-2°

MUSICA

Eric Clapton fa 70: le sue corde più forti delle ferite della vita

Eric Clapton

Eric Clapton

1

Di quella straordinaria generazione di chitarristi inglesi nati nella prima metà degli anni ‘40, che ha posto le basi del rock moderno fondando di fatto la figura del «guitar hero», Eric Clapton, che oggi compie 70 anni, è forse l’unico ad aver raggiunto uno status di concertista al di sopra di ogni categoria. La naturalezza con cui passa dall’adorato blues di Robert Johnson alla musica indiana di Ravi Shankar (come accaduto per il concerto omaggio al suo grande amico George Harrison) al jazz con Wynton Marsalis senza mai perdere nulla della sua naturalezza e della sua comunicativa, ha pochi eguali.
«E. C.», che celebra i suoi 70 anni con la pubblicazione con «Forever Man», un cofanetto antologico con 51 tracce, è una leggenda ma è riuscito a mantenere una grande freschezza di idee anche se nel giugno 2014 aveva dichiarato alla rivista «Uncut» di essere stanco dei viaggi e dei ritmi delle tournèe.
«Ci sono un sacco di cose che vorrei ancora fare, ma sto pensando anche alla pensione. Penso di potermi permettere ancora di registrare ma non voglio diventare imbarazzante sul palco - aveva detto - la mia vera battaglia sono i viaggi se potessi solo suonare nei paraggi, potrei anche andare avanti». Se prendesse questa decisione sarebbe veramente un peccato perchè ha raggiunto un livello che trascende la sua storia ed è diventato anche un cantante impeccabile.
A ben vedere, la sua è la storia di un individualista insofferente alla vita nella band, che purtuttvia ha alle spalle esperienza decisive per l’evoluzione del rock: l’inizio folgorante con i Bluesbreakes di John Mayall (il mai troppo lodato mentore della storia del rock blues inglese), gli Yardbirds, poi la gloriosa quanto tempestosa vicenda con i Cream, la prima superband della storia, quindi i Blind Faith, Delaney & Bonnie, Derek & The Dominos (dove incontrò Duane Allman) sono tutte esperienze durate poco. Non è un caso che rispose no all’offerta di entrare nei Beatles quando Harrison se n’era andato: era troppo amico di George (che nel frattempo era rientrato) e, come racconta lui stesso in uno degli splendidi dvd «Beatles Anthology» non era fatto per suonare in una band. Però non molto tempo dopo accettò di far parte del gruppo che suona nel primo album della Plastic Ono Band di John Lennon e Yoko Ono.
Al pari dei suoi colleghi coetanei, anche lui ha alle spalle diversi disastri esistenziali: la scoperta di essere stato cresciuto dai nonni e non dai genitori, che quella accanto a lui era la madre e non la sorella, il padre mai conosciuto, la droga e l’alcolismo che l’avevano praticamente portato lontano dalla musica, il rimorso di essersi innamorato della moglie di George Harrison (proprio questa vicenda ha ispirato «Layla», uno dei suoi capolavori).
Da tutto questo è uscito felicemente, imboccando la strada che lo ha portato fino ai nostri giorni (clamorosi i successi di alcuni suoi album solisti e del suo live «Unplugged»), superando anche la tragedia della morte assurda del piccolo Conor, il figlio avuto da Lori Del Santo, precipitato dalla finestra di un grattacielo di New York lasciata incautamente aperta da una governante. Da quella esperienza è scaturito «Tears In Heaven», uno dei titoli più famosi del suo repertorio. Nel frattempo ad Antigua ha fondato una clinica per il rehab chiamata «Crossroads», come il capolavoro di Robert Johnson e il festival che ogni anno organizza chiamando i migliori chitarristi del pianeta. A quel festival aveva invitato anche il suo amico Pino Daniele, cui ha dedicato un brano, «Pino 5», in occasione della morte del musicista napoletano. Nonostante si fossero lasciati a colpi di minacce di morte, ha vissuto in modo serafico la reunion dei Cream (certamente Ginger Baker e il compianto Jack Bruce ne avevano più bisogno di lui) per quattro concerti nel 2005 alla Royal Albert Hall di Londra.
Lo chiamano da sempre «Slowhand» (Manolenta) per la fluidità dello stile e la chiarezza del fraseggio, il suo nome è da decenni sinonimo di chitarrista virtuoso (solo un po' «freddino» secondo gli immancabili detrattori), il suo aplomb così british e la sua musica sono quanto di più lontano dall’idea di pensione si possa immaginare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Pietro

    31 Marzo @ 10.40

    Paolo hai dimenticato una cosa: CLAPTON IS GOD

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

Lega Pro

Parma tra novità e cerotti

Cinema

Caschi made in Parma per «Alien»

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

13commenti

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

sanguinaro

Via Emilia, tamponamento a catena: ci sono feriti (lievi) e code

Tg Parma

Tenta di truffare un anziano e gli strappa i soldi dal portafogli: denunciato

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Stati Uniti

Una marea rosa contro Trump invade le città americane Video

Libia

Tripoli: autobomba vicino all'ambasciata italiana

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto