-2°

Spettacoli

Quando saltano gli schemi c'è la Dave Matthews Band

Quando saltano gli schemi c'è la Dave Matthews Band
Ricevi gratis le news
1

Francesco Monaco

Quando c'è di mezzo la Dave Matthews Band si rischia sempre di restare a corto di aggettivi, di similitudini, di definizioni.
La stessa etichetta di «jam-band», che pure dovrebbe bastare a mettere il supergruppo della Virginia al riparo da qualsiasi tentativo di inquadramento in un genere, finisce ben presto sommersa dal suo stesso contenuto. Azzardiamo allora con un «free rock», per accentuarne l'attitudine all'improvvisazione tipica del jazz, unita a una libertà compositiva che all'occorrenza sa prescindere da riff e ritornelli. Dopo il trionfale concerto di Lucca del luglio scorso, Dave Matthews e compagni sono tornati in Italia «a grande richiesta» per un tour di tre date nei palazzetti (lunedì erano al Palasharp di Milano, ieri al Palalottomatica di Roma, domani saranno al Palasport di Padova) che ne ha confermato la ritrovata energia dopo gli sconquassi emotivi e gli assestamenti di line-up causati dalla tragica scomparsa del sassofonista Leroi Moore.

Quello che a lungo è stato un quintetto - peraltro caratterizzato da una strumentazione anomala per il rock giacchè non prevedeva una chitarra elettrica «titolare» - ora è una band di 7 elementi (formalmente un 4 + 3) che ne amplia superficie e capacità di espansione sonora ma senza mutarne la fisionomia: del resto il chitarrista Tim Reynolds è da sempre vicino alla DMB - e presente nei dischi in studio con i suoi ricami - così come il trombettista Rashawn Ross aveva già condiviso il palco con loro quando ancora c'era Moore. L'unica vera novità, in definitiva, è che ai sax c'è quel mantice di Jeff Coffin, arruolato al posto del povero Leroi.
Fatto sta che dal vivo, come ben sanno in America dove i loro show sono da anni in cima alle classifiche dei più seguiti, fanno sempre più impressione: assoli e code strumentali si susseguono senza soluzione di continuità, con il cantato di Dave Matthews (look da folksinger, chitarra rigorosamente acustica ma soprattutto straordinaria duttilità vocale), le linee funky di basso di Stefan Lessard e lo spettacoloso drumming di Carter Beauford (sempre con il sorriso stampato in volto) a far da barra centrale tra un'ondata di tromba,  un risucchio di sax soprano, uno sciame di scosse elettriche della slide e un'indemoniata danza di violino, con Boyd Tinsley che durante «Jimi thing» si fa un baffo anche di una corda che si rompe.

Con i brani dell'ultimo album «Big Whiskey & the GrooGrux King» a farla da padrone in scaletta (ben otto tra cui il singolo «Funny the way it is»  e la scatenata «Shake me like a monkey»), hanno trovato spazio anche una liberatoria «Dancing nancies», una delicatissima «Satellite», un'incontenibile «You might die tryin'» e una cover di «Burning down the house» dei Talking Heads più vera e nervosa dell'originale. Gran finale con «Ants marching» dopo due ore e mezzo di musica semplicemente totale. Fine degli aggettivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • zoso

    25 Febbraio @ 01.12

    nel finale a roma c\'era jimy think ants marching era il finale di milano il giorno prima!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

9commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

Scomparso a 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

calcio

Il Parma s'accontenta

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

Gara

La grande sfida degli anolini

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

4commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

PARMA-cesena

D'Aversa: "Soddisfatto dell'interpretazione della gara. Peccato non aver fatto gol" Video

CORCAGNANO

Folla al funerale di Giulia: applausi e striscione all'uscita del feretro dalla chiesa

GAZZAFUN

Parma - Cesena 0 - 0: fate le vostre pagelle

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande