19°

32°

spettacoli

Yin Bojie: "Dalla Cina a Muti passando per Parma"

Studentessa del Boito, è tra i quattro maestri collaboratori selezionati a Ravenna

Yin Bojie: "Dalla Cina a Muti passando per Parma"
0
 

Sono soltanto otto, quattro direttori d’orchestra e quattro maestri collaboratori, gli studenti selezionati tra più di cento candidati per partecipare a Ravenna al corso che sta tenendo il maestro Riccardo Muti, nell’ambito dell’Italian Opera Academy. La scelta dell’opera da preparare, in questa prima edizione, è caduta proprio su «Falstaff», titolo estremamente complesso ma che allo stesso tempo permette di imparare veramente tanto grazie al suo particolare legame tra musica e parola, senza contare che per certi aspetti contiene tutte le precedenti opere verdiane.

Tra gli otto selezionati al corso (che durerà ancora fino a oggi) c’è anche Yin Bojie, 25 anni, allieva del Conservatorio Arrigo Boito di Parma (dove studia accompagnamento e collaborazione pianistica con Carmen Santoro) arrivata nel 2013 dalla Cina grazie al Progetto Turandot, programma che facilita l’ingresso degli studenti cinesi nelle istituzioni accademiche italiane di Alta Formazione Artistica e Musicale.

Come ci si sente ad essere stata selezionata per questo corso?

«Devo dire che per me è come un sogno. Durante tutto il corso Muti ha dimostrato grande pazienza, ma anche grande precisione e ci ha spiegato ogni parola scritta da Verdi in partitura. È molto tranquillo, anche se lavorare con una personalità così mi fa sentire po’ agitata».

Come ti sei avvicinata alla musica?

«La mia non è una famiglia di musicisti, tutti lavorano in fabbrica, però a quattro anni ho cominciato a studiare pianoforte. Dopo qualche tempo, al Conservatorio di Shangai ho iniziato a specializzarmi per cinque anni nell’accompagnamento al pianoforte e nella direzione del coro. Dal 2013 mi sono trasferita a Parma dopo aver passato l’ammissione al conservatorio Arrigo Boito».

Avevi già sentito parlare di Parma?

«A dire il vero no. Prima non la conoscevo e prima non avevo neanche mai parlato l’italiano: lo avevo un po’ studiato in conservatorio a Shangai, ma non abbastanza da parlare. Ho dovuto quasi ripartire da zero. Parma però l’ho trovata bellissima e nel 2013 sono arrivata proprio tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre quando c’era il Festival Verdi. Per me è stato molto curioso e interessante. Ora devo dire di stare benissimo a Parma. Prima non sapevo molte cose e sia per la mia vita che per la mia professione in Italia ho dovuto iniziare quasi tutto da capo e non avrei mai sognato, ad esempio, di essere un giorno a Ravenna con il Maestro Muti, e poter imparare fin nei più piccoli dettagli come si fa un’opera. Per me è un grande onore».

Il tuo primo approccio all’opera italiana?

«In Cina avevo già sentito l’opera, ma non in un vero e proprio teatro. Nei cinque anni a Shangai ho fatto il massimo per capire che cosa fosse l’opera; ho imparato davvero tanto, ma il gusto e lo stile vero e proprio ho potuto scoprirli soltanto qua».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

fori imperiali

degrado

Sesso ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cani da adottare

ANIMALI

Cani da adottare

Lealtrenotizie

Casaltone, un paese diviso in due

Il caso

Casaltone, un paese diviso in due

Poggio di Sant'Ilario

Da fuoco alla stanza e ustiona moglie e figlia

Asessuali

Vivere in astinenza: il documentario della parmigiana Soresini

Fidenza

Piazza Grandi, operazione recupero archeologico

Lutto

Laurano dice addio a «Ester» la centenaria

Integrazione

Fine del Ramadan, una festa condivisa

Serie B

Le avversarie del Parma ai raggi X

Promozione

Apolloni: «Felice per questa B»

BALLOTTAGGIO

"Effetto Parma" festeggia. Pizzarotti: "Altri cinque anni entusiasmanti" Video

L'intervista di TvParma: "Penso che per questa vittoria abbiano pesato la nostra concretezza e i nostri contenuti"

2commenti

elezioni 2017

Lavagetto (Pd): "Ora riflessione ma possiamo imparare dalle cose fatte bene" Video

LE ALTRE CITTA'

Piacenza, Patrizia Barbieri (centrodestra) sindaco

Dem sconfitti praticamente ovunque. Spezia, vittoria di Peracchini. Genova, vince Bucci

elezioni 2017

Ballottaggio, affluenza al 45,17%

Calo in tutti i Comuni dell'Emilia-Romagna 

5commenti

Felino

Tenta una strage in famiglia: la figlia è gravemente ustionata. Arrestato

Nella notte a Poggio di Sant'Ilario Baganza

sanità

Caso di chikungunya: disinfestazione in due vie Video - I consigli

degrado

Maxi raid vandalico in via Toscana con il catrame: vetrine e auto imbrattate, gomme tagliate anche alle bici

4commenti

VIOLENZA

Ancora risse davanti alla stazione

10commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Il partito dell'astensione e del disinteresse

di Filiberto Molossi

2commenti

ITALIA/MONDO

Boretto

La villetta va a fuoco, famiglia salvata dal gatto

MALTEMPO

Frane, smottamenti e vento forte: danni al Nord-Est Foto

SOCIETA'

elezioni 2017

Genova: elettore al seggio con cane al seguito Foto

Elezioni 2017

Votare turandosi il naso? A Piacenza qualcuno lo ha fatto davvero... Video

SPORT

formula 1

Gara pazza. Hamilton e Vettel fanno a botte. E Ricciardo brinda...

SERIE A

Donnarumma inneggia a Raiola, poi si scusa con i tifosi. Dopo l'Europeo incontro con il Milan

MOTORI

MINI SUV

Citroën: la C3 Aircross in tre mosse

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande