16°

Spettacoli

Carlo Bergonzi, arte e vita nel film di Mauro Biondini

Carlo Bergonzi, arte e vita nel film di Mauro Biondini
4

Spighe di grano, stelle infinite di pianura. Ed esonda «Quando le sere al placido» (Luisa Miller) dal cuore di questa terra piatta - fremente - che diede i natali a Giuseppe Verdi, poi a Carlo Bergonzi. 

S'apre così - ed è subito emozione - il documentario sul grande tenore Carlo Bergonzi presentato l’altro ieri dal sindaco Luca Laurini al Teatro Verdi di Busseto. Scritto e diretto da Mauro Biondini, questo film è l’omaggio del Comune di Busseto, della sua gente, all’artista che restituì il canto verdiano a verità, stile, poesia. Gonfio d’affetto e gremito il teatro. C'erano tutti più lui: Bergonzi. E quando si dice «tutti», s'intendono i bussetani orgogliosi e guardinghi, i loggionisti del Teatro Regio, i soci dei circoli lirici di Parma e provincia, i rappresentanti del Teatro alla Scala di Milano, del Metropolitan di New York, del Regio di Parma, il giornalista Enrico Stinchelli di RadioTre Rai, il presidente della Fondazione Cariparma Carlo Gabbi (la Fondazione ha finanziato la realizzazione del film), il presidente dell’Unione Parmense Industriali Daniele Pezzoni, Emilio Rossi consigliere del Comune di Bordighera, il celebre baritono Leo Nucci e Carlo Fontana, che in anni gloriosi è stato sovrintendente del Teatro alla Scala. «Carlo Bergonzi tenore verdiano del secolo»: s'intitola così il film che Mauro Biondini ha realizzato con passione sulla vita di un artista leggendario, sensibile quant' altri mai all’intima pulsazione della musica sublimata in canto: un uomo intelligente e volitivo, un mito, un nome inciso a caratteri d’oro nella storia dell’interpretazione verdiana (e non solo). Nel documentario scorrono date pubbliche e private, i sacrifici degli esordi, le sfide, le vittorie; le testimonianze dei colleghi (Magda Olivero, Raina Kabaivanska, Leo Nucci), le cronache giornalistiche d’incessanti trionfi. 

Ricordi potenti e delicati, incancellabili. Rigorose tappe di una biografia che è epica, non curriculum. Più di 70 opere in repertorio, una carriera ultracinquantennale, una fibra eccezionale. Ma la magìa di questo film è la voce di Carlo Bergonzi. «La mia letizia infondere» (I Lombardi alla prima Crociata), «Ah, la paterna mano» (Macbeth), «Celeste Aida» (Aida) e via di questo passo verso emozioni da paradiso: un’iniezione di gioia e di coraggio per chi, dopo aver ascoltato Carlo Bergonzi, chiede e vuole di più dal teatro d’opera di oggi. Il Maestro Bergonzi, commosso, era affiancato dalla moglie Adele e dalla famiglia. Egli ha ancora molte romanze da cantare: tutte quelle che il futuro chiederà sempre di ascoltare. Standing ovation, al Teatro Verdi di Busseto, per Carlo Bergonzi. Per la sua arte e per la sua vita. Per gli occhi suoi folgoranti e scuri, quella sera umidi di lacrime. E. F.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mario piccinini

    07 Ottobre @ 14.51

    dove trovo o posso richiedere il DVD di cui si parlla sul Sito ? Grazie.

    Rispondi

  • Gabriele Manfredini

    09 Aprile @ 20.01

    Ho avuto modo di vedere il DVD, una copia con dedica del Maestro ad un suo amico di Bordighera. Che emozione. Qualcuno sa come posso averne una copia?

    Rispondi

  • Mosè

    11 Dicembre @ 17.27

    Nel paese dell'arte (incompresa) è mai possibile che esista un tale film e che non sia accessibile a noi mortali? Come posso visionarlo? qualcuno MI RISPONDAAAA!!!!!

    Rispondi

  • MORO PAOLO

    06 Novembre @ 13.48

    PER FAVORE METTETE IN VENDITA IL DVD

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

calestano

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

INCHIESTA

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

La pagella

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

1commento

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

6commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

INCHIESTA

Strada del Traglione: un viaggio nel degrado

8commenti

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

3commenti

crisi

Copador, settimana decisiva

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

MILANO

L'Italia della moda si ferma per Franca Sozzani Video

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

6commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia