-2°

Spettacoli

Ritchie: «Il mio Sherlock Holmes più americano che vittoriano»

Ritchie: «Il mio Sherlock Holmes più americano che vittoriano»
0

Lente d’ingrandimento? Mantella a quadri? Macchè: il nuovo Sherlock Holmes cinematografico riletto da Guy Ritchie ha la faccia e l’ironia irresistibile di Robert Downey Jr ed è un uomo che accanto alla logica ferrea e alla capacità sovrumana di notare dettagli, mena le mani da esperto di arti marziali, è protagonista di inseguimenti rocamboleschi e sfugge a attentati dinamitardi. E accanto ha un Watson non più un occhialuto, ma con le affascinanti sembianze di Jude Law, a sua volta niente male nelle scazzottate.

Il kolossal che fa fare il salto di qualità all’ex marito di Madonna, finora buon regista di pellicole indipendenti (tra cui l’ultimo «RocknRolla») è una superproduzione angloamericana, che ricrea una spettacolare Londra vittoriana nella quale i due protagonisti - legati da un rapporto che somiglia più a quello di una vecchia coppia sposata che a un’amicizia - affrontano con suspense degna di uno 007 un malvagio Lord Blackwood (l'eccellente Mark Strong), intenzionato a dominare il mondo. Con un finale che lascia aperta la porta a un sequel, se «Sherlock Holmes» avrà il successo auspicato dai produttori  e dal regista. La pellicola - che sarà sugli schermi il 25 dicembre - è stata presentata ieri a Londra. «Volevo fare un film che mantenesse l’identità inglese, ma avesse dietro soldi e forza americana - ha spiegato Ritchie alla Freemasons Hall, nella sede londinese della massoneria, dove sono state girate alcune scene - Per me era necessario che fosse un mix di queste due cose.

Ora che esce vedremo se avrà funzionato». Per Ritchie, il suo Holmes è vicino alla natura del personaggio descritto da Sir Arthur Conan Doyle più di quanto non lo fossero i personaggi un po' rigidi della tv e della cinematografia degli scorsi decenni, come il leggendario Basil Rathbone, lo Sherlock degli anni Quaranta.
 «Sapevo che questo Watson era molto diverso dall’originale che avevo letto da bambino - ha poi detto Jude Law - Doveva essere rinnovato, riscoprendo come lo disegnava Conan Doyle, ma dandogli anche nuova energia». A Downing Jr, che per anni ha combattuto con le tossicodipendenze, qualcuno chiede perchè nel film non ci sia riferimento alla «soluzione al 7%» (la cocaina che usa Holmes): «Ah - scherza lui - ma io non sono mai andato sotto a quella percentuale... ma scherzi a parte, la sfida era renderlo fedele al materiale originale, rispettandolo, ma anche cambiandolo per adattarlo. Credo che questa sia un’interpretazione del tutto nuova, che abbiamo fatto consapevoli della responsabilità di rivedere un simile personaggio».

Nel film, il legame tra i due mette a rischio le nozze imminenti di Watson con Mary: «Io credo che Holmes e Watson siano due aspetti che ritroviamo in ognuno di noi, quindi hanno un rapporto molto stretto, quasi da commedia romantica», dice Downing Jr. E quando un giornalista chiede a Jude Law se stia per ritrasferirsi dagli Usa all’Inghilterra insieme a Sienna Miller, lui guarda Robert e risponde: «L'unica persona di cui io sia innamorato al momento è qui alla mia sinistra», tra le risate generali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

1commento

Viabilità

Pericolo nebbia sulle strade: visibilità 110 metri in A1 Traffico in tempo reale

Scontro fra due auto: chiusa la statale 63 del Cerreto nel Reggiano

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

1commento

WEEKEND

Presepi, street food, spongate:
gli appuntamenti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

fidenza

Si schianta ubriaco, s'inventa un rapimento e che è stato costretto a bere

4commenti

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

2commenti

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

6commenti

ALLARME

Ladri scatenati: raffica di furti in città nelle ultime ore Video

5commenti

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

cinema

Il DomAtoRe di RaNe al cinema Astra

La proiezione del documentario su Lorenzo Dondi

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

ITALIA/MONDO

studentessa cinese

Investita e uccisa mentre inseguiva i ladri Video: gli ultimi istanti

1commento

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

MOTORI

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti

LA GT

Renault, arriva la Twingo «cattiva»