-2°

10°

la domenica

Je t'aime... moi non plus. E scandalo fu

Je t'aime... moi non plus. E scandalo fu
0

Serge Gainsbourg, geniale e sulfureo protagonista dello spettacolo francese, era brutto come pochi ma questo non gli ha certamente impedito di accompagnarsi ad alcune fra le più belle donne del mondo nel momento in cui queste donne erano considerate fra le più belle del mondo. E' stato un autore (oltre che un cantante, musicista, paroliere, poeta, pittore, attore e regista) a getto quasi continuo e ha centrato grandissimi successi, cantati da lui o da altri interpreti (fra cui France Gall, Françoise Hardy, Catherine Deneuve, Isabelle Adjani). In Francia e non solo è stato una superstar e ora è una leggenda. Ma da noi è famoso in pratica soltanto per la canzone scandalo del 1969, «Je t'aime moi non plus», cantata e sospirata insieme a una di quelle donne più belle del mondo, Jane Birkin, un’icona della moda, una che si aggirava nel jet set senza reggiseno molto prima di tutte le altre e che è riuscita a vincere il nazionalismo francese diventando un emblema dello stile d’oltralpe pur non essendo francese. Una che era in «Blow Up» di Antonioni, che era sposata con John Barry - l'autore delle musiche dei film di James Bond - e che ha dato il nome a una borsa di Hermès (come Grace Kelly e anche questa non è una cosa da poco), fatto su cui oggi è spiritosa: «La fama della borsa ha di gran lunga superato la mia». Serge Gainsbourg e Jane Birkin, dunque, sono i celeberrimi empi che divulgano il sesso a 45 giri con una canzone, un amplesso in musica, che in origine viene scritta per e incisa da Brigitte Bardot, altra sensazionale donna di Gainsbourg, nel 1968.

L'incisione
Ma la Bardot, nonostante sia il simbolo delle spregiudicate, a un certo punto si tira indietro, non osa e chiede a Gainsbourg di non pubblicare la canzone perché, nonostante il libertinaggio a vele spiegate, al momento è ancora sposata con l'uomo d'affari tedesco Gunther Sachs, playboy di caratura internazionale. Un riguardo. Gainsbourg propone allora l'incisione ad altre artiste, fra cui Marianne Faithfull, altra sacerdotessa della trasgressione, e Mireille Darc, ma poi nel novembre del 1968 incontra Jane Birkin durante la lavorazione del film «Slogan». Colpo di fulmine, amour fou. Jane Birkin non ci pensa un attimo e registra di buona lena «Je t'aime... moi non plus». Il disco esce sul mercato francese nel febbraio successivo ed è subito scandalo, enorme, furibondo.

Le reazioni
Molti stati europei e del Nord America ne proibiscono la trasmissione radiofonica. Scandalo fa rima con successo, anzi grande successo. Nonostante l'atmosfera bollente il brano, sarà il carattere romantico della musica, sarà la suggestione malinconica del dialogo fra gli amanti («Ti amo... Io no», si dicono in sostanza, tra ironie amare e sperdimenti pre orgasmo) non risulta pornografico. Pubblicata in Italia su 45 giri nell'estate del 1969 con la scritta «vietato ai minori di 18 anni» in evidenza sulla copertina, la canzone viene censurata dalla Rai (la leggenda narra che l'ente radiotelevisivo di Stato arriva perfino a proibire a Lelio Luttazzi, conduttore della seguitissima trasmissione Hit Parade, di nominare il titolo e la posizione nella classifica delle vendite), ma viene comunque trasmessa da Radio Monte Carlo e da Radio Capodistria, emittenti entrambe perfettamente ricevibili in Italia. Intanto nelle località di villeggiatura «Je t'aime... moi non plus» fa il boom: nei juke-box quasi non si sente altro. Il 28 agosto il procuratore della Repubblica di Milano ordina il sequestro e la distruzione del disco su tutto il territorio nazionale per «oscenità». Interviene anche «L'Osservatore Romano». L'ondata, però, non si ferma. Gli spudorati Gainsbourg e Birkin lanciano una moda: la loro canzone vanterà moltissimi tentativi di imitazione, soprattutto in Italia, soprattutto a metà anni Settanta (tipo «La prima volta» di Andrea e Nicole, 1976). E subito c'è chi la reinterpreta.

Il film
Ne fanno addirittura una cover Giorgio Albertazzi e Anna Proclemer, coppia regale del teatro e nella vita. Lariprende anche Ombretta Colli, da sola. Ci si buttano pure all'estero: in inglese Donna Summer e Nick Cave con Anita Lane. Nel 1976 Gainsbourg dirige un film con lo stesso titolo: interpreti Jane Birkin e Joe Dallesandro. E la versione di B.B.? Verrà pubblicata soltanto nel 1986. Ma ormai non c'è più nulla di cui scandalizzarsi, nel frattempo s'è visto e sentito ben altro.

Ogni settimana la rubrica "Formidabili quegli anni" nell'inserto La Domenica, in edicola con la Gazzetta di Parma

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Bello Figo Roma non ti vuole", ancora minacce al rapper

rapper

"Bello Figo Roma non ti vuole", ancora minacce al rapper

Gianfranco Rosi

Gianfranco Rosi

documentari

Oscar: il parmigiano Rosi agguanta la nomination con "Fuocoammare"

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

DELITTO DI NATALE

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

2commenti

carabineri

Sessanta cellulari per contattare fornitori e clienti: arrestato spacciatore

2commenti

lirica

Festival Verdi '17, Meo: "Artisti e produzioni di alto livello" Video

Per lo Stiffelio, al Teatro Farnese, pubblico in piedi

radio parma

Pizzarotti: "Piazza della Pace, serve presidio fisso: ma non di militari" Video

22commenti

big match

Venezia-Parma: sold-out (per i tifosi crociati)

Per chi resta a casa: diretta su Tv Parma (domenica 14.30)

TERREMOTO

Le offerte dei lettori per il centro Italia: ecco cosa è stato consegnato

sorbolo

Tenta la truffa dello specchietto, ma la vittima lo beffa

1commento

incidente

San Polo di Torrile e Baganzola, due auto fuori strada: due feriti

privacy

L'Università di Parma tutela gli studenti che cambiano sesso: saranno "alias"

Campagna elettorale

Pizzarotti candidato. E i Cinque stelle?

6commenti

Blackout

Zibello senza luce, scoppia il caso

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

1commento

CALCIO

D'Aversa ha scelto Frattali

la bacheca

56 opportunità per chi cerca lavoro

ACCIAIO

S.Polo Lamiere acquisisce la Tecnopali

Progetto

Cento studenti mandano una sonda nello spazio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

ricerche in corso

Rigopiano, recuperati i corpi di tre donne e quattro uomini: le vittime salgono a 16

gran bretagna

Brexit, la Corte dà torto al governo May: "Voti il Parlamento"

SOCIETA'

salute

I pericoli delle patate «tossiche»

video

La videocandidatura del "Pizza" è social-ironica

SPORT

sci

Valanga rosa: Plan de Corones vince la Brignone, la Bassino 3/a

Formula 1

Ecclestone: "Mi hanno licenziato"

MOTORI

Prova su strada

Renault Scenic, adatta a tutto (e tutti)

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto