-0°

16°

Spettacoli

Il "Requiem", sempre sorprendente

Il "Requiem", sempre sorprendente
Ricevi gratis le news
0

Ultimo capitolo della straordinaria, provvidenziale apparizione di Lorin Maazel l’altra sera a Busseto, sempre con il «Requiem» verdiano, sempre sorprendente.
Non una replica, pareva di cogliere chi aveva ascoltato le due esecuzioni in Duomo, non solo per le diversa accoglienza acustica, assai meno penalizzante, così che Coro e Orchestra potevano affermare con più trasparenza la propria aderenza alle linee direttoriali, ma per una ancor più stringente messa a fuoco da parte di Maazel il quale sembrava attestare la buona intesa stabilita con i nostri complessi, pur nella scorciata emergenza dovuta all’indisponibilità di Temirkanov.
E’ parso in tal modo ancor più chiaro il suo modo di confrontarsi con il grande poema verdiano, di individuarne il fiato più segreto pur rivivendone la provocazione lancinante dei contrasti. Maazel non si sottrae infatti all’«effetto» - parola chiave nel pensiero di Verdi - purché esso affondi le proprie ragioni nel tessuto musicale, in questa partitura quanto mai ricco e tramato di sottigliezze che rischiano di svanire sotto una malintesa spinta effettistica.
Ricchezza che l’altra sera Maazel ha liberato con avvolgente intensità, con quel suo controllo che talora viene scambiato per «freddezza» ma che in realtà è l’innesco, misterioso quanto inesorabile nella forza penetrante di quel suo gesto sempre mirato, per svelare le intenzioni più segrete che il compositore affida a un disegno strumentale, a un timbro (quel clarinetto che affiora dagli «archi con sordini» sul finire del «Lux aeterna», quale consolazione !), a una cadenza, a un silenzio. Veniva da pensare a quanto Verdi raccomandava a Ricordi: «Voi capirete meglio di me che non bisogna cantare questa Messa come si canta un’opera, e quindi i coloriti che possono essere buoni al Teatro, non mi accontenteranno affatto affatto...». Raccomandazione non sempre rispettata l’altra sera da Roberto De Biasio, tentato da qualche movenza troppo «tenorile», anche se complessivamente gestiva il ruolo con riconoscibile impegno, come pure apprezzabile è stata la prova ben compresa di Roberto Tagliavini; immutato invece il versante femminile del quartetto, quello verso il quale Verdi ha rivolto le attenzioni più forti nel delinearne i caratteri vocali; sempre autorevole nell’accorata nobiltà del porgere Daniela Barcellona, coinvolta in un’espressività più tesa Svetla Vassileva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

incidente in curva

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

1commento

Criminalità

Borseggi, la paura viaggia sull'autobus

4commenti

brescello

Ricicla su Internet motori diesel rubati, denunciato 50enne parmigiano

IL CASO

Omicidio di Michelle, l'ex fidanzato «totalmente capace di intendere e volere»

2commenti

POLITICA

M5s, Ghirarduzzi replica a Pizzarotti: "Il suo è effetto cadrega"

WEEKEND

Bancarelle, musica e benedizioni degli animali: l'agenda della domenica

BUROCRAZIA

Strade pronte, ma restano chiuse

2commenti

LA STORIA

Aurora, 18enne con disabilità: «Nessun sogno è precluso»

2commenti

TORRILE

Fine dell'incubo per i vicini del piromane

SALUTE

Un test del sangue per otto tipi di tumore

Ko a Cremona

Anno nuovo, Parma vecchio

3commenti

Animali

«Delon sbaglia: non si uccide il proprio cane»

2commenti

PARMA

Oltretorrente: cori gospel in strada per contrastare lo spaccio Video

Iniziativa di "Oltretutto Oltretorrente" con il coro gospel Zoe Peculiar

10commenti

LA PEPPA

La ricetta della domenica - Quiche di carciofi

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang Foto Video

Nel primo tempo squadre equilibrate, poi i crociati calano. La Cremonese aumenta il pressing e fa gol con Cavion

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

kabul

Attacco all'hotel Intercontinental

SPORT

tennis

Australian open, gli ottavi: Seppi eliminato. Stasera gioca Fognini

SCI

Schnarf, il podio che non t'aspetti

1commento

SOCIETA'

IL DIRETTORE RISPONDE

Opinioni a confronto sui lupi

BLOG

Il "Bugiardino dei libri" di Marilù Oliva - 3

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti