-3°

compleanno

Candy Candy compie 40 anni

Dal manga di Igarashi alla tv e al cinema, icona anni '70 e '80

Candy Candy compie 40 anni
Ricevi gratis le news
0

Candy Candy, prima eroina giapponese d’animazione, tutta lentiggini e simpatia, amori e delusioni, antesignana della figura femminile moderna ma 'ingenuà, con il cuore sempre in subbuglio, compie 40 anni. La dolce ragazzina dai grandi occhi spalancati sul mondo e i capelli biondi legati con i fiocchi in due codini dispettosi, ha fatto innamorare più generazioni e sono tuttora milioni le ragazzine che s'identificano con il suo personaggio e con le sue traversie amorose.
La sua biografia indica che Candy ha origini manga, del genere shojo. L’eroina è nata dai disegni di Yumiko Igarashi pubblicati nel 1975, e tratti dall’omonimo romanzo scritto da Kyoko Mizuki. Da qui è arrivata successivamente la serie tv d’animazione prodotta da Toci Animation e trasmessa dal 1980 anche in Italia, su reti Mediaset e private, con il titolo originale e in seguito intitolato 'Dolce Candy' e con la sigla cantata da Cristina D’Avena. Sempre egli anni Ottanta la Fabbri Editori pubblicò una serie di 5 libri dal titolo Il romanzo di Candy Candy: i primi due (Il mistero del principe e Arrivederci Terence) riprendevano la trama della serie tv, mentre gli ultimi tre (Gli anni di Parigi, Bentornata a Chicago e Un’avventura ad Hollywood) narravano avventure inedite, scritte dagli autori italiani. Al cinema, sempre all’inizio degli anni '80, sono stati proiettati due film di montaggio dedicati alla storia ed intitolati «Candy - Il film» e «Candy e Terence», realizzati con vari spezzoni degli episodi della serie. Ora per i suoi primi 40 anni, a Candy viene dedicato un libro. Lo firma Lidia Bechis, pittrice appassionata del personaggio, che ritiene una tappa fondamentale della sua formazione e di quella di molte generazioni di donne. Il volume, intitolato Candy Candy - Amori e battaglie della prima grande eroina dell’animazione, (256 pp, 22 euro) edito da Ultra (Collana Shibuya) è illustrato con 100 immagini a colori.
La storia della nostra eroina comincia nei primi anni del Novecento, con l’abbandono di due orfanelle, Candy e Annie, in un orfanotrofio religioso, Casa di Pony, retto da Miss Pony e da Suor Maria. A farle compagnia, l’animale domestico più improbabile, un procione di nome Klin (animaletto aggiunto a Candy nella serie tv, ritenendola troppo solitaria, era assente nel fumetto originale). Quando Annie verrà adottata dalla ricca famiglia Brighton, Candy resterà all’orfanotrofio sentendosi sola e ferita, fino al giorno in cui, momento chiave di tutta la storia, sulla collina dove era solita ritirarsi nei momenti di tristezza, Candy incontrerà un giovane dai capelli biondi, vestito con un kilt scozzese, che la consolerà suonando per lei la cornamusa che porta con sè. Prova di questo incontro-chiave sarà per Candy la spilla a forma di aquila con sopra una lettera "A» che il giovane, da lei soprannominato il Principe della Collina, perderà danzando. Di lì a poco anche lei sarà quindi adottata da una potente famiglia aristocratica, i Legan.
Candy si troverà così in un ambiente del tutto nuovo per lei. Le regole della sua nuova famiglia, ma soprattutto dei due viziati figli dei Legan, Iriza e Neal, mal si prenderanno con il carattere vivace della ragazza che verrà costretta a fare la cameriera e a dormire nelle stalle. Attraverso i Legan, Candy entrerà conoscerà la famiglia Andrew, dove ritroverà lo stesso stemma della spilla caduta al Principe della Collina. Il capofamiglia, il misterioso zio William, è totalmente assente, a comandare è invece l’arcigna e anziana zia Elroy. Candy farà amicizia con i nipoti della donna: il damerino Archie, suo fratello Stear, inventore pasticcione e il loro cugino Anthony, somigliante al Principe della Collina incontrato anni prima. Tra Candy e Anthony nascerà un sentimento forte tanto che quando i Legan decideranno di mandare Candy in Messico il ragazzo e i suoi cugini faranno di tutto per impedirlo, fino a convincere la propria famiglia ad adottarla e farne una Andrew. Tra un amore e l'altro, Candy diventerà anche infermiera in un ospedale di Chicago durante la Grande Guerra. Vivrà altre delusioni cocenti e infine tornerà nel suo paese e conoscerà Albert, un giovane vagabondo che vive in un rifugio nella foresta circondato dagli animali. In realtà Candy scoprirà che Albert, William Albert Andrew, altri non è che il buon amico che l’ha sempre aiutata, il suo benefattore, lo zio William Albert.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

NT

LE IENE

Nadia Toffa si commuove in tv: "Mi ha stupito l'affetto della gente" Video

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

14commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Domani l'inserto economia: focus sull'Ape Social

GAZZETTA

L'inserto economia: focus sull'Ape Social

Lealtrenotizie

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

RIQUALIFICAZIONE

Ex Star, tra passato e futuro: il progetto del giovane architetto Nicola Riccò

L'idea in una tesi di laurea

GUSTO

Gara degli anolini: trionfa la Rosetta La classifica

In lizza dieci gastronomie della città: la panetteria di via XXII Luglio si aggiudica la vittoria

2commenti

LUDOPATIA

Ogni parmigiano spende 1.525 euro in azzardo

FONTEVIVO

Furto di gasolio: romeno sorpreso e arrestato

Tradizioni

I «castradòr» e il Natale nelle stalle

Prevenzione

Lesignano investe sulla sicurezza

AUTOSTRADA

Incidente in A1: code fra Parma e Reggio Emilia questa mattina

Problemi anche fra Lodi e Casalpusterlengo, a Modena e a Bologna

Serie B

Il Parma alla ricerca del gol perduto

E giovedì c'è la partita con il Bari

FIDENZA

Salsesi e fidentini protagonisti al programma tv «Le Superbrain»

COLLECCHIO

Tanto verde nella nuova scuola: progetto degli studenti

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

Cordoglio in città e nella Valtaro per l'improvvisa scomparsa

1commento

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

salute

Oculistica, premiata la ricerca targata Parma

2commenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

REGNO UNITO

Brexit? Adesso la maggioranza degli inglesi non la vuole più

1commento

milano

Donna uccisa a coltellate in casa nel Milanese. Il convivente confessa l'omicidio

SPORT

FORMULA 1

Gunther Steiner: «Dallara Haas, piccoli progressi»

Cus Parma

Minibasket: la carica dei 100 al Palacampus Fotogallery

SOCIETA'

PARMA

Autovelox e autodetector: il calendario dei controlli

STATI UNITI

Ultimo volo del Boeing 747: tramonta l'era del jumbo

MOTORI

IL TEST

Mazda CX-3, l'eleganza del crossover

MOTO

Bici o moto? La prova di Bultaco Albero 4.5