CINEMA

Caligari, corsa all'Oscar postuma

Selezioni per la cinquina straniera: l'Italia candida "Non essere cattivo". Commosso Mastandrea, co-produttore del film: «La partita non è finita, ora ce la giochiamo»

Caligari, corsa all'Oscar postuma

Claudio Caligari

0
 

«Questa partita non è finita e ora ce la giochiamo tutta»: Valerio Mastandrea è, al solito, di poche parole ma di grande cuore. E ora che il film «Non essere cattivo» di Claudio Caligari - da lui prodotto in parte e a cui ha dedicato anima e corpo per mesi interi dopo la scomparsa del regista - è il candidato tricolore alla selezione per gli Oscar stranieri, l'attore romano è davvero emozionato.

La commissione italiana ha infatti preferito «Non essere cattivo» a titoli di autori ben più blasonati quali Martone («Il giovane favoloso»), Bellocchio («Sangue del mio sangue») o Moretti (Mia madre»).

Il film ha avuto una lunga gestazione e non solo per la scomparsa di Caligari nel maggio scorso, evento luttuoso che ha impedito il suo inserimento in concorso alla Mostra del cinema di Venezia dove comunque è stato presentato, fuori gara, tra gli applausi fuori concorso. Per Mastandrea «L’aspirazione è sempre che un film sia visto. Noi siamo usciti in poche sale e l’importante ora non sarà tanto aumentare le copie ma avere il coraggio di tenerle, lottiamo contro logiche di mercato che vorrebbero un film uscito tre settimane fa già fuori dal circuito. Questa candidatura che non ci aspettavamo è proprio una bella soddisfazione. Poi certo bisogna saper perdere».

Le nomination, compresa quella della cinquina in lizza per l'Oscar al miglior film in lingua straniera, saranno annunicate il 14 gennaio, mentre la cerimonia di consegna delle statuette è in programma il 28 febbraio a Los Angeles.

Già autore nel 1983 di un film diventato cult per un’intera generazione («Amore tossico», girato con attori non professionisti, crudo racconto di un gruppo di giovani di Ostia diventati preda dell’eroina), Caligari ha poi impiegato 15 anni per girare il successivo, «L’odore della notte» (con Valerio Mastandrea, Marco Giallini e Giorgio Tirabassi), che raccontava certi ambienti della malavita romana. Dopo altri 17 ha poi girato «Non essere cattivo», che aggiorna «Amore tossico», sempre dalle parti del litorale romano, con la nuova dipendenza della metà anni ‘90, quella delle pasticche.

Un film pasoliniano in debito con «Ragazzi di vita» e «Accattone» (ma anche con «Mean Streets» di Martin Scorsese) secondo le ispirazioni dichiarate dello stesso regista. Poi la morte a maggio, appena concluso il montaggio.

Solo la caparbia intraprendenza di Mastandrea e il coraggio della giovanissima società di produzione Kimera (la stessa che ha prodotto il documentario «La mia classe») hanno permesso l'approdo in sala del film, anche grazie a Taodue, Leone Film, Rai Cinema e Good Films che lo ha distribuito. Tante facce vere e non ‘da attori', nel cast, a cominciare dai due amici inseparabili Cesare (Luca Marinelli) e Vittorio (Alessandro Borghi, tra i protagonisti dell’imminente «Suburra») nei panni di due «fratelli di vita». a. m.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

2commenti

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Incidente a Collecchio

Incidente a Collecchio

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

3commenti

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

Salsomaggiore

Squilli di tromba al funerale di Lorenzo, ucciso da una malattia a 15 anni

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

QUESTURA

Bici rubate trovate al parco Falcone e Borsellino: qualcuno le riconosce? Foto

1commento

Incidente

Ventenne travolto a Lemignano: è in Rianimazione Video

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

comune

Il parco ex Eridania sarà "Parco della Musica"

LA STORIA

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

SOCIETA'

USA

Sente un tonfo e va in soffitta: c'è il cadavere del nipote scomparso da 2 anni

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

12commenti

SPORT

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

4commenti

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)