-3°

14°

Spettacoli

Donato Renzetti: «La zampata verdiana c'è»

Donato Renzetti: «La zampata verdiana c'è»
Ricevi gratis le news
0

di Elena Formica

Finalmente non dovremo fare i conti con «Il Capolavoro». Innumerevoli i vantaggi: primo fra tutti la libertà di ascoltare questa musica - che è di Verdi, eccome! - senza sopportare il peso di enormi disquisizioni e di una trita sintassi zeppa di superlativi. «Un giorno di regno», titolo inaugurale della Stagione lirica 2010 al Teatro Regio di Parma (da venerdì), è la seconda opera composta da Verdi dopo Oberto conte di San Bonifacio e non è passata alla storia come un colpo di genio. Anzi: la «prima» scaligera del 1840 fu un fiasco e non servì a sdoganarla il successo ottenuto a Venezia nel 1845. Verdi, parecchi anni dopo, così scrisse a Ricordi: «Io non ho più visto da quell'epoca il Giorno di regno, e sarà certo un’opera cattiva, pure chi sa quante altre non migliori sono state tollerate o forse anche applaudite». Impossibile dargli torto. Aveva appena perso la moglie Margherita Barezzi, i figlioletti Virginia e Icilio erano già nella tomba: Verdi avrebbe volentieri rinunciato al contratto con l’impresario Merelli - che dopo «Oberto» gli aveva commissionato tre opere - ma questi non ne volle sapere e «Un giorno di regno» andò puntualmente in scena alla Scala il 5 settembre 1840. Melodramma giocoso in due atti su libretto di Felice Romani: che Verdi, in lutto, potesse applicarsi «giocosamente» al comporre musica per una commedia (Le faux Stanislas di Pineux-Duval da cui derivava il libretto) era impensabile, ma l’opera fallì per diverse ragioni, fra cui la cattiva prova resa dai cantanti, le aspettative deluse dopo l’exploit di «Oberto» e l’essere tardiva rispetto ai nuovi gusti del pubblico. «Eppure anche in Un giorno di regno la zampata verdiana c'è», sostiene Donato Renzetti, bacchetta italiana tra le più affermate al mondo, che dirigerà quest’opera al Regio dopo il successo dei «Due Foscari» nell’ultimo Festival Verdi. La regia sarà di Pier Luigi Pizzi, che aveva firmato l’allestimento nel 1997. In locandina spicca il nome di Anna Caterina Antonacci nel ruolo della Marchesa del Poggio. «Potremmo catalogare Un giorno di regno come un "ibrido melodrammatico" - spiega Renzetti - perché siamo di fronte a una mescolanza di stili: non è il Verdi che ci si aspetta, non è Rossini, non è Donizetti. Tra l’altro è un’opera assai difficile da dirigere, soprattutto se l’obiettivo è mantenerne coesa la vivacità ritmica. Io credo che Verdi abbia accettato di scrivere un’opera comica per sfatare le tragedie che si erano abbattute sulla sua vita. E oserei dire che proprio lì si annida il seme di quel "Tutto nel mondo è burla" che chiude il Falstaff». «L'orchestrazione è "buonina" - prosegue il maestro - ma non va dimenticato che è anche presente il clavicembalo, probabilmente in segno di continuità rispetto al genere operistico di riferimento. Da ciò si arguisce come non sia facile, in tale contesto, rendere più lievi o coerenti certe sonorità che preludono alle sciabolate del Verdi futuro». Questa sera, dopo la prova generale aperta di «Un giorno di regno a Parma»,  Donato Renzetti dirigerà nella prestigiosa Sala Verdi del Conservatorio di Milano il Requiem di Mozart e un oratorio di Schönberg (A survivor of Warsaw) per ricordare le vittime della Shoah nel Giorno della Memoria.  Domani, nel Duomo di Milano,  dirigerà nuovamente il Requiem mozartiano. «L'invito per Un giorno di regno - precisa il maestro - mi è arrivato poco prima di Natale e l’ho accettato, malgrado avessi già questi impegni a Milano, perché sono davvero affezionato a Parma. E anche perché ho diretto praticamente tutto il repertorio di Verdi e Un giorno di regno mi mancava. Così, in attesa del prossimo Simon Boccanegra a Bilbao e della ripresa di Luisa Miller a Torino, aggiungo ora un altro tassello verdiano alla mia carriera, pensando con gioia che al Regio debuttai proprio con una rarità assoluta come la Jerusalem di Verdi, secondo solo a Gavazzeni nel dirigere quest’opera in epoca moderna».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

milano

Cracco si è sposato (Lapo Elkann testimone) Gallery

Addio ad Anna Campori, Giovanna nel 'Corsaro Nero'

TELEVISIONE

Addio ad Anna Campori, Giovanna nel "Corsaro Nero" Video

1commento

Colin Firth e Woody Allen

Colin Firth e Woody Allen

NEW YORK

Molestie: Woody Allen, anche Colin Firth si sfila. Carriera finita?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto Rosso

VELLUTO ROSSO

Da Luca Zingaretti ad Anna Mazzamauro: settimana ricca a teatro Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Oltre 5.000 candidati per un posto da infermiere: alla prova del 23 gennaio, maxi organizzazione dell’AUSL di Parma

23 gennaio

Oltre 5.000 candidati per un posto da infermiere: affittato il Palacassa Tutte le info

Comitato di vigilanza con 160 operatori aziendali, bus navetta dalla stazione ferroviaria

3commenti

FURTO

Collecchio, va a fare la spesa e le svaligiano la villa

Casa a soqquadro. La proprietaria: «Conoscevano le nostre abitudini»

1commento

elezioni

Da "Mamme del mondo" a "W la fisica" (oltre a Lega e M5S), ecco i primi simboli presentati Foto

POLIZIA

Parma, mancano agenti: Pizzarotti chiede un incontro al ministro dell'Interno

Nella lettera, il sindaco sottolinea che Parma è penalizzata rispetto ad altre città dell'Emilia-Romagna

9commenti

PARMA CALCIO

I nuovi numeri di maglia. I convocati per Cremona (ci sono Calaiò e Ceravolo)

STORIE DI EX

Prandelli ancora un flop, via anche dall'Al Nasr

Traversetolo

In fiamme autocarro che trasportava fieno a Vignale Foto

Sono intervenuti i vigili del fuoco

1commento

Traversetolo

Un cartello alla porta: «I vostri colleghi ladri sono già passati»

1commento

PARMA

Luigine, proseguono le trattative: ne parla anche "Striscia la notizia" Video

Mistero

Busseto, chiuse due strade nella notte: è giallo

sabato

In treno (e pullman) a Cremona: quando la trasferta (e la rivalità) è vintage Tutte le info

Allo Zini riaprono i distinti, incasso in beneficenza

1commento

Tar di Bologna

Velo in tribunale: il giudice è un parmigiano

2commenti

SCUOLA

Albertelli, saranno trasferite le elementari ma non le prime

FIDENZA

Chirurgia senza bisturi per rimuovere tumori gastrointestinali: nuove tecniche a Vaio

Già eseguiti due interventi, perfettamente riusciti

Inchiesta

Polizia stradale, a Parma 403 patenti ritirate in un anno

Dopo la sentenza

Le foto dei figli in rete? E' polemica

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

L'auto progredisce. L'uomo regredisce

di Aldo Tagliaferro

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

maltempo

L'uragano flagella il Nord Europa: 10 morti Video impressionante

USA

Trump assegna i "Fake News Awards" ma il sito fa flop Video

SPORT

Cremonese-Parma

D'Aversa: "Ceravolo e Calaiò in recupero. Ma non sono al 100%" Video

tennis

Griglia di partenza rovente: al via domani i regionali di Tennis a squadre indoor Fotogallery

SOCIETA'

FUORIPROGRAMMA

Il Papa sposa in volo una hostess e uno steward cileni

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

1commento

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

LA PROVA

Debutta la Volkswagen T-Roc: la "Golf" dei Suv...