22°

32°

Spettacoli

Fenomeno "If" Mario Biondi: "Un lungo lavoro"

Fenomeno "If" Mario Biondi: "Un lungo lavoro"
Ricevi gratis le news
0

Pierangelo Pettenati
Domani esce in tutti i negozi di dischi «If» di Mario Biondi, l’atteso seguito dello straordinario (per qualità e successo) «Handful of soul». Quindici canzoni (di cui tre cover e un brano scritto per lui da Burt Bacharach), grandi musicisti internazionali e un lungo lavoro, interrotto solo dall’apertura del suo Handful of Coffee, locale jazz di Albinea. L’artista catanese vive da anni a Parma e ha sempre un rapporto molto stretto con la città, anche se questo disco è stato realizzato in varie parti del mondo. «Il lavoro di scrittura risale a circa due anni fa, poi è proseguito con la scrittura degli arrangiamenti, gli arrangiamenti, la pre-produzione e poi due mesi per la realizzazione. Due anni buoni di lavoro. Del resto, per fare una cosa come si deve mi sono preso un po' più tempo». Anche per «Handful of soul» dicevi che stavi lavorando con calma, che volevi fare le cose per bene. Le prerogative per un bis ci sono tutte...
«Speriamo sia così. In questo momento le risposte sono eccezionali. La prevendita, prima ancora dell’uscita del disco, è di 60.000 copie, il che è già un bel dato».
Disco d’oro prima di uscire
 «E' già quasi di platino, visto che viene dato a 70.000. Siamo andati in radio con il singolo “Be lonely” e mi hanno comunicato che siamo la più alta entrata nel music control».
All’ascolto, «If» mantiene lo stile del precedente senza però esserne una copia. Era quello a cui puntavi?
«Sì, quando mi sono messo a lavorare sui nuovi brani non ho voluto farli a immagine e somiglianza di quello che già c'era, non mi sembrava una vera ispirazione; mi sembrava più una modalità commerciale che non mi appartiene. Ho fatto diverse scelte particolari, ho preso strade diverse anche a livello musicale».
«Something that was beautiful» è stata scritta per te da Burt Bacharach, uno dei più grandi autori di canzoni del '900, cosa non da tutti. Come vi siete incontrati?
«Devo ringraziare gli amici del fan club italiano, e soprattutto i nostri parmigiani Roberto Pinardi e Robert Passera; quando Roberto mi ha detto della sua tournée italiana io, grazie al mio management mi sono messo in contatto con lui. Il suo management ha visto lungo e mi ha inserito nelle sue date in Italia. Così è nata la conoscenza con questa persona strepitosa: è stato sulla quinta durante il mio set facendo complimenti a non finire, poi mi ha tirato un cazzotto nella pancia dicendo “Hey man!”. Lì è nato un rispetto reciproco che ha sottolineato regalandomi due suoi brani inediti. Uno di questi è in “If”, il prossimo vedremo».
Dopo il successo di «Handful of soul», mentre scrivevi «If» hai avuto pressioni o ti sei sentito sempre libero e senza condizionamenti?
«Me l’hanno chiesto in molti. Durante tutta la realizzazione non ho sentito pressioni, ma non nego che adesso un minimo di stress me lo sono creato. Anche se tutte quelle copie vendute prima dell’uscita mi fanno pensare di aver superato la prova».
I parmigiani ti hanno conosciuto quando cantavi nei locali della città; ora che le platee sono cambiate parecchio ti senti cambiato anche tu? La vita di tutti i giorni ha risentito di questo successo?
«Man mano che acquisisci riconoscibilità e credibilità riesci a esprimerti sempre più liberamente. Nel privato, diciamo che sono più riconoscibile per strada, tante dimostrazioni d’affetto che prima, ovviamente non avevo».
Ti rivedremo in concerto a Parma?
«Mi auguro proprio di sì! Magari ci vediamo in Pilotta con l’orchestra...».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

weekend

Un sabato tra amor, musica e... castelli di sabbia: l'agenda

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rochetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

amichevole

Finisce uno a uno la sfida fra Parma e Empoli

Al Tardini segna Evacuo su rigore. Risponde Donnarumma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

viabilità

E' tempo di nuove partenze: traffico rallentato in A1 e Autocisa Tempo reale

INCENDI

Vasti focolai sulle colline di Reggio Emilia. Squadre anche da Parma

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti