Cinema

I 50 anni di Valeria Golino

I 50 anni di Valeria Golino
0

Valeria Golino festeggia 50 anni (è nata a Napoli il 22 ottobre 1965), grande fascino, l’inconfondibile voce roca e quello sguardo profondo come l’oceano che è riduttivo raccontare. Secondogenita di un germanista italiano e di una pittrice greca da bambina sognava di fare la cardiologa, debutta come attrice a 18 anni, in questi decenni si è ritrovata a girare il mondo (parla quattro lingue fluentemente) ha interpretato oltre 50 pellicole, molte dal respiro internazionale e il cinema è stata sempre la sua 'casa'. L’ultimo riconoscimento, in ordine di tempo, lo ha ricevuto a settembre alla Mostra del cinema di Venezia, dove ha vinto la seconda Coppa Volpi per la sua interpretazione in Per amor vostro di Giuseppe Gaudino.

Dopo la separazione dei genitori inizia a fare la modella a 15 anni per questo, si trasferisce a Roma, dallo zio giornalista Enzo Golino. E' proprio durante un party che conosce la regista Lina Wertmueller che la coinvolge in due pellicole. Il suo primo ruolo è quello della figlia di Ugo Tognazzi in Scherzo del destino in agguato dietro l’angolo come un brigante da strada (1983). A soli 21 anni arriva la consacrazione con la Coppa Volpi con il film di Citto Maselli Storia d’amore, grazie al quale Golino si aggiudica anche il Nastro d’argento e il Ciak d’oro.

Come per ogni diva che si rispetti, intensa anche se scandita da relazioni durature, la sua vita sentimentale. E’ stata legata al regista Peter Del Monte che la dirige in Piccoli fuochi quando ha solo 19 anni e al quale resterà legata per molti anni, all’attore, Benicio del Toro (conosciuto sul set di Big Top Pee-wee - La mia vita picchiatella del 1988 - I due andarono a vivere insieme nell’appartamento di Valeria a Mulholland Drive, a Los Angeles. Un aneddoto vedeva l’attore portoricano arrabbiarsi ogni volta che ascoltava la segreteria, perchè tutti i messaggi di lavoro erano destinati alla Golino anzichè a lui, che nel 2001 avrebbe vinto il Premio Oscar per Traffic); all’attore Fabrizio Bentivoglio. Dal 2006 Valeria è legata al collega Riccardo Scamarcio.

Negli anni Novanta viaggia da una sponda all’altra dell’oceano e recita a fianco di attori come Fanny Ardant, Nicholas Cage, Gary Oldman, Tim Roth, diretta da registi del calibro di Margarethe Von Trotta, Gabriele Salvatores (Puerto Escondido), John Carpenter (Fuga da Los Angeles), il suo caro amico Sean Penn (Lupo Solitario) Quentin Tarantino, e nel 1997 torna in Italia per recitare nella pellicola di Silvio Soldini Le acrobate, da molti considerata una delle prove più convincenti della sua carriera. Ma recita anche con la sua amica Salma Hayek in Frida, dove interpreta Tina Modotti.

Negli ultimi anni in Italia Valeria regala al pubblico personaggi di grande spessore: l’intenso Respiro di Emanuele Crialese, che le fa vincere il secondo Nastro d’Argento come miglior attrice protagonista, Caos Calmo, La guerra di Mario di Antonio Capuano con cui si aggiudica il David di Donatello come migliore attrice protagonista, Actrices di Valeria Bruni Tedeschi che ottiene il Premio Speciale della giuria a Un certain regard al Festival di Cannes. Nel frattempo si sfida anche come produttrice e nel 2012 passa dietro alla macchina da presa e dirige il suo primo lungometraggio, Miele, prodotto con il compagno Riccardo Scamarcio. Vince il David di Donatello per la migliore attrice non protagonista per il film Il capitale umano di Paolo Virzì. Nel 2014 candidata al Nastro d’argento migliore attrice per Come il vento. Ma non solo Golino ha più volte sperimentato il mondo della musica, prestando la sua voce a quattro brani per film. Tra questi nel 1991 si cimenta in The Man I Love, contenuto nella colonna sonora di Hot Shots. Nel 2009 duetta con i Baustelle nel brano Piangi Roma per il film Giulia non esce la sera, Nastro d’argento alla migliore canzone originale. A dicembre 2014, Golino è nel cast de Il ragazzo invisibile di Salvatores. Quindi è protagonista assieme ad un nutrito cast de Il nome del figlio di Francesca Archibugi. Tra i progetti di Valeria Golino il suo prossimo film da regista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

SOCIETA'

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

musica

La canzone di Natale di Radio Dj. Torna Elio e...c'è Valentino Video

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)