10°

17°

Spettacoli

Lella Costa e le «Ragazze»: «Mitiche, malgrado tutto»

Lella Costa e le «Ragazze»: «Mitiche, malgrado tutto»
Ricevi gratis le news
0
Francesca Benazzi 
 
Porta sul palcoscenico le donne, anzi le «Ragazze» d’ogni età, tra divertimento, riflessione e impegno. Lella Costa torna a Teatro Due da giovedì a sabato con il suo ultimo monologo, diretto da Giorgio Gallione con le musiche di Stefano Bollani (info: 0521 230242, biglietteria@teatrodue.org). Dopo Amleto, Alice e Traviata, a cui l’autrice-attrice aveva dedicato negli scorsi anni i suoi «one-woman-show», questa volta lo spunto letterario per «Ragazze - Nelle lande scoperchiate del fuori» è Calvino con la sua Euridice. Ma lo spettacolo, dice Lella Costa, «parla di tutte quelle ragazze 'senza pari' che animano la nostra vita e la nostra memoria, nei secoli protagoniste e testimoni di uxoricidi impuniti e vessazioni quotidiane, di gesti eroici e delitti inauditi, e che nonostante tutto riescono a essere straordinariamente creative e irresistibilmente simpatiche».
 
Nei suoi monologhi spesso la letteratura diventa occasione per parlare d’attualità:  nel caso di «Ragazze» com'è andata?
«Rispetto agli ultimi spettacoli, dove l’elemento letterario costituiva la struttura portante, qui le incursioni nel contemporaneo sono molte di più. Ho pensato che Orfeo e Euridice fosse il mito perfetto per raccontare la difficoltà, la fascinazione e il mistero della relazione tra maschi e femmine, con questa cosa assurda che Orfeo fa di riuscire a riconquistare Euridice scendendo addirittura nell’oltretomba e di contravvenire alla sola regola che gli era stata data, quella di non voltarsi indietro. Insomma l’unica cosa che non doveva fare la fa: è curioso, no? Da qui nasce tutta una serie di divagazioni sulla contemponeità, non sull'attualità: non m'interessava entrare nel dettaglio di questioni che ci ammorbano quotidianamente, piuttosto volevo fare un discorso che prescindesse dall’avvenimento della settimana e riflettesse, in modo anche divertente e ironico, sui talenti non riconosciuti delle donne e sulle vessazioni che subiscono».
 
Sembra di capire che per le «ragazze» di oggi ci sia ancora molta strada da fare.
«E' molto difficile dare un’interpretazione univoca, ma credo sia importante provare a ricostituirci come soggetto collettivo, senza mitizzare l’identità di genere, le donne sempre e comunque, accogliendo a braccia aperte tutti gli uomini che siano disposti a tenere presente il nostro punto di vista e il nostro bisogno di visibilità e concretezza. Spero, con questo spettacolo, di dare un minimo contributo. Mi pare che funzioni: alla fine spesso gli uomini vengono in camerino a dirmi 'Siamo un po'massacrati ma ce lo meritiamo'».
 
Com'è nata la prima idea di questo spettacolo, l’esigenza di parlare della condizione delle donne?
 «Un anno fa, quando è nata quest’idea, avvertivo una sensazione di disagio, di profondo scollamento tra la percezione della strada da fare, delle ingiustizie, delle assurdità e il bisogno di parlarne. Vivendo nel mondo reale e avendo relazioni con persone che conducono una vita normale, ho intuito che questo era un terreno su cui era indispensabile muoversi e prendere posizione».
Le sue tre figlie l’hanno ispirata nella scrittura del monologo?
«Probabilmente sì - conclude Lella Costa - qualche spunto è senz'altro più facile da cogliere nella realtà che hai più vicina. Ma credo che uno spettacolo teatrale debba vivere un po': in Italia vivono sempre troppo poco. Quindi cerco di legarlo il meno possibile a quello che accade intorno a me e di avere uno sguardo più ampio». 
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

1commento

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

PARMA

"Solo italiani referenziati" per l'appartamento in affitto: l'annuncio che fa discutere

Polemica sui social network: "E' razzista"

24commenti

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

L'autore del terzo gol dei crociati nella partita con l'Entella dedica la sua rete alla figlia

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

PARMENSE

Fornovo, rustico a fuoco. Fiamme anche a Basilicanova

Notte di lavoro per i vigili del fuoco

storia

Inaugurato il monumento ai Paracadutisti della Folgore

economia

Approvata all'unanimità la fusione di Banca di Parma in Emil Banca

CONTROLLI

Autovelox, la mappa della settimana

LANGHIRANO

Cascinapiano, auto fuori strada: un ferito

Ferite di media gravità per il conducente

Contributo

Scuole squattrinate? Pagano mamma e papà

PARMA

Minacciato nel suo palazzo da un uomo armato di coltello: serata di paura in centro

Il parmigiano ha chiamato la polizia ma lo sconosciuto è fuggito

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

SERIE A

Bonucci espulso con lo "zampino" del Var: è il primo cartellino rosso con la videoassistenza

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro