10°

20°

spettacoli

Clelia Cicero: «Con Edith Piaf per la libertà»

Clelia Cicero: «Con Edith Piaf per la libertà»
0

«Questo concerto l’ho progettato come tributo parmi-
giano alla grandissima Edith Piaf che proprio il prossimo sabato 19 dicembre, data del mio spettacolo al Ridotto del Teatro Regio (inizio alle 21), sarà festeggiata in tutto il mondo per i cent’anni dalla sua nascita. Ma dopo quello che è successo a Parigi, credo proprio che dare voce alla libertà e all’amore contro tirannia e odio sia una sfida che tutti noi dobbiamo prendere in carico: sui palcoscenici, in platea, nelle strade, nelle case, a scuola, negli uffici e nei cantieri. Credo che Edith, piangendo per quello che è successo venerdì 13 novembre nella sua Parigi, potrebbe oggi gridare con la sua caleidoscopica voce: “Viva la musica, viva la libertà”».
Clelia Cicero, 34 anni, attrice-cantante parmigiana, vuole, infatti, portare al Teatro Regio (accompagnata da Corrado Caruana alla chitarra manouche, con interventi musicali di Enzo Frassi al contrabbasso e Andrea Coruzzi alla fisarmonica) l’anelito alla vita e alla pace che quel «passerotto dal cuore grande», come è definita Piaf, ha saputo imprimere alla musica del Novecento. Gli occhi di Clelia s'illuminano: «Lei è stata grandissima. La sua voce era magica. Sapeva mescolare l’amore, la disperazione, la gioia e la rabbia, tutti in un solo pezzo. Riusciva a trasmettere l’intensità di un sentimento, roca e aggressiva in un momento, dolcissima e struggente subito dopo. Nella gola Edith Piaf aveva uno strumento musicale, un dono della natura in grado di modulare - come si legge in tante sue biografie - il canto in mille suoni e sfumature, come fa un uccellino, appunto».
L’attrice-cantante parmigiana prima di portare in scena la «sua» Edith Piaf, ha «rivissuto» la vita della cantante francese ripercorrendo personalmente per anni le strade e respirando l’aria parigina di Edith che nacque il 19 dicembre del 1915 a Belleville. Clelia Cicero la racconta così: «Per anni Edith ha cantato sui marciapiedi di Parigi per qualche spicciolo, accompagnata solo dal rumore della città. Poi qualcuno le ha prestato ascolto, pare proprio mentre cantava la Marsigliese come narrano le leggende dell’icona francese, e la sua voce ha finalmente incontrato la Musica. Quando penso a lei, vedo una voce, la sua voce, un fascio di luce rossa che taglia l'aria spazzando via quello che non serve. Penso all'essenza. All'anima. Eppure lei era così piccola, ed era sempre stata così fragile... Sia quando tremava per il freddo nelle strade di Parigi, sia quando cantava sul palco del Carnegie Hall a New York. Forse proprio per queste caratteristiche magnetiche, mi sono appassionata a questo personaggio, tenero ma anche feroce, così lontano dal mio tempo e così vicino al mio cuore. Edith Piaf non è solo una straordinaria voce legata ad un'epoca che mi piace ricordare con gli occhi trasognati. Spesso mi ritorna all’orecchio l’eco de “La vie en rose”, la canzone degli anni delle grandi speranze dopo il nazismo. Lei rappresenta anche la straordinaria forza comunicativa che il canto possiede, soprattutto quando è filtrato da un'anima capace di profondi sentimenti. Edith traduceva emozioni, interpretava e soprattutto raccontava storie di vita nelle quali sapeva entrare come protagonista incisiva e sensibile. Molto altro hanno detto e conosciuto di lei i più grandi artisti del suo tempo che erano al suo fianco e l'hanno amata: Jean Cocteau, Charles Aznavour, Marlene Dietrich e tanti altri».
Clelia Cicero ha portato lo spettacolo, «Première Etude sur Piaf», in giro per il mondo: dall’Italia all’Argentina, dalla Svizzera (tv e teatro) agli Stati Uniti. E anche in Francia: «Certamente, quella di esibirmi in territorio francese è stata un’esperienza particolarissima. Io che canto Edith proprio dove lei ha raggiunto la gloria: l’ho fatto con il cuore a mille… ma l’entusiasmo degli applausi francesi mi ha davvero commossa».
Adesso c’è il Teatro Regio: «Finalmente torno a Parma, da dove tutto, con Edith in particolare, è iniziato».
«La Vie en rose» è stata cantata di recente anche da Madonna che ha scelto la canzone simbolo di Piaf in omaggio ai francesi all’indomani del massacro parigino del 13 novembre. E in tutto il mondo è risuonata la Marsigliese. Clelia Cicero (sito web: www.cleliacicero.com) conclude invitando i parmigiani al concerto-spettacolo in scena al Ridotto del Teatro Regio: «“La Vie en rose” rientra nel mio repertorio insieme a “La foule”, “Padam” e altri successi di Edith. La sorpresa sarà anche la Marsigliese in omaggio ai francesi e per ribadire che Edith è sempre viva tra di noi, dalla parte di chi difende Liberté, Égalité, Fraternité». Informazioni e biglietti al Teatro Regio: 0521/203999

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen tra bacio passionale e vestito d'oro: il web impazzisce

social

Belen tra bacio passionale e vestito (sexy) d'oro: il web impazzisce Gallery

Alessia sposa Michele, prima trans a dire 'sì'

CASERTA

Alessia sposa Michele, prima trans a dire sì

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

SALUTE

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

di Patrizia Celi

Lealtrenotizie

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione

tg parma

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione Video

foto dei lettori

Spettacolo (della natura) nei cieli di Parma Gallery

Parma

Maltempo: vento forte in Appennino

Tribunale

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

36a giornata

I play-off se il campionato finisse oggi: rientra l'Albinoleffe (partite e date)

parma

Si rompe un tubo: strada allagata in via Montebello, operai al lavoro e traffico deviato Foto

4commenti

foto dei lettori

Parcheggio intelligente

LUTTO

Addio a "Valo", San Lazzaro nel cuore

Roberto Valenti, 66 anni, aveva giocato anche in B

2commenti

tribunale

Il pm: "Delinquente abituale". Carminati (dal carcere di Parma) esulta

tg parma

Cinque trapianti di rene in due giorni all'ospedale Maggiore Video

mafia

Aemilia: una "squadra" di quattro Pm per l'appello

Dda chiede sentire chi ha indagato su dichiarazioni di Giglio

Carabinieri

Spacciava in Oltretorrente: un altro arresto

In manette un 31enne tunisino

1commento

Gazzareporter

La pioggia ha ingrossato il torrente Video

Parma

Dopo un borseggio abbandona il portafogli fra la merce di un negozio

La Municipale indaga su una donna. Allontanato anche un gruppo di persone sospette che si aggiravano in Ghiaia

3commenti

tg parma

Proseguono i lavori sullo Stradone Video

lega pro

Parma, parlano i tifosi: "Qualcosa si è rotto"

I presidenti dei Club credono ancora nella squadra, "ma serve un cambio di passo"

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Baby gang circonda il pensionato al bancomat ma... 

1commento

MILANO

Corona, urla in aula contro il fidanzato di Nina Moric

SOCIETA'

Bologna

Pranza al ristorante e si sente male: donna muore dopo 5 giorni

Medicina

Le nove regole per prevenire i tumori

SPORT

calcio

Moggi, radiato in Italia, riparte dall'Albania

tg parma

Parma in ritiro a Collecchio, Giorgino squalificato Video

1commento

MOTORI

PSA

DS 7 Crossback, in vendita la versione di lancio "La Premiére"

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling