose tipo «Delusa», invettiva sul velinismo e sul ninfettismo giocata con 15 anni d'anticipo su questi nostri convulsi tempi catodici, «Quanti anni hai», «Stupido hotel», «Un senso», «Deviazioni» e «Il mondo che vorrei». 
Ma un concerto di Vasco non è un concerto di Vasco senza l'inevitabile raffica di bis. Struggente l'intimismo con cui Vasco, imbracciata la chitarra acustica, traversa “hit” dei suoi straviziati anni '80 e '90 come «Sally», «Dillo alla luna», «Incredibile romantica», «Una canzone per te» mentre il resto ha l'urgenza di «Hai ragione tu», della «Ridere di te» di «C'è chi dice no» e di «Occhi blu». Il congedo segue la liturgia degli stadi recuperando le memorie sempre presenti di «Vita spericolata», «Canzone» e «Albachiara». Infine a Natale uscirà un cd+dvd: nel primo brani inediti e rarità mentre il secondo dovrebbe contenere immagini dell'ultimo tour con Massimo Riva. 
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Luigi

    04 Ottobre @ 19.22

    Io c'ero,emozione inspiegabile,un regalo immenso essere invitato nel Fan's Club,Vasco di un altro pianeta....ed inizia la Tourneè...arrivederCi a Pesaro Komandante!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

elezioni

Pizzarotti, la decisione è ufficiale: "Mi ricandido". Il video-annuncio. E Dall'Olio si ritira dalle primarie: "Sostengo Scarpa"

10commenti

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

6commenti

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

centro italia

Parma, un'altra partenza degli angeli del soccorso Foto

lega pro

D'Aversa: "In campo anche alcuni dei nuovi arrivati" Video

lirica

Roberto Abbado direttore del Festival Verdi dal 2018

E nasce a Parma il comitato scientifico per un 2017 più filologico 

fino al 23 febbraio

Al via le iscrizioni per la Maratona delle Terre verdiane

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

13commenti

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

3commenti

Lutto

Albino Rinaldi, il signore dei «Baci»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

MODENA

Donna di 53 anni trovata mummificata in casa a Modena

si scava ancora

Rigopiano: si cercano tracce dei cellulari, è corsa contro il tempo

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto