15°

Spettacoli

Sogno di una notte di mezza lirica: applausi alla prima

Sogno di una notte di mezza lirica: applausi alla prima
4

Come i sogni degli umani si sciolgono all'alba, così si sono sciolte al suono degli applausi  le preoccupazioni sull'accoglienza di questa nuova «operazione “Sogno”» condotta con intelligenza dal Teatro Regio e dal Teatro Due. Il secondo titolo della Stagione lirica  ha dunque debuttato con successo.

Lo spettacolo di teatro musicale - per la regia di Walter Le Moli - che abbinava la musica, composta appositamente da Mendelsshon, al «Sogno di una notte di mezza estate» di Shakespeare (qui nella traduzione di Luca Fontana) ha potuto godere della magistrale direzione di Yuri Temirkanov sul podio dell'Orchestra del Teatro Regio. Applausi per tutti.

Nuovi articoli oggi sulla <Gazzetta>

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • fra

    20 Febbraio @ 23.35

    Maestro e orchestra andavano benissimo per il resto.............. l'idea che il regista e il costumista siano stati pagati per quella schifezza mi ha reso fastidiosa la serata.

    Rispondi

  • Luigi Boschi

    20 Febbraio @ 15.39

    Ma c'era bisogno di Temirkanov per questo &quot;Sogno di mezza estate&quot;? Sto guardando in rete la diretta dal Teatro Regio: &quot;Sogno di una notte di mezza estate&quot;, regia di Le Moli, con musiche di Mendelssohn eseguite dall'orchestra del Teatro Regio, diretta da Yuri Temirkanov. A metà della rappresentazione mi chiedo se era il caso di chiamare il grande maestro russo per un ruolo così marginale nell'insieme dello spettacolo. Una orchestra diretta da Temirkanov per accompagnare a intervalli uno spettacolo di prosa, inserito nella stagione lirica del Regio. Veramente non capisco. Avrebbe accettato Muti, Maazel? Era proprio il caso? Sarebbe come chiamare un grande chirurgo per attaccare un cerotto! Una musica meravigliosa ma forse troppo distaccata rispetto alla messa in scena, si perde il senso e la bellezza della continuità in cui il grande maestro avrebbe dato il meglio di sé. Mentre così mi sembra alquanto sacrificato. Se non lo chiami per un'opera, solo la sua presenza esigeva un concerto sinfonico. E mi chiedo se ciò che vedo può rientrare nella già scarsa stagione lirica 2010? Come fare un abbonamento al calcio e invece giocano a rugby... male. Sulla rappresentazione teatrale non andrei oltre il saggio... grossolano. Uno scherzo di carnevale. Meli, ma tu l'avevi visto? Aspetto la tua opinione davanti alle telecamere. Se avessi bisogno del Regio te lo chiedo anch'io la prossima volta! Interessante commento delle conduttrici Tv che hanno sottolineato con sorriso imbarazzato, lo spettacolo sperimentale... e l'applauso liberatorio. Chissà perché Meli non si è presentato ai microfoni? Alle interviste del dopo spettacolo così solitamente ambite, si sono tutti dileguati. Posso immaginare le battute dialettali dei loggionisti... (19/02/2010) Luigi Boschi

    Rispondi

  • italo

    20 Febbraio @ 10.23

    Ignobile. Dilettantesca. Nemmeno laboratoriale, perchè tendente al classico. Imbarazzante per l'Orchestra assitere a questa regia e revitazione così parrroccchiale. Ancora una volta c'è chi appluade anche quello che è da fischaire... Ma si sa il Regio - una volta - tempio della lirica, ora sempre più baraccapoli solo locale, e senza nessuna speranza di diventare qualcosa di alto, e di europeo, morirà su se stesso e sulle carmpane addobbate come alberi di natale...

    Rispondi

  • Dr.Feelgood

    20 Febbraio @ 09.02

    Si salva solo la parte orchestrale. La recitazione non è all'altezza. Questa non è un'opera e non doveva essere inserita nella stagione lirica.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar: così il Versace finisce per terra e lei si butta in piscina

come in un film

Halle Berry si libera del vestito degli Oscar e si tuffa Video

Montalbano torna, supera i 10 milioni e fa il 40%

televisione

Montalbano, ritorno record: supera i 10 milioni

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

INCHIESTA

Alberi, sequestrata una struttura per anziani

autostrada

Incidente tra due camion a Fiorenzuola: code verso Fidenza

opportunita'

Venti nuovi annunci per chi cerca un lavoro

L'ALLARME

Droga, a Parma ogni anno 400 segnalati alla Prefettura

1commento

La traversata

Quei velisti con Parma nella cambusa

Mercati esteri

Sicim, tris di commesse per 200 milioni di dollari

Amarcord

Prati Bocchi, 67 anni di amicizia

meteo

Tornano pioggia, vento e neve sulle alpi

Langhirano

E' morto Pierino Barbieri

1commento

Scomparso

«Benito, come un padre per tanti di noi»

La pagella

Monticelli? Mancano spazi per i giovani

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

1commento

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

2commenti

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

9commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

il CASO

Dj Fabo ha morso il pulsante per il suicidio assistito

1commento

usa

Aereo Cessna si schianta sulle case: tre vittime

SOCIETA'

caffè

A Milano lo Starbucks più grande d'Europa

comune

2200 anni della fondazione di Parma: ecco il logo di Franco Maria Ricci

SPORT

inghilterra

Ranieri: il tributo (mascherato) dei tifosi del Leicester Gallery

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia