Spettacoli

All'Edison «C'era una volta Leone»

All'Edison «C'era una volta Leone»
0

 Di Clint Eastwood diceva che aveva due espressioni, con il cappello e senza cappello, (ed è stata tramandata anche la variante «con e senza sigaro»). Ma era solo una battuta guascona, niente a che vedere con la grande, epica 'cattiveria' dei suo antieroi, quel cinismo senza scrupoli che fu una delle indimenticabili invenzioni del suo cinema. 

A Sergio Leone (1929-1989) Solares Fondazione delle Arti, in collaborazione con Fronte del Pubblico - Comitato regionale di Coordinamento per le attività cinematrografiche in Emilia-Romagna e con la Cineteca di Bologna, dedica da domani al Cinema Edison d'essai una lunga rassegna, intitolata «C'era una volta Leone».
Otto pellicole, in sostanza tutti i film da lui girati più «Il mio nome è nessuno», western crepuscolare con Terence Hill di cui Leone firmò l'idea e la produzione. Un omaggio che parte dall'esordio insolito nel 1961 con «Il colosso di Rodi», un epico film storico in costume, per poi proporre tutti i titoli immortali che hanno rivoluzionato il genere western, e concludere con quel «C'era una volta in America» che chiude una lunga dichiarazione d'amore al Paese che lo ha ispirato più di ogni altro.
 Si parte dunque dagli inizi di Leone, figlio d'arte di Vincenzo Roberti, regista preferito dalla diva del muto Francesca Bertini, inizi che furono nel segno di un genere, il cosiddetto peplum, che andava molto di moda negli anni Cinquanta, gli anni della «Hollywood sul Tevere».  Ma dopo «Il colosso di Rodi», occasione da non mancare per vedere da dove Leone è partito per approdare su tutt'altri porti, ecco all'improvviso tra il 1964 e il 1966 la «trilogia del dollaro» che porta con sé la reinvenzione del West e la fama internazionale sia per il regista romano che per Clint Eastwood, diventato, da semplice interprete televisivo di secondo piano qual era allora, un'icona del cinema: «Per un pugno di dollari», «Per qualche dollaro in più», «Il buono, il brutto,  il cattivo».
 Il West raccontato da Leone è un luogo della mente, abitato da uomini (una donna, Claudia Cardinale, comparirà solo in «C'era una volta il West») duri, spietati, violenti, di fronte ai quali non è facile stabilire dove risieda il bene e dove il male. 
 Assieme a nuovi eroi nasce uno stile nuovissimo e immediatamente riconoscibile, amatissimo dal pubblico e imitato dai registi delle generazioni successive (da Kubrick a Tarantino), fatto di primissimi piani, di silenzi, di una fusione con la musica (le meravigliose partiture di Ennio Morricone) che è essa stessa sceneggiatura: «Morricone è il mio miglior sceneggiatore», disse Leone. Ecco allora «C'era una volta il West» e «Giù la testa», dove emerge con sempre più forza il tema dell'amicizia, che è uno dei motivi fondamentali anche dell'ultimo capolavoro, «C'era una volta in America».
 «Sono figlio unico, ho sempre sentito la mancanza di un fratello da amare», ha detto Leone in un'occasione. Ultimo capolavoro solo perché la morte, che ha colpito il regista nel 1989, ha decretato la fine di un grande progetto, «L'assedio di Stalingrado», che doveva avere come protagonista Robert De Niro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La mischia che salva l'ambulanza

Sport

Rugby: tutti in mischia per... l'ambulanza Video

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

NOSTRE INIZIATIVE

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Parma Calcio

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

3commenti

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

tg parma

Università, aumentano gli iscritti: +12,7% Video

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

tribunale

Sparò all'amico in via Europa: condannato a 6 anni

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

25commenti

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

3commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

ITALIA/MONDO

torino

Sale sulle scale mobili della metro. Ma col Suv Foto

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

CURIOSITA'

viaggi

Madrid coi bambini: 8 buone ragioni per partire Foto

tg parma

All'Annunziata 40 presepi in mostra da tutta Italia Video