21°

Spettacoli

Pink Floyd: 30 anni fa The Wall, monumento rock

Pink Floyd: 30 anni fa The Wall, monumento rock
4
Il 30 novembre del 1979 usciva The Wall, doppio concept-album dei PinkFloyd (ne avevano al loro attivo già uno, Ummagumma), una monumentale opera rock in cui Roger Waters, autore di quasi tutti i brani, raccontava la vicenda di Pink, un personaggio largamente autobiografico – ma anche ispirato dall’ex Floyd Syd Barrett – schiacciato da un’esistenza di alienazione e solitudine, fino a costruire attorno a sè un muro metaforico.
Un disco che avrebbe diviso i fan del gruppo inglese, tra chilo considera il loro massimo capolavoro, e chi lo ritiene uno sgradito cambio di rotta più che altro commerciale per la band di Animals e The Dark side of the moon, che dopo quell'esperienza (le liti durante la registrazione non si contarono) cessò di esistere come quartetto, con l’uscita di Waters. Caratterizzato da suoni più rock che psichedelici, permeato da violenza (molti i richiami alla guerra, il padre di Waters rimase ucciso ad Anzio nella seconda guerra mondiale) e oppressione, l’album ebbe come brano-simbolo Another brick in the wall (che è anche il leit-motiv che attraversa il disco),che sbancò le classifiche di mezzo mondo, ma anche classici come Is there anybody out there? o Comfortably numb. Pink, tra drammi personali e successo da rockstar, finisce completamente isolato dal suo 'muro'.
 
La complessa e simbolica narrazione rese The Wall molto più che un album: sin dai primi ascolti si caratterizzò anche e soprattutto come un’opera destinata a essere 'vista' oltre che ascoltata. Da qui il film Pink Floyd-The Wall (1982), diretto da Alan Parker e interpretato da un allora semisconosciuto Bob Geldof, nella parte di Pink. Ma anche e soprattutto un concerto spettacolare (con tanto di muro che veniva edificato e poi crollava), che i Floyd fecero in poche, selezionate città: New York, Los Angeles, Londra e Dortmund. Quei concerti finirono nel doppio live Is There Anybody Out There?: The Wall Live1980-1981. The Wall – Live in Berlin, fu invece una performance dal vivo del disco fatta da Waters e da numerose altre rockstar a Berlino il 21 luglio 1990, per ricordare la caduta del muro, quello vero tra est e ovest, otto mesi prima.

A trent'anni di distanza, forse la cifra sonora di The Wall non è più così moderna, ma i messaggi sull'alienazione dell’uomo contemporaneo, e l’inquietudine a tratti angosciosa che lo permea mantengono la loro forza. A prescindere dalle opinioni, The Wall è tra i pochi dischi che possano considerarsi «opera rock», affreschi complessi di un mondo musicale scomparso per sempre. Per questo, trent'anni dopo, si può tranquillamente accomodare nel pantheon dei classici, in compagnia di ben pochi altri dischi, come Tommy degli Who e The lamb lies down on Broadway dei Genesis. 

Another Brick In The Wall

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • LC

    01 Dicembre @ 22.06

    Ognuno ha la sua preferenza. Per il sottoscritto, svetta impareggiabile al primo posto "Ummagumma". Al secondo posto, Atom Heart Mother. Poi "Meddle". Poi, forse, "The Dark Side of the Moon", insieme ad altri ottimi dischi, ma non epocali, fra cui, certamente, anche "The Wall". P.S. Per veri amatori posso suggerire un doppio veramente assai intrigante. I Pink Floyd non rientrano tra gli autori. C'è solo Syd Barrett: THE MADCAP LAUGHS & BARRETT

    Rispondi

  • antonio

    01 Dicembre @ 11.03

    In The Wall si sente la mancanza di Write soprattutto nelle parti di tastiera, che sono dei semplici tappeti musicali, piuttosto che vere e proprie melodie come in Animals, Wish You Were Here e soprattutto Dark side of the Moon. Questo rende la musicalità di The Wall più essenziale e più fredda, dove risalta principalmente la chitarra di Gilmour e la voce di Waters. Forse però questo album, per il "concetto" che porta dentro di sè, aveva bisogno proprio di queste linee sonore essenziali, piuttosto che di suite interminabili in stile "Echoes" o di melodie psichedeliche come "Brain Damage". Vorrei anche evidenziare l'estrema cura dei suoni e degli effetti: si sente che ogni cosa "non convenzionale" è al posto giusto e con il volume giusto (es: elicotteri, esplosioni, uccellini che cantano...) senza essere troppo evidente rispetto alla melodia se non serve, oppure sovrastandola quando è necessario. Mi sembra un album perfettamente riuscito dal punto vista musicale e lirico, tanto che, insieme a Dark Side of the Moon, potrebbe benissimo essere utilizzato a scuola, quando si studia il 900' (es: Pirandello) o quando si studiano le poesie del decadentismo Francese (Baudelaire, Rimbaud). Il concetto della solitudine dell'uomo moderno che può portare all'odio verso gli altri (One of my turns, In the flesh part 2), il concetto della pazzia che si contrappone a quello di "normalità" (Eclipse, The trial), la corsa continua verso i soldi ed il successo che quasi mai porta alla felicità (time, money) sono solo aluni esempi per cui vale la pena leggere e meditare i testi dei Pink Floyd tanto come si fa quando si leggono libri "importanti". E poi cosa volete di più....non ci hanno mai rotto le p....con le solite, spesso banali, canzoni d'amore!!! Sfido chi mi cita una loro canzone dedicata ad una donna... Non credo che nessuno degli altri grandi gruppi rock degli anni '70 abbia mai raggiunto un livello così alto per il modo di tradurre in testi e musica dei "concetti" che riguardano profondamente l'intera società.

    Rispondi

  • Pier

    01 Dicembre @ 09.47

    Rick Wright ha suonato in The Wall, ma solo come turnista e non come membro effettivo dei Pink Floyd; non ha invece suonato nel successivo The final cut. Penso anch'io che The Wall non sia il più bello dei Pink Floyd, anche se è il più carico di suggestioni.

    Rispondi

  • Paolo

    30 Novembre @ 19.12

    Di sicuro non il miglior disco dei Pink che è \\\"the darck side of the moon\\\" anche come vendite, ma ugualmente di ottimo livello. Peccato che in quel disco non suonò Rick Whrite il tastierista da poco scomparso........

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cuoco perfetto, chiuse le iscrizioni

tg parma

"Cuoco perfetto", boom di richieste: chiuse in anticipo le iscrizioni Video

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

11commenti

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

3commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

PARMA CALCIO

Intitolato a Tito Mistrali il campo da calcio di via Taro

Esordì nel 1925. Era il bomber con la "retina"

1commento

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Formaggio

La grana del grana

Sentenza

Multa ingiusta. E stavolta è Equitalia che deve pagare

2commenti

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

9commenti

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

sport

Alberto Scotti presidente nazionale dei Veterani dello sport

Medicina

L'osteopatia nella cura della endometriosi

Da uno studio fatto a Parma nuove speranze per combattere una malattia che colpisce il 10% della donne in età fertile

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

6commenti

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

Treviso

Il giudice girerà armato: "Lo Stato non c'è, devo difendermi"

4commenti

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

tv parma

La ricetta di D'Aversa "Dobbiamo metterci più cattiveria" Video

Formula 1

Ferrari in prima fila, ma la pole è di Hamilton

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»