TEATRO

«Non per amore», quando l'uomo degenera

«Non per amore», quando l'uomo degenera
0

E' un fiorire di simboli e immagini. Un’indagine autentica che sonda l’amore e la degenerazione del sentimento. Un esperimento ben riuscito che coinvolge lo spettatore e lo trascina in un applauso lungo cinque minuti.
«Non per amore», lo spettacolo di Festina Lente Teatro in collaborazione con l’associazione Vagamonde che domenica sera ha portato sul palco del Teatro Due 12 uomini e 25 donne (alcuni dei quali alla prima esperienza teatrale) è un racconto che mescola amare verità e luoghi comuni sul rapporto di coppia, sulla violenza di genere, sulla profanazione dell’amore che è il possesso. Lo ripetono in tutte le lingue, le attrici (molte straniere) sul palcoscenico: «La donna è considerata un territorio da possedere, occupare e, infine, bonificare, ma nessuno di questi tre verbi ha a che fare con la parola amore». Lo sappiamo, ma è necessario ripeterlo, urlarlo. La compagine di interpreti, uomini e donne, a marzo si era messa in gioco nel progetto e per quattro mesi ha preso parte alle prove, che si sono svolte in modo separato e parallelo. In due parti è stata suddivisa anche la rappresentazione: la prima ha visto protagonisti gli uomini, la seconda le donne. Maschi e femmine non si sono incrociati mai, nemmeno in scena, quasi a sottolineare l’impossibilità di comunicare e di incontrarsi quando, in una relazione sentimentale, esplode la violenza. E le frasi si rincorrono e si ripetono, sovrastate dalla musica: sempre uguali, perdono di senso, come quando l’impossibilità di comprendersi spegne la relazione. Lui che grida «Io non sono debole» è lo stesso lui che che racconta di uno spintone e di un braccio rotto mentre i gusci di una dozzina di noci si frantumano per mano di altrettanti uomini: fa male sentire quelle parole, quei rumori. Il pubblico – in un certo modo anch’esso chiamato ad avere un ruolo preciso (le luci non si spengono mai del tutto in platea) – è coinvolto e invitato alla consapevolezza.
Molti attori alle prime armi, dicevamo: semplici cittadini che hanno colto l’occasione di mettersi alla prova e che senz’altro ce l’hanno fatta, contribuendo a confezionare uno spettacolo intenso, ricco di suggestioni e capace di mettere chi guarda di fronte alle contraddizioni che ancora la nostra società deve scontare. In chiusura ciascuna delle 25 donne sul palco schiaccia un fiore tra fogli di giornale: uno dopo l’altro, con la rapidità con cui si disperdono drammi che finiscono per essere solo notizie e di cui ci si dimentica troppo velocemente. Ecco perché bisogna continuare a parlarne. A ripeterlo. A urlarlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il "balletto" del ghiaccio di Montreal

doctor web

Montreal, ecco cosa succede se la strada si può solo... pattinare Video

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

NOSTRE INIZIATIVE

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Incornato da un toro: grave allevatore

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

Matricole

Università, aumentano gli iscritti a Parma: +12,7% Video

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

3commenti

ANALISI

Le incognite del Pd parmigiano: referendum e resa dei conti

4commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

27commenti

tribunale

Sparò all'amico in via Europa: condannato a 6 anni

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

LA BACHECA

44 opportunità per trovare un lavoro

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

tg parma

Festival Verdi: a rischio il finanziamento Video

Fotofestival

Fra metafisica e Storia: un mese di mostre fotografiche a Montecchio

Da venerdì 9 dicembre a domenica 8 gennaio tornano le iniziative del Cinefotoclub

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

2commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

ITALIA/MONDO

torino

Sale sulle scale mobili della metro. Ma col Suv Foto

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

CURIOSITA'

viaggi

Madrid coi bambini: 8 buone ragioni per partire Foto

tg parma

All'Annunziata 40 presepi in mostra da tutta Italia Video