11°

Spettacoli

Film recensioni - New Moon

Film recensioni - New Moon
Ricevi gratis le news
3

di Lisa Oppici

È difficile, difficilissimo, fare un sequel capace di superare l’originale. Ci sono riusciti autori doc: gente come Tim Burton, con il suo «Batman - Il ritorno», o Sam Raimi, con la seconda puntata di «Spider-man». Chris Weitz, che raccoglie il testimone di questa saga multimilionaria da Catherine Hardwicke (la regista di «Twilight»), non ci riesce. Ci prova, punta a strabiliare e si mette d’impegno tra mega effetti speciali e tentativi d’introspezione, ma alla fine, tutto considerato, non ce la fa, complice anche uno script che manca di efficacia e si arena tra verbosità eccessive e computer graphic.
Per Weitz (che veniva da un altro fantasy poco riuscito come «La bussola d’oro») il compito era arduo, lo si sapeva fin dall’inizio: perché tutto sommato il «Twilight» della Hardwicke, pur non scevro di difetti, non solo si lasciava vedere ma sapeva «prendere», giocando sul fascino dell’eterno tema dell’amore impossibile e sui tormenti del passaggio all’età adulta. In questo sequel, invece, è come se tutto fosse smorzato, freddo, fors'anche perché mal contaminato da elementi horror-gotici sui quali qui si punta decisamente di più. Che la favola di Bella Swan ed Edward Cullen (lei umana e lui vampiro) sia complicata da realizzarsi lo si capisce fin dall’inizio di «New Moon», quando per proteggerla lui decide di fare armi e bagagli con la famiglia e di lasciare la cittadina di Forks. Per Bella seguono mesi di dolore e depressione: chi l’aiuta a sopravvivere è l’indiano Jacob, che per lei vorrebbe essere più di un amico ma che a sua volta nasconde un segreto grosso come una casa. Nella mente della ragazza però c'è sempre Edward, e quando lui, novello Romeo, decide di farla finita, sarà Bella a correre a salvarlo a Volterra, fin davanti al torvo «tribunale» dei Volturi. 
In ballo, alla fine, resta sempre la mortalità/immortalità della giovane, la sua «trasformazione»: e il tema rimane aperto per il terzo capitolo della saga, con quella battuta finale («Sposami, Bella») che sembra già invitare al cinema i fans. 
È difficile da spiegare, ma è come se il «New Moon» di Weitz mancasse di vita. Verboso e molto lungo (almeno mezz'ora di troppo), perde forza narrativa col passare dei minuti (tutta la storia di Jacob, che occupa la parte centrale, è decisamente fiacca, nonostante il «brivido» della licantropia) e funziona davvero solo quando l’amore impossibile torna al centro della scena, rianimandosi di fatto solo nel finale italiano. Weitz vuole raccontare «i dolori della giovane Bella», e per questo le gira spesso intorno con la macchina da presa (tantissimi i movimenti circolari) per mostrarne il disorientamento, ma la narrazione è debole e ripetitiva, quasi senz'anima. Se i momenti belli non mancano (l'ossessione dell’età della protagonista, il suo sogno iniziale, l’abbraccio palpitante con Edward a Volterra, la corsa di lei nella splendida macchia di colore dei mantelli rossi sempre a Volterra), quello che non c'è è un quadro efficace, asciutto e sufficientemente omogeneo: cosa che invece il film della Hardwicke, che palpitava dall’inizio alla fine, aveva. Ne esce una pellicola incompleta, che vive e pulsa davvero solo a tratti: un passo indietro rispetto a «Twilight». 
Giudizio: 2/5
 
SCHEDA
REGIA: CHRIS WEITZ
SCENEGGIATURA: MELISSA ROSENBERG
MUSICHE: ALEXANDRE DESPLAT
FOTOGRAFIA: JAVIER AQUIRRESAROBE
MONTAGGIO: PETER LAMBERT
INTERPRETI: KRISTEN STEWART, ROBERT PATTINSON, TAYLOR LAUTNER, ASHLEY GREENE, MICHAEL SHEEN
GENERE: FANTASTICO
USA, 2009, colore, 2h e 10'
DOVE: CINECITY, WARNER VILLAGE, ODEON (SALSOMAGGIORE)
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Claudia

    04 Dicembre @ 18.49

    Tra tutti i libri della saga,certamente new moon è quello meno riuscito,si il film lo ricalca perfettamente e purtroppo per questo non cattura.Secondo me ha influito anche il cambio di regista.Per fortuna c'è Jakob che fa dimenticare tutto.

    Rispondi

  • Sissi

    25 Novembre @ 14.43

    Mi trovo pienamente d\'accordo con Erika, questo è un commento di una persona che non ha vissuto l\'amore sofferto dei due protagonisti leggendo i libri... La sofferenza di Bella nel libro occupa buona parte del romanzo. Chris Weitz ha fatto un buon lavoro, rispetto a Twilight questo film è più movimentato pieno di effetti speciali, ma soprattutto pieno di vita e di COLORE! E' riuscito a suscitare interesse in moltii ragazzi, ciò significa che Weitz ha fatto davvero un buon lavoro!

    Rispondi

  • Erika

    24 Novembre @ 23.42

    Questo è un commento secondo me tipico di chi non ha letto il libro. Il film va di pari passo con il libro, le scene sono praticamente identiche e dal momeno che in new moon non c'è vera e propria azione (come del resto in twilight) è normale che la trama de film sia un pò lenta. Ma se si è letto il libro ovviamente il film ha un senso.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Sei un esperto di... tutto! Rispondi ai nostri 10 quiz

GAZZAFUN

Pronto ad un nuovo ripasso di cultura generale? Provaci subito

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni per ricordare Giulia davanti al liceo Marconi: foto

PARMA

Striscioni per ricordare Giulia davanti al liceo Marconi Foto

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

ENZA

Si lavora per il ripristino delle sponde di Enza e Parma Video

tg parma

Fango, acqua, lavoro e tanta amarezza: parlano gli sfollati di Colorno Video

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

Colorno

Il libraio Panciroli: «Mai vista tanta acqua in Reggia»

1commento

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

AVEVA 52 ANNI

Langhirano piange Tarasconi, per anni gestore del bar Aurora

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

Rispettata la tradizione dell'iniziativa benefica a favore dei più piccoli

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

Colorno

Il maresciallo si getta nel torrente e salva un 35enne

La storia a lieto fine nella frazione di Copermio

6commenti

violenza sessuale

Arrestato insegnante di musica parmigiano: i due anni da incubo di un'allieva

2commenti

PARMA

I torrini del Battistero danneggiati: arrivano le impalcature Foto

PARMA

Accordo fra Tep e sindacati: oggi niente sciopero, autobus regolari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

ITALIA/MONDO

ECONOMIA

La Commissione Ue contro Ryanair: "Lo sciopero è un diritto fondamentale"

BOLOGNA

Peculato: condannato l'ex capogruppo Pd in Regione Marco Monari

SPORT

COPPA ITALIA

Milan, tutto facile: ai quarti derby con l'Inter. Contestato Donnarumma

RUGBY

Carlo Orlandi (Zebre): "Cerchiamo di migliorare il possesso palla" Video

SOCIETA'

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

CONSIGLI

Nozze rovinate: la sposa è allergica alla torta

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS