11°

Spettacoli

La lunga notte di Vasco è «un gran bel film»

La lunga notte di Vasco è «un gran bel film»
Ricevi gratis le news
1
di Paride Sannelli
«Io lo so che le 'cose' poi, non sono mai 'come'... / come te le aspettavi te / io sono triste però / io sono triste un po'» cantava ieri sera Vasco Rossi a Mantova riassaporando il clima febbrile dei palasport dopo 13 anni di stadi. «Un gran bel film» ha rappresentato il ponte tra passato e presente scelto dal maudit di Zocca per dare l'abbrivio a questa sua nuova avventura, tornando tra i solchi di quel «Nessun pericolo... per te», ultimo album presentato nelle arene prima di restringere le tournée solo ai grandi spazi. Un pezzo fuori mano come diversi altri affiorati nel corso dello show, affrontato col respiro sul collo dei cinquemila del PalaBam nell'attesa di debuttare ufficialmente martedì  all'Adriatic Arena di Pesaro e proseguire per un anno ai quattro angoli d'Europa con tappa pure a Milano dal 5 al 21 febbraio. Sul palco la rocciosa band degli ultimi giri di concerti, corroborata da Maurizio Solieri e Stef Burns alle chitarre, da Claudio Golinelli al basso, da Alberto Rocchetti alle tastiere, da Andrea Innesto al sax, dall'americano Matt Laugh alla batteria, da Frank Nemola alla tromba e da Clara Moroni ai cori. 
Gruppo quadrato con cui Vasco risale la sua inarrivabile avventura rock fino alle origini de «La nostra relazione», primo singolo del primo album «... ma cosa vuoi che sia una canzone» uscito nel 1978. Anche se a scuotere il palasport sono cose relativamente recenti come la «Cosa vuoi da me» di «Buoni o cattivi» e vecchissime tipo «Ieri ho sgozzato mio figlio», da quel «Siamo solo noi» trasformato dal tempo in una pietra miliare del suo cammino. 
E ancora «Ogni volta», la melanconica «Gli angeli» dedicata nel '94 alla prematura scomparsa del manager Maurizio Lolli, «Domenica lunatica», «Dimentichiamoci questa città» e su su fino a «Vivere senza te», «Anima fragile», «Colpa del whisky» e una rielaborazione di «Creep» dei Radiohead «Ad ogni costo». Tutto in una scena coinvolgente e sofisticatissima, minimale solo all'apparenza, caratterizzata da quattro enormi cubi luminosi sospesi nel vuoto e da centinaia di specchi a bulbo che riflettono la sala come l'occhio reticolare di un insetto. «Sono ancora in coma» riporta le energie e la voglia di trasgressione di  «Vado al massimo» appena ripubblicato pure su vinile, appiccando fuoco alle polveri di un gran finale che incrocia una dopo l'altra cose tipo «Delusa», invettiva sul velinismo e sul ninfettismo giocata con 15 anni d'anticipo su questi nostri convulsi tempi catodici, «Quanti anni hai», «Stupido hotel», «Un senso», «Deviazioni» e «Il mondo che vorrei». 
Ma un concerto di Vasco non è un concerto di Vasco senza l'inevitabile raffica di bis. Struggente l'intimismo con cui Vasco, imbracciata la chitarra acustica, traversa “hit” dei suoi straviziati anni '80 e '90 come «Sally», «Dillo alla luna», «Incredibile romantica», «Una canzone per te» mentre il resto ha l'urgenza di «Hai ragione tu», della «Ridere di te» di «C'è chi dice no» e di «Occhi blu». Il congedo segue la liturgia degli stadi recuperando le memorie sempre presenti di «Vita spericolata», «Canzone» e «Albachiara». Infine a Natale uscirà un cd+dvd: nel primo brani inediti e rarità mentre il secondo dovrebbe contenere immagini dell'ultimo tour con Massimo Riva. 
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Luigi

    04 Ottobre @ 19.22

    Io c'ero,emozione inspiegabile,un regalo immenso essere invitato nel Fan's Club,Vasco di un altro pianeta....ed inizia la Tourneè...arrivederCi a Pesaro Komandante!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

GAZZAFUN

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

La canzone di Libera contro la mafia dei ragazzi dell'Udu e dei pensionati Cgil

Tg Parma

Studenti e pensionati nella canzone di Libera contro la mafia

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Gli Harlem Globtrotters stregano il Palaraschi (1986)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Controlli congiunti della polizia municipale e ispettori Ausl: sequestrati alimenti in cattivo stato di conservazione in un esercizio commerciale

San Leonardo

Carne e pesce scaduti: denunciato il titolare di un negozio di alimentari

Inflitte anche multe per oltre duemila euro

1commento

Furto

Il ladro va in cantina e trova... il grande fratello

4commenti

CARABINIERI

Coltivano marijuana in casa: coppia agli arresti domiciliari a Colorno

Due 37enni sono stati arrestati in flagrante: sequestrate piante e 180 di marijuana in essiccazione

3commenti

ospedale

Ortopedia: ecco le nuove sale operatorie

Sono dotate delle più moderne attrezzature. Vaienti: «Più qualità e più sicurezza»

Parma

Sfondano la vetrina della concessionaria Boselli e rubano quattro moto nuove

Intervento della polizia in via La Spezia

2commenti

Tg Parma

Parco Ducale sempre più insicuro Video

1commento

LUTTO

Addio a Gianmaria Piccinini, fonico del Regio e tifoso del Parma Video

Tg Parma

Smog, per tre giorni consecutivi Pm10 fuori norma Video

1commento

PARMA

Inseguimento nella notte a San Pancrazio: un uomo abbandona l'auto e fugge

Dopo l'alt dei carabinieri, un africano alla guida di una Peugeot 307 è fuggito a fari spenti a tutta velocità

2commenti

Traffico

Strada chiusa per recuperare il camion incidentato

La provinciale Parma-Mezzani

PARMA

Black Friday: sale la febbre per gli sconti Video

CALCIO

Il Parma verso Carpi con un ballottaggio per il "vice Calaiò" Video

L'intervista

Il carabiniere investito: «Voglio tornare sulla strada»

Lutto

Addio Roberta, maestra di una volta

Sicurezza

La Cittadella al buio: nessuno ci va più

5commenti

PARMA

Centro Antiviolenza, aumentano le donne che chiedono aiuto: 265 quest'anno

Sono aumentate rispetto al 2016 le vittime di violenza che si sono rivolte all'associazione

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La crisi di Berlino. Cosa sconta la Merkel

di Domenico Cacopardo

LETTERE

Il primo posto è di Mattia

5commenti

ITALIA/MONDO

spagna

Italiano ucciso in una rissa a Barcellona

MILANO

Ladro ucciso: l'oste pubblica le sue ricette per pagarsi il processo

1commento

SPORT

EUROPA LEAGUE

Vincono Milan e Atalanta, pari per la Lazio: tutte qualificate

IL CASO

Violenza sessuale: 9 anni a Robinho, ex del Milan

SOCIETA'

SALUTE

Quando il design aiuta le mani impacciate Gallery

Francia

Ustionato al 95%, vive per il trapianto di pelle dal gemello

MOTORI

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery

GAS

Suzuki, la gamma Hybrid acquista l'alimentazione a GPL Fotogallery