15°

Spettacoli

Il «Pinicorillo» di Stori:«Cari genitori, meditate»

Il «Pinicorillo» di Stori:«Cari genitori, meditate»
0
Francesca Benazzi
Un bambino così piccolo da risultare invisibile agli occhi del mondo: è la storia di «Pinicorillo», la nuova produzione di Teatro delle Briciole Solares Fondazione delle arti al debutto venerdì 13 alle 21 per «Week-end al Parco» (ma già da dopodomani in matinée per le scuole, tutte le date nella scheda), che ha il sapore di antiche fiabe ricche di potenti metafore. La crescita come affermazione dell’identità, il senso profondo del rapporto con il padre e con la madre: sono alcuni dei temi di questa favola che riprende l’archetipo dei bimbi piccolissimi e ingoiati da un animale (vedi Pollicino, Giona e la Balena, Pinocchio, Cappuccetto Rosso). Sul palcoscenico saliranno due attori «storici» delle Briciole come Piergiorgio Gallicani e Morello Rinaldi, mentre a firmare testo e regia è Bruno Stori, con le musiche a cura di Mauro Casappa. 
Come ha lavorato sulla drammaturgia di «Pinicorillo»?
«Si tratta di una fiaba contadina della tradizione appenninica romagnola - spiega Stori - che ho trovato nel libro 'E la nave va' dedicato all’opera dello psicanalista Alberto Spadoni. E’ la storia di questo bambino talmente piccolo che nemmeno la sua mamma riesce a vederlo: un giorno esce nell’aia e dopo aver assaporato per un po' la libertà un bue lo inghiotte insieme a un ciuffo d’erba. E’ un percorso di 'reinfetazione', di ritorno nel ventre materno: passata la crisi, Pinicorillo ne uscirà fuori finalmente grande. I significati sono profondi: il bisogno di essere 'visto' davvero, di potersi riconoscere negli occhi del padre e della madre per crescere, e in particolare la necessità della presenza paterna fin dalla nascita. Per questo la mucca originaria della fiaba qui è diventata un bue: per sottolineare il bisogno di un modello maschile, soprattutto oggi in cui spesso la mamma si ritrova a dover fare sia da padre che da madre».
Quali linguaggi ha usato per la messinscena?
«La fiaba viene prima raccontata e poi rappresentata. L’idea è che sia un po' come un sogno, senza preoccupazioni descrittive e logiche, bensì emotive, per associazioni. Nella seconda parte il testo è ridotto al minimo e la suggestione è affidata a oggetti, suoni, rumori, musiche per rappresentare l’interno della pancia del bue. E per i genitori è un’occasione per riflettere... Sì, soprattutto sull'importanza della presenza, che diventa modello sul quale crescono i nostri figli, sulla necessità di continuare a giocare con loro, di tenerli 'dentro' per ridare loro forza sia da bambini che da adolescenti, per poi lasciarli andare verso l’autonomia».
 Da tanti anni lavora con i ragazzi: ha dovuto modificare nel tempo i linguaggi per catturare la loro attenzione, continuamente 'bombardata' da multimedialità sempre più rapida?

«La soglia di attenzione è in genere più bassa, e questo si riscontra non solo nel teatro ma anche nella scuola. Non credo però che il teatro debba adeguarsi ai nuovi linguaggi, deve anzi mantenere la propria peculiarità, lavorare su tempi di percezione più lunghi, di cui i piccoli hanno bisogno per apprendere. In fondo nell’antica Grecia la scuola, la 'scholé', significava 'ozio'. E quando le proposte sono affascinanti e accoglienti, i ragazzi rispondono con attenzione».  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

Viale Barilla

Lite tra giovani, contuso un vigile

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

Spettacoli

Andrea Pucci: «La mia vita tutta da ridere»

Radioterapia

Novità in arrivo e testimonianze dei pazienti

Volontariato

Le cento donazioni di Cherubino

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

Collecchio

Suona l'allarme, ladri messi in fuga dai vicini

LANGHIRANO

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

CULTURA

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

14commenti

Tg Parma

Tariffa rifiuti in aumento? Federconsumatori: "Una beffa" Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

TREVISO

Si rovescia il pedalò: annega 18enne. Salva la fidanzata

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

Motogp

Qualifiche annullate, griglia basata sulle libere: Vinales in pole, Rossi lontano

Rugby

Il Munster passa al "Lanfranchi", Zebre battute

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa