17°

30°

Andiamo al cinema

Foxcatcher

L'eccentrico milionario appassionato di lotta. L'altra faccia del sogno americano

Foxcatcher
Ricevi gratis le news
0

E’ un film che pesa i silenzi, questo, e dà un senso anche alle pause, un perverso, angosciante, dramma «fisico», ma molto di più una sfida, all’ultimo sangue, di sopraffazione psicologica, una pellicola di corpo e forza che però si interroga sull’umana vulnerabilità, dove anche lo sport è vissuto in senso anti epico e diventa la chiave per riflettere sul mito non più vincente della vecchia America, quella che ha fatto i soldi vendendo cannoni e crede (o almeno si illude) di potere comprare tutto, anche il talento, anche il rispetto. Il «Grande Paese» nella sua declinazione più nera e malata: che assiste inerme ai misfatti e agli sbagli di una generazione senza padri, né mentori, né eroi, che mette la bandiera in cornice e vive sulla propria pelle la maledizione dell’oro (fosse anche quello di una medaglia), senza riuscire a essere all’altezza di chi l’ha preceduta.
Storia vera ed eccentrica del complesso rapporto di fascinazione che legò uno stravagante milionario appassionato di lotta libera a due fratelli campioni olimpici che il ricco magnate assunse nel suo team, «Foxcatcher», terzo film di Bennett Miller, newyorchese classe ‘66 (è quello de «L’arte di vincere», ma anche di «Truman Capote»), cerca costantemente la presa muovendosi sulla scivolosa pedana della vita, in un abbraccio che sa essere anche mortale. Attraversato da una tensione palpabile, come un filo scoperto dove non smette di passare la corrente, la pellicola - nel confronto (che sublima quello padre/figlio) tra il ricco paranoico che cercava ossessivamente la stima della madre e il gigante triste che non voleva più vivere nell’ombra del fratello - costruisce una moderna tragedia dove il senso di inferiorità dei protagonisti è anche la metafora di un Paese scontento e malato di patriottismo, in continua lotta contro se stesso. Un film ostile, disturbato, antiretorico: «diverso» e perennemente inquieto in quel suo stare alla larga da facili e risolutive scene madri per ingaggiare invece con lo spettatore una vera e propria guerra di nervi, in un crescendo ansiogeno dove l’attenta e calibratissima regia di Miller riduce sempre più lo spazio di manovra di chi guarda, chiudendoci in un angolo da dove non si esce.
Ma se la disturbante sensazione di disagio ha spessore tangibile è merito anche dei superlativi interpreti: se Channing Tatum e Mark Ruffalo (i fratelli lottatori) hanno compiuto un lavoro straordinario anche sulla postura (guardate come camminano: capirete cosa significa essere un attore), a Steve Carell, finalmente in un ruolo drammatico, è bastato un naso finto per incarnare, in modo memorabile, la squallida mediocrità del male.

Giudizio: 4 su 5

SCHEDA

REGIA: BENNETT MILLER
SCENEGGIATURA: E. MAX FRYE E DAN FUTTERMAN
INTERPRETI: STEVE CARELL, CHANNING TATUM, MARK RUFFALO, SIENNA MILLER, VANESSA REDGRAVE, ANTHONY MICHAEL HALL
GENERE: DRAMMATICO
Usa 2014, colore, 2 h e 14’
DOVE: ASTRA, THE SPACE CAMPUS

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Daria Bignardi lascia la Rai

tv

Daria Bignardi lascia la Rai

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

tribunale

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

Una corona per Miss Parma: chi sarà la più bella del reame?

concorso

Una corona per Miss Parma: chi sarà la più bella del reame?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

CHICHIBIO

«Podere Lavinia», tutto il buono della carne

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

fontanini

incidenti

Scontro tra auto e uno scooter a Fontanini: un ferito grave

TRIBUNALE

La truffa online del robot da piscina, parmigiano condannato

gazzareporter

Largo Coen: risveglio dopo la notte di raccolta rifiuti... Foto

1commento

A Corcagnano

Rubati due escavatori in un cantiere

po

Ancora senza esito le ricerche del soragnese scomparso

Asolana

Getta un mozzicone: scoppia l'incendio

3commenti

siccità

Regione: nessun rischio di razionamento dell'acqua in Emilia

Oggi incontro dell'Osservatorio per il Po

Fidenza

Addio alla «Rita» borghigiana doc

BASSA

Falchi cuculi, il loro regno targato Parma

L'INTERVISTA

Noa Zatta: «L'estate perfetta sul set di Salvatores»

ZONA VIA BARACCA

Caso di Dengue a Mariano, disinfestazione per tre notti Cosa fare

Da stasera dalle 23 alle 4. Tutti consigli per i residenti

3commenti

ATLETICA

Folorunso, ai mondiali per stupire

1commento

parma

Lascia la figlia addormentata in auto sotto il sole: denunciato

Il padre accusato di abbandono di minore

1commento

DELITTO DI VIA SIDOLI

«Elisa voleva andare a un concerto, io ho perso la testa»

Nuove rivelazioni dell'ex fidanzato

3commenti

PARMA

Qualità e quantità, le due rime di Barillà

langhirano

Un "dolce" Festival del Prosciutto: arriva Ernst Knam Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

ITALIA/MONDO

LONDRA

I genitori di Charlie si arrendono, "Vai con gli angeli" Video

SCENARI

Nel 2050 più siccità e il 20% in meno di pioggia Video

SPORT

MOTOCROSS

Per Kiara Fontanesi weekend da dimenticare

PARMA CALCIO

Open Day femminile il 2 agosto

SOCIETA'

gusto

I Maestri del lievito madre ingolosiscono la piazza Foto

FRANCIA

Il leader degli U2 Bono ricevuto da Macron Video

MOTORI

BMW

Serie 2 Coupé e Cabrio, debutta il restyling

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori