Teatro Regio

Dopo l'«Elisir» servirà un antidoto

Dopo l'«Elisir» servirà un antidoto

Teatro Regio

0

Curiosi e concomitanti contrasti, stasera, sull'asse Tardini-Regio, a lungo luoghi simbolici della grandeur parmigiana. Quando allo stadio l'altoparlante diffonderà le note della più mesta delle marce trionfali - alla luce del recente fallimento della società crociata - il sipario si sarà da poco alzato su una delle opere più giocose e divertenti, cui spetterà il compito di far dimenticare il clima per nulla idilliaco che si respira dentro e fuori il teatro: più che un «Elisir d'amore», infatti, al Regio servirebbe forse un antidoto contro i veleni e le polemiche che hanno continuato a scavare dietro le quinte anche nel silenzio della lunga - e a conti fatti inutile - chiusura del palcoscenico.
L'illustrazione del benedetto 'progetto' per il suo rilancio continua a farsi attendere (è promesso per aprile) e la preoccupazione nel frattempo regna sovrana: tra i lavoratori stabili, tra i precari (ora assunti per soli 20 giorni), tra i sindacati (che come spesso avviene sono tra l'incudine e il martello), e tra i melomani in ordine sparso.
L'ultima occasione di confronto tra i vertici del Regio e le maestranze risale alla commissione consiliare del 9 marzo ma non ha chiarito granchè, e da quel giorno molti «addetti ai lavori» preferiscono cantarsela e suonarsela sui siti di qualche testata online o sui social network, dove naturalmente tutti sono soprintendenti dietro un nickname. Dal canto suo la nuova dirigenza, la cui nomina risale ormai alla fine di gennaio, continua a fare incontri e riunioni (recente quello con i responsabili degli altri festival lirici italiani) ma molte domande restano in trepidante attesa di risposta. Come ad esempio quella relativa alla volontà di costituire un comitato allargato ad altre istituzioni cui trasferire la titolarità del Festival Verdi, in modo da ottenere più facilmente i contributi ministeriali: una necessità mai emersa sotto le precedenti gestioni. O quella che vorrebbe, per la stagione lirica «ordinaria», un inserimento tout-court del Regio nel network teatrale della regione (fermo restando il «minimo sindacale» delle tre produzioni annue pena la perdita dei finanziamenti). Per non parlare dell'invocazione - proveniente per lo più da... una parte di una parte politica - a fare chiarezza sui rapporti tra Fondazione Regio e Fondazione Toscanini, passando per Aterconsorzio e Consorzio Paganini.
Noi ne aggiungiamo una facile facile: il sito online della Stampa ha scritto mesi fa che l'opera cinese «The rickshaw boy», in cartellone al Regio di Torino a fine estate, farà poi tappa anche a Parma in settembre, benchè in forma di concerto: se la notizia è vera, perchè qui non è stata ancora annunciata, magari con l'aggiunta di qualche dettaglio?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

2commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

Manuela Arcuri

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Roberto D'Aversa

parma calcio

D'Aversa è il nuovo allenatore: "Diamo un'anima alla squadra" (Video) 

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video)

2commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

1commento

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

3commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

14commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

10commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

2commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

6commenti

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

1commento

tg parma

Referendum costituzionale: domani urne aperte dalle 7 alle 23 Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

CALIFORNIA

Incendio al concerto: 9 morti

GRAN BRETAGNA

Chiude la fonderia della campana del Big Ben

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

Bis Jansrud

Sci, per l'Italia un altro podio: Fill è secondo

SOCIETA'

sesso

E' italiano il primo strumento che misura l'intensità dell'orgasmo

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti