-2°

AL CINEMA

Il «docu» sui Backstreet Boys al ritmo di un concerto

Il «docu» sui Backstreet Boys al ritmo di un concerto
0

Come sopravvivere fra successo planetario, un manager truffaldino, crisi personali e voglia di tornare al top, nella boy band più di successo della storia. Lo spiega il documentario Backstreet Boys: «Show ‘Em What You're Made Of» di Stephen Kijak, realizzato per i 20 anni del gruppo, che ha venduto dal 1993 oltre 130 milioni di album nel mondo, ha ottenuto una stella sulla Hollywood Walk of fame e 380 milioni di visualizzazioni per i video online. Il film, che arriva in sala il 14 e il 15 luglio con Microcinema (a Parma nei The Space), si conclude con la performance unplugged dei Backstreet Boys, lo scorso febbraio a Londra, per l’uscita del documentario in Gran Bretagna.

Seguendo la preparazione del loro ottavo album in studio, «In a World Like This», e del tour mondiale (circa 190 date fra Nord America, Sud America, Europa, Asia, Australia e Medio Oriente) Kijak compie un viaggio nella storia musicale e i percorsi personali dei cinque componenti della boy band, A. J. McLean, Howie Dorough, Nick Carter, Kevin Scott Richardson (che aveva lasciato il gruppo nel 2006 e ci è tornato nel 2012) e Brian Littrell. A metterli insieme, da adolescenti o poco più, nel 1992, «reclutandoli» attraverso dei provini, è un imprenditore di Orlando, In Florida, Lou Pearlman (condannato nel 2008 a 25 anni di prigione per frode, bancarotta e riciclo di denaro) che, colpito dal successo dei New kids On The block, si lancia nel mondo della musica puntando sulle boy band (si deve a lui anche la nascita degli Nsync di Justin Timberlake).

Una nuova vita per i cinque ragazzini, che si formano in una gavetta tra concerti nelle scuole, lunghe preparazioni di coreografie e numeri corali. Il primo grande successo per loro arriva in Europa, e solo dopo negli Stati Uniti, diventando nel giro di tre anni sex symbol (grazie anche ai video patinati tipici del genere, parodiati in seguito dai Blink 182, ndr) e fenomeni pop con milioni di fan urlanti in tutto il mondo. Iniziano però ad esserci le prime fratture: come il contrasto con Pearlman, a cui i ragazzi fanno causa dopo essersi resi conto di quanti soldi abbia sottratto al gruppo; i problemi di alcool e di droga di A.J; il logoramento dovuto al non fermarsi mai tra tour e studio di registrazione; il momentaneo addio di Richardson e la decisione di andare avanti anche senza di lui.

Il passato, raccontato anche da molto materiale inedito, si mescola con il presente. Un passaggio affidato al ritorno dei cinque cantanti nei luoghi della propria infanzia tra ricordi a volte traumatici (e spesso causa di pianti e abbracci collettivi, ndr) e alla cronaca della voglia e delle difficoltà di mantenere l’armonia. Tutto è più difficile quando le coreografie tanto amate dalle fan si devono preparare da 30enni e 40enni e bisogna affrontare ostacoli come i problemi alla voce di Brian.

«Questo film non è solo sulla musica e sui fan - spiega il regista nelle note di produzione -. Quando le urla sono terminate, rimanevano cinque persone, cinque uomini cresciuti membri di una boy band, che avevano forgiato un legame incredibile, sigillato dal loro grande talento come cantanti che ci hanno permesso di osservare da vicino questa unione, questa famiglia che è rimasta in piedi per più di 20 anni». «Non stiamo cercando di apparire qualcosa di diverso da quello che siamo - sottolinea Littrell - ma ci concentriamo su qualcosa di leggermente diverso. Ora abbiamo la libertà di fare tutto quello che vogliamo ed è una sensazione eccitante».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

1commento

All’asta su Catawiki la Seat 1430 di Julio Iglesias

AUTO

All’asta su internet la Seat 1430 di Julio Iglesias

1commento

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Pasticcio di patate formaggi e verdure

LA PEPPA 

La ricetta - Pasticcio di patate formaggi e verdure

Lealtrenotizie

Pizzarotti

intervista

Pizzarotti a Radio Parma: "Pronto progetto per piazza della Pace" Diretta

2commenti

DELITTO DI NATALE

Gli investigatori tornano nella casa dell'assassino

1commento

TERREMOTO

Le offerte dei lettori per il centro Italia: ecco cosa è stato consegnato

incidente

San Polo di Torrile, auto fuori strada: un ferito

Campagna elettorale

Pizzarotti candidato. E i Cinque stelle?

2commenti

Blackout

Zibello senza luce, scoppia il caso

NOCETO

Tecnico cade da una scala e batte la testa: è grave Video

CALCIO

D'Aversa ha scelto Frattali

la bacheca

56 opportunità per chi cerca lavoro

ACCIAIO

S.Polo Lamiere acquisisce la Tecnopali

Progetto

Cento studenti mandano una sonda nello spazio

IL 29 AL REGIO

Niccolò Fabi: «Il disco della solitudine»

ricandidatura

Pizzarotti: "Saremo civici veri" Video - Critiche dall'opposizione Video

Alleanze? "Tutti sono ben accetti ma il tema dei partiti non ci ha mai appassionato"

4commenti

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

Prende corpo l'ipotesi di una lite per motivi personali

28commenti

parma

Ladro "seriale" dei supermercati colto sul fatto e denunciato

Rimini

I gelati migliori d'Italia: Parma e Salso al top nella guida del Gambero Rosso

Gli ispettori della guida hanno assegnato i "tre coni" a 36 gelaterie in tutto il Paese

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Ora il piccolo Edoardo sa della morte dei genitori

industria

Trump alza il primo muro: Usa fuori dal TPP

SOCIETA'

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

3commenti

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

13commenti

SPORT

Formula 1

Ecclestone: "Mi hanno licenziato"

lega pro

Reggiana: Colucci esonerato. Arriva Menichini 

MOTORI

Prova su strada

Renault Scenic, adatta a tutto (e tutti)

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto