-0°

16°

Spettacoli

"Achtung Babies" e notte della taranta al Fuori Orario

Ricevi gratis le news
0

Venerdì 19 febbraio al circolo Arci Fuori Orario di Taneto saliranno sul palco gli Achtung Babies: primi al mondo a creare un tributo agli U2, vantano più di 1200 concerti in Italia e all’estero e adesso scelgono il Fuori Orario per presentare ufficialmente dal vivo il loro nuovo cantante Fabio Pasulo (torinese, già voce della band dal 1999 al 2005), che sostituisce l’americano Pavel Sfera, tornato negli Stati Uniti: il concerto-tributo inizierà alle 22.30, anticipato alle 21.30 da immagini e proiezioni a tema. L’ingresso è riservato ai soci Arci, con consumazione obbligatoria a 10 euro; alle 20 apertura del circolo, del punto ristoro (prenotazioni allo 0522-671970 o 346-6053342) e degli aperitivi gratuiti fino alle 21 in compagnia della band, info www.arcifuori.it.
Tra il 1999 e il 2005 gli Achtung Babies attraversarono un periodo di intensissima attività, raggiungendo i 143 concerti nel 2002 e uscendo per la prima volta fuori dai confini italiani. Stampa e tv nazionale li ospitavano spesso e interviste e apparizioni radiofoniche si susseguivano in quel periodo. Supportati da moltissimi fans italiani degli U2, gli Achtung Babies divennero in quegli anni un vero e proprio «caso» musicale, dando il via al fenomeno delle tribute band. Il cantante di allora contribuì al picco assoluto di notorietà della band... e quel cantante era Fabio Pasulo, per tutti «Fabiovox». Gli altri tre attuali componenti sono il romano Alex Petroni alle chitarre, sosia di The Edge e leader degli Achtung, il triestino Stefano Vrabec alla batteria, emulo di Larry Mullen, e il romano Luca Schiavone al basso, l’Adam Clayton del quartetto, presente nonostante a metà gennaio abbia subìto un’aggressione a scopo di rapina e sia stato gravemente ferito all’occhio destro, poi operato.
Per far capire l’importanza del concerto al Fuori Orario, Alex Petroni ha scritto sul sito degli Achtung Babies, rivolgendosi ai fans del gruppo: «Fabio è stato scelto da voi, non solo da noi. Sia da chi lo ha visto cantare dal vivo e anche da chi ne ha solo sentito parlare. Proprio per i grandi traguardi raggiunti, il suo nome è sempre stato legato agli Achtung Babies e qualcuno di voi lo ha sempre sottolineato. Per questa ragione il “sondaggio” indetto su Facebook per designare il nuovo frontman lo ha fatto stravincere su tutti gli altri possibili candidati. Abbiamo fatto una scelta di cuore e non ce ne pentiremo: siamo sicuri che molti di voi ci accompagneranno ancora in questa splendida avventura che dura dal 1993. Allora, il 501° concerto di Fabio con gli Achtung Babies sarà al Fuori Orario il 19 febbraio. Suoneremo per chi ci sarà e per chi ci sarà anche solo con il cuore. Da sempre, come sempre».

Sabato 20 febbraio, invece, i front.-leader saranno gli Zimbaria dal Salento con la loro «Notte della taranta» dedicata a Pino Zimba, maestro leccese della pizzica e loro fondatore, scomparso il 13 febbraio 2008 a soli 56 anni. Il loro concerto inizia alle ore 22.30, preceduto alle 21.30 da quello della cantautrice folk calabro-parmigiana Maria Teresa Lonetti, accompagnata dalla sua band.
Pseudonimo di Giuseppe Mighali, Pino Zimba è stato un tamburellista di tradizione e innovazione (nell’articolazione delle terzine), voce e animatore della pizzica e anche attore, già componente di spicco del gruppo Officina Zoè, nonché protagonista e ispiratore del film «Sangue vivo» di Edoardo Winspeare (2000), di altri film dello stesso regista pugliese e anche del film documentario «Craj - Domani» di Davide Marengo (2005), con Teresa De Sio, Giovanni Lindo Ferretti, i Cantori di Carpino, Uccio Aloisi e Matteo Salvatore. Negli ultimi anni della sua vita, Zimba ha riunito i suoi figli e alcuni giovani musicisti nel gruppo Zimbaria, sette elementi che adesso diffondono la sua lezione ricorrendo al ritmo contagioso della taranta.
Gli Zimbaria hanno pubblicato, contando su Zimba, il cd «Baciu ’nvelenatu» con brani originali e tradizionali come «Camina ciucciu», «Quant’ave» e «Quandu lu zimba face lu pane». La band è formata da Rossano Ruggeri, chitarrino, Simone Longo, tamburello e voce, Salvatore Salentino, violino, Ines D’Ambrosio (Zimba), voce e tamburello, Luisa Campa, voce e chitarra, Marco Dell’Anna, fisarmonica, e Gabriella Morciano, voce e chitarra. Storicamente la pizzica, oltre a essere suonata nei momenti di festa di gruppi familiari o di intere comunità pugliesi, costituiva il principale accompagnamento del rito etnocoreutico del tarantismo, grazie a strumenti come il tamburello e il violino, con lo scopo di «esorcizzare» le donne tarantate e guarirle dal loro male attraverso il ballo che questa musica frenetica scatenava.
Maria Teresa Lonetti è invece una cantautrice calabrese che da anni si è trasferita a Parma, dove dal 2002 al 2005 è stata voce del gruppo Concetto Bossa, a base di bossanova. Quindi è diventata solista unendo i ritmi del Sud delle sue origini agli stili più svariati, dal jazz alla musica popolare, dal reggae al funky. Il suo pezzo «Uhm» è stato inserito nella compilation «Arci Libertà e musica», distribuita in tutta Italia, ed è stato seguito dall’album «Volendo volare» e dal disco in uscita a fine marzo con sonorità folk dai toni caldi e colorati, in collaborazione con gli Yo Yo Mundi. Della band della Lonetti fanno parte Tomas Carretta alla chitarra, Massimo Spadotto al basso, Antonio Bodini alla batteria, Fiorenzo Fuscaldi alle percussioni ed Emanuele Mazzaschi alla fisarmonica e al piano.
Come in tutte le serate dei concerti, anche in questo sabato i dj set sono protagonisti delle tre aree del Fuori Orario a partire da mezzanotte: Dj Robby nell’area spettacoli, Dj Pipitone nell’area stazione e Dj Tano nell’area binari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

incidente in curva

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

1commento

Criminalità

Borseggi, la paura viaggia sull'autobus

4commenti

brescello

Ricicla su Internet motori diesel rubati, denunciato 50enne parmigiano

IL CASO

Omicidio di Michelle, l'ex fidanzato «totalmente capace di intendere e volere»

2commenti

POLITICA

M5s, Ghirarduzzi replica a Pizzarotti: "Il suo è effetto cadrega"

WEEKEND

Bancarelle, musica e benedizioni degli animali: l'agenda della domenica

VIABILITA' E BUROCRAZIA

Strade pronte, ma restano chiuse

2commenti

LA STORIA

Aurora, 18enne con disabilità: «Nessun sogno è precluso»

2commenti

TORRILE

Fine dell'incubo per i vicini del piromane

SALUTE

Un test del sangue per otto tipi di tumore

Ko a Cremona

Anno nuovo, Parma vecchio

3commenti

Animali

«Delon sbaglia: non si uccide il proprio cane»

2commenti

PARMA

Oltretorrente: cori gospel in strada per contrastare lo spaccio Video

Iniziativa di "Oltretutto Oltretorrente" con il coro gospel Zoe Peculiar

10commenti

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang Foto Video

Nel primo tempo squadre equilibrate, poi i crociati calano. La Cremonese aumenta il pressing e fa gol con Cavion

9commenti

DIARIO DELLA TRASFERTA

"Tutti a Cremona!": quasi 2mila tifosi da Parma Foto Video

Uno dei pullman ha qualche problema al motore in autostrada ma riesce a raggiungere lo stadio di Cremona. Molti tifosi in auto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Opinioni a confronto sui lupi

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

kabul

Attacco all'hotel Intercontinental

SPORT

tennis

Australian open, gli ottavi: Seppi eliminato. Stasera gioca Fognini

SCI

Schnarf, il podio che non t'aspetti

1commento

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta della domenica - Quiche di carciofi

BLOG

Il "Bugiardino dei libri" di Marilù Oliva - 3

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti