11°

29°

Spettacoli

Bellocchio: «Ormai la tv vince su tutto»

Bellocchio: «Ormai la tv vince su tutto»
0
Gianluigi Negri 
Non potrò portare a Roma un riconoscimento così pesante: me lo spedirete». E’ con una battuta che Marco Bellocchio riceve dalle mani dell’assessore alla Cultura Luca Sommi il Premio all’eccellenza artistica della città di Parma, istituito 8 anni fa da Solares (con il Comune) e da un anno ribattezzato «Trecentosessanta». L’opera, frutto della creatività del designer Denis Santachiara, mette in «difficoltà» anche lo stesso Sommi: «Pesa una quindicina di chili».  Si è aperta così, tra i sorrisi, al cinema Edison, la cerimonia di premiazione di cui è stato protagonista il regista piacentino l’altra sera. Di fronte a uno scarso pubblico, considerato che Bellocchio è uno dei grandi maestri del cinema italiano, il regista di «Vincere» non si è sottratto alle domande del critico e giornalista della «Gazzetta» Filiberto Molossi e degli spettatori presenti. Durante il suo intervento non ha potuto non sottolineare ciò che sta accadendo al cinema in questo periodo: «Ormai è la televisione che vince tutto. Il cinema è minoritario: era un arte popolare; oggi faticano anche le multisale». Nella serata di mercoledì è stata anche inaugurata la rassegna «Immagini del potere. Il cinema di Marco Bellocchio», che l’Edison ospiterà fino al 20 gennaio. L’incontro è avvenuto, intorno alle 23, tra le proiezioni di «Paola - Il popolo calabrese ha rialzato la testa» (documentario del 1969) e i corti «Abbasso il zio» (1961) e «Ginepro fatto uomo» (1962), che precedono il folgorante «I pugni in tasca», esordio del regista del 1965. «"Paola - Il popolo calabrese ha rialzato la testa" - ha ricordato Bellocchio - è l’unico film di propaganda che ho girato. In quel periodo scelsi di aderire all’Unione dei comunisti italiani, partito di ispirazione maoista che "stava sul territorio" in maniera diversa dalla Lega di oggi e che voleva coinvolgere gli sfruttati, in questo caso i contadini che lottavano per l’occupazione delle case popolari. Nonostante fosse stato il partito a chiedermi di girarlo, lo realizzai in modo totalmente libero». L'indipendenza è sempre stata un suo «cruccio»: «Cerco di avere una libertà accentuata nel mio lavoro. Le imposizioni tutte mi sono nemiche, anche se nella mia formazione un posto rilevante lo ha avuto il cinema sovietico, che è un cinema di propaganda. Resto comunque contrario a qualsiasi tipo di pressione ideologica». «Vincere», da poco uscito in Francia, è stato accolto come un capolavoro, ed ha ricevuto entusiastiche accoglienze anche negli Stati Uniti: «E' la storia di un uomo (Mussolini, ndr) disposto a distruggere una donna, la quale si ribella a un’imposizione del potere. Questi scontri e questa ribellione sono quasi sempre riscontrabili nella mia opera». Altro tema ricorrente è la pazzia che Bellocchio considera ribellione, ma anche ripetizione: «Il pazzo è uno che ripete: è un ribelle che, in un certo senso, ha perso la sua battaglia». Dopo un dramma storico come quello raccontato in «Vincere», ora potrebbe tornare a occuparsi del presente: «Ho rifiutato un film su Craxi, ma mi affascina molto, come tema, la tragedia di Eluana Englaro».
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

2commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

indagini

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso:

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

Lega Pro

La Lucchese ai raggi X

SAN GIOVANNI

Il piccolo falco «Sandro» è caduto dal nido

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

3commenti

Anteprima Gazzetta

Inchiesta Pasimafi: spariti due computer, giallo all'ospedale Video

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

2commenti

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

Giancarlo Ghiretti fu protagonista nel rugby e nel football

8commenti

PARMA

Veicolo in fiamme: traffico in tilt in tangenziale nord alla Crocetta

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

TAORMINA

G7, bozza finale: sì alla difesa dei confini Video

torino

Con la fionda riforniva di droga il figlio in carcere: condannata

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

BOXE

Parma riscopre il pugilato Video

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima