AL CINEMA

Il «docu» sui Backstreet Boys al ritmo di un concerto

Il «docu» sui Backstreet Boys al ritmo di un concerto
0

Come sopravvivere fra successo planetario, un manager truffaldino, crisi personali e voglia di tornare al top, nella boy band più di successo della storia. Lo spiega il documentario Backstreet Boys: «Show ‘Em What You're Made Of» di Stephen Kijak, realizzato per i 20 anni del gruppo, che ha venduto dal 1993 oltre 130 milioni di album nel mondo, ha ottenuto una stella sulla Hollywood Walk of fame e 380 milioni di visualizzazioni per i video online. Il film, che arriva in sala il 14 e il 15 luglio con Microcinema (a Parma nei The Space), si conclude con la performance unplugged dei Backstreet Boys, lo scorso febbraio a Londra, per l’uscita del documentario in Gran Bretagna.

Seguendo la preparazione del loro ottavo album in studio, «In a World Like This», e del tour mondiale (circa 190 date fra Nord America, Sud America, Europa, Asia, Australia e Medio Oriente) Kijak compie un viaggio nella storia musicale e i percorsi personali dei cinque componenti della boy band, A. J. McLean, Howie Dorough, Nick Carter, Kevin Scott Richardson (che aveva lasciato il gruppo nel 2006 e ci è tornato nel 2012) e Brian Littrell. A metterli insieme, da adolescenti o poco più, nel 1992, «reclutandoli» attraverso dei provini, è un imprenditore di Orlando, In Florida, Lou Pearlman (condannato nel 2008 a 25 anni di prigione per frode, bancarotta e riciclo di denaro) che, colpito dal successo dei New kids On The block, si lancia nel mondo della musica puntando sulle boy band (si deve a lui anche la nascita degli Nsync di Justin Timberlake).

Una nuova vita per i cinque ragazzini, che si formano in una gavetta tra concerti nelle scuole, lunghe preparazioni di coreografie e numeri corali. Il primo grande successo per loro arriva in Europa, e solo dopo negli Stati Uniti, diventando nel giro di tre anni sex symbol (grazie anche ai video patinati tipici del genere, parodiati in seguito dai Blink 182, ndr) e fenomeni pop con milioni di fan urlanti in tutto il mondo. Iniziano però ad esserci le prime fratture: come il contrasto con Pearlman, a cui i ragazzi fanno causa dopo essersi resi conto di quanti soldi abbia sottratto al gruppo; i problemi di alcool e di droga di A.J; il logoramento dovuto al non fermarsi mai tra tour e studio di registrazione; il momentaneo addio di Richardson e la decisione di andare avanti anche senza di lui.

Il passato, raccontato anche da molto materiale inedito, si mescola con il presente. Un passaggio affidato al ritorno dei cinque cantanti nei luoghi della propria infanzia tra ricordi a volte traumatici (e spesso causa di pianti e abbracci collettivi, ndr) e alla cronaca della voglia e delle difficoltà di mantenere l’armonia. Tutto è più difficile quando le coreografie tanto amate dalle fan si devono preparare da 30enni e 40enni e bisogna affrontare ostacoli come i problemi alla voce di Brian.

«Questo film non è solo sulla musica e sui fan - spiega il regista nelle note di produzione -. Quando le urla sono terminate, rimanevano cinque persone, cinque uomini cresciuti membri di una boy band, che avevano forgiato un legame incredibile, sigillato dal loro grande talento come cantanti che ci hanno permesso di osservare da vicino questa unione, questa famiglia che è rimasta in piedi per più di 20 anni». «Non stiamo cercando di apparire qualcosa di diverso da quello che siamo - sottolinea Littrell - ma ci concentriamo su qualcosa di leggermente diverso. Ora abbiamo la libertà di fare tutto quello che vogliamo ed è una sensazione eccitante».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

5commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

referendum

File infinite al Duc per la tessera. Un lettore: "Racagni, ascensore guasto: e i disabili?"

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

2commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

Fidenza

La giunta: «L'aggregazione aiuterà il Solari»

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

9commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

11commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

1commento

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti