14°

spettacoli

Yin Bojie: "Dalla Cina a Muti passando per Parma"

Studentessa del Boito, è tra i quattro maestri collaboratori selezionati a Ravenna

Yin Bojie: "Dalla Cina a Muti passando per Parma"
0
 

Sono soltanto otto, quattro direttori d’orchestra e quattro maestri collaboratori, gli studenti selezionati tra più di cento candidati per partecipare a Ravenna al corso che sta tenendo il maestro Riccardo Muti, nell’ambito dell’Italian Opera Academy. La scelta dell’opera da preparare, in questa prima edizione, è caduta proprio su «Falstaff», titolo estremamente complesso ma che allo stesso tempo permette di imparare veramente tanto grazie al suo particolare legame tra musica e parola, senza contare che per certi aspetti contiene tutte le precedenti opere verdiane.

Tra gli otto selezionati al corso (che durerà ancora fino a oggi) c’è anche Yin Bojie, 25 anni, allieva del Conservatorio Arrigo Boito di Parma (dove studia accompagnamento e collaborazione pianistica con Carmen Santoro) arrivata nel 2013 dalla Cina grazie al Progetto Turandot, programma che facilita l’ingresso degli studenti cinesi nelle istituzioni accademiche italiane di Alta Formazione Artistica e Musicale.

Come ci si sente ad essere stata selezionata per questo corso?

«Devo dire che per me è come un sogno. Durante tutto il corso Muti ha dimostrato grande pazienza, ma anche grande precisione e ci ha spiegato ogni parola scritta da Verdi in partitura. È molto tranquillo, anche se lavorare con una personalità così mi fa sentire po’ agitata».

Come ti sei avvicinata alla musica?

«La mia non è una famiglia di musicisti, tutti lavorano in fabbrica, però a quattro anni ho cominciato a studiare pianoforte. Dopo qualche tempo, al Conservatorio di Shangai ho iniziato a specializzarmi per cinque anni nell’accompagnamento al pianoforte e nella direzione del coro. Dal 2013 mi sono trasferita a Parma dopo aver passato l’ammissione al conservatorio Arrigo Boito».

Avevi già sentito parlare di Parma?

«A dire il vero no. Prima non la conoscevo e prima non avevo neanche mai parlato l’italiano: lo avevo un po’ studiato in conservatorio a Shangai, ma non abbastanza da parlare. Ho dovuto quasi ripartire da zero. Parma però l’ho trovata bellissima e nel 2013 sono arrivata proprio tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre quando c’era il Festival Verdi. Per me è stato molto curioso e interessante. Ora devo dire di stare benissimo a Parma. Prima non sapevo molte cose e sia per la mia vita che per la mia professione in Italia ho dovuto iniziare quasi tutto da capo e non avrei mai sognato, ad esempio, di essere un giorno a Ravenna con il Maestro Muti, e poter imparare fin nei più piccoli dettagli come si fa un’opera. Per me è un grande onore».

Il tuo primo approccio all’opera italiana?

«In Cina avevo già sentito l’opera, ma non in un vero e proprio teatro. Nei cinque anni a Shangai ho fatto il massimo per capire che cosa fosse l’opera; ho imparato davvero tanto, ma il gusto e lo stile vero e proprio ho potuto scoprirli soltanto qua».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

Angelina Jolie mangia insetti con i figli

curiosità

Angelina Jolie ai fornelli: mangia insetti coi figli Video

1commento

arsenal

inghilterra

Mangia il panino in panchina. E il Sutton lo licenzia Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavagna, la droga e il troppo amore

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

13commenti

Lealtrenotizie

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

parmense

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

2commenti

vigili

Sicurezza e giovani, Noè: "Nessun allarme" Video

Nel 2016 400 interventi del Nucleo antiviolenza per tutelare donne e minori

1commento

processo aemilia

Traffico di yacht e gruppi russi: quegli incontri a Parma della 'ndrangheta Tg Parma

Scuola

Iscrizioni: scientifico e tecnici, il «sorpasso»

il caso

Legionella, domani nuovo incontro pubblico alla Don Milani

1commento

Salute

Studio Efsa: 25mila morti all'anno in Europa per la resistenza dei batteri agli antibiotici

L'Italia è fra i Paesi più a rischio

Trasporto pubblico

Busitalia ha già un nome: Mauro Piazza

11commenti

Langhirano

Bimbo di due anni cade dalla finestra

1commento

langhirano

Camion ribaltato a Cascinapiano: Massese chiusa per due ore Foto

Caritas

Parma, un «esercito» di poveri

1commento

Lega Pro

Parma, che attacco sarà senza Baraye

COSMETICA

Davines, crescita in doppia cifra

carabinieri

Collecchio, ecco come sono stati incastrati i rapinatori della Cariparma

7commenti

procura

Bryan, nato senza gambe: chiesta l'archiviazione dell'indagine per lesioni colpose

FIDENZA

Crac Di Vittorio, primi rimborsi

agroalimentare

Falsi prosciutti Dop: indagati, perquisizioni. Consorzio "Parma": "Noi parte lesa"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

7commenti

EDITORIALE

L'ottusa burocrazia che blocca l'Italia

di Gian Luca Zurlini

ITALIA/MONDO

Civitavecchia

Donna sparisce su una nave da crociera: fermato il marito

BIELLA

Crolla la copertura di un pilastro, muore una bambina

SOCIETA'

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

3commenti

Palermo

Blitz dei carabinieri, i rom rispondono cantando Bello Figo

5commenti

SPORT

RUGBY

Palazzani: "Sei Nazioni, un'emozione unica. Zebre: domenica c'è l'Ulster" Video

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

MOTORI

LA RIO in pillole

Nuova Kia Rio, lancio sabato 25: da 10.900 euro

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv