15°

28°

spettacoli

Yin Bojie: "Dalla Cina a Muti passando per Parma"

Studentessa del Boito, è tra i quattro maestri collaboratori selezionati a Ravenna

Yin Bojie: "Dalla Cina a Muti passando per Parma"
Ricevi gratis le news
0
 

Sono soltanto otto, quattro direttori d’orchestra e quattro maestri collaboratori, gli studenti selezionati tra più di cento candidati per partecipare a Ravenna al corso che sta tenendo il maestro Riccardo Muti, nell’ambito dell’Italian Opera Academy. La scelta dell’opera da preparare, in questa prima edizione, è caduta proprio su «Falstaff», titolo estremamente complesso ma che allo stesso tempo permette di imparare veramente tanto grazie al suo particolare legame tra musica e parola, senza contare che per certi aspetti contiene tutte le precedenti opere verdiane.

Tra gli otto selezionati al corso (che durerà ancora fino a oggi) c’è anche Yin Bojie, 25 anni, allieva del Conservatorio Arrigo Boito di Parma (dove studia accompagnamento e collaborazione pianistica con Carmen Santoro) arrivata nel 2013 dalla Cina grazie al Progetto Turandot, programma che facilita l’ingresso degli studenti cinesi nelle istituzioni accademiche italiane di Alta Formazione Artistica e Musicale.

Come ci si sente ad essere stata selezionata per questo corso?

«Devo dire che per me è come un sogno. Durante tutto il corso Muti ha dimostrato grande pazienza, ma anche grande precisione e ci ha spiegato ogni parola scritta da Verdi in partitura. È molto tranquillo, anche se lavorare con una personalità così mi fa sentire po’ agitata».

Come ti sei avvicinata alla musica?

«La mia non è una famiglia di musicisti, tutti lavorano in fabbrica, però a quattro anni ho cominciato a studiare pianoforte. Dopo qualche tempo, al Conservatorio di Shangai ho iniziato a specializzarmi per cinque anni nell’accompagnamento al pianoforte e nella direzione del coro. Dal 2013 mi sono trasferita a Parma dopo aver passato l’ammissione al conservatorio Arrigo Boito».

Avevi già sentito parlare di Parma?

«A dire il vero no. Prima non la conoscevo e prima non avevo neanche mai parlato l’italiano: lo avevo un po’ studiato in conservatorio a Shangai, ma non abbastanza da parlare. Ho dovuto quasi ripartire da zero. Parma però l’ho trovata bellissima e nel 2013 sono arrivata proprio tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre quando c’era il Festival Verdi. Per me è stato molto curioso e interessante. Ora devo dire di stare benissimo a Parma. Prima non sapevo molte cose e sia per la mia vita che per la mia professione in Italia ho dovuto iniziare quasi tutto da capo e non avrei mai sognato, ad esempio, di essere un giorno a Ravenna con il Maestro Muti, e poter imparare fin nei più piccoli dettagli come si fa un’opera. Per me è un grande onore».

Il tuo primo approccio all’opera italiana?

«In Cina avevo già sentito l’opera, ma non in un vero e proprio teatro. Nei cinque anni a Shangai ho fatto il massimo per capire che cosa fosse l’opera; ho imparato davvero tanto, ma il gusto e lo stile vero e proprio ho potuto scoprirli soltanto qua».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

1commento

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

7commenti

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

"In infradito sul Penna: a proposito di escursionisti sprovveduti..." Foto

1commento

CALCIO

D'Aversa si racconta

OSPEDALE

Il Maggiore: «Sostituiremo al più presto le sonde rubate»

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

FIDENZA

Matteo e Caterina alla conquista del Canada in bicicletta

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

15commenti

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

1commento

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

dai video

Barcellona, ci sono le immagini del terrorista in fuga dopo strage

1commento

modena

Sgozzato durante una rissa a Sassuolo, inutili i soccorsi

1commento

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti