22°

Spettacoli

"L'istruttoria" di Peter Weiss al Teatro Due

"L'istruttoria" di Peter Weiss al Teatro Due
Ricevi gratis le news
0

L’Istruttoria di Peter Weiss, uno dei più alti esempi di teatro documento che la drammaturgia contemporanea abbia prodotto, spettacolo-cult di Fondazione Teatro Due  diretto da Gigi dall’Aglio, presentato da 25 anni ininterrottamente in Italia, torna nuovamente in scena a Teatro Due, come rituale appuntamento con la memoria.
Fortemente richiesto dal pubblico scolastico, a cui è dedicato un ricco calendario di matinées, lo spettacolo sarà messo in scena anche in serale il 28, il 30 marzo e il 1 aprile 2010 alle 21.00.
Scritto a seguito del processo che si svolse a Francoforte, tra il ‘63 e il ’65, contro un gruppo di SS e di funzionari del lager di Auschwitz, L’Istruttoria, è un dramma documentario che, snodandosi poeticamente come un oratorio laico in undici canti, scandito dalle testimonianze delle vittime e dalla difesa degli aguzzini, si chiude senza verdetto: un finale senza catarsi che diventa un monito per il futuro. I personaggi di quest’opera, messa in scena per la prima volta nel 1984, sono interpretati da - Roberto Abbati, Paolo Bocelli, Cristina Cattellani, Laura Cleri, Giorgio Gennari (che sostituisce eccezionalmente Gigi Dall’Aglio), Giuseppe L’Abbadessa, Milena Metitieri, Tania Rocchetta - personaggi che, bloccati tra forma e vita, tentano con l’azione di dipingere “l’istante eterno” della storia e del ricordo, uomini e donne che eticamente e artisticamente rappresentano un esempio di “repertorio vivo e necessario”.
Messo in scena in tutta Italia, rappresentato anche in Israele e in Romania, l’Istruttoria è uno spettacolo che è stato visto da generazioni di spettatori, che ha visto cambiare il pubblico, la sua coscienza, la storia politica e che ha visto crescere i suoi attori.
Nel 1965, quando L’Istruttoria fu pubblicata, - dice il regista Gigi Dall’Aglio - furono molte le messe in scena realizzate secondo i dettami teatrali di Peter Weiss. Questi richiedevano un’estremizzazione dei concetti del teatro epico brechtiano quale la totale riduzione dell’aspetto emotivo affinché non sviasse dalla comprensione dei fenomeni e, attraverso lo straniamento, emergesse in tutta la sua potenza la sostanza dell’informazione documentaria.
In quegli anni quel tipo di messa in scena era perfetta, il pubblico andava a vedere L’Istruttoria per dichiarare pubblicamente la sua appartenenza alla categoria di chi era curioso di sapere le cose. Lo spettacolo veniva allestito nei palazzetti dello sport e vederlo acquistava un forte carattere rituale di appartenenza e di volontà di conoscenza.
Allora nei libri di storia quasi ancora non veniva citata la Shoha, il testo di Weiss forniva delle informazioni sconvolgenti; per questo aveva un senso elencare quante persone erano state uccise in un modo, quante in un altro, quante torturate etc. Vent’anni dopo, nell’83 quando abbiamo messo in scena il testo, i fatti erano ormai venuti alla luce e la gente li aveva collocati nel proprio personale archivio storico. Per me quindi è diventato importante ricostruire la memoria di questo fatto, intesa non come memoria d’archivio, ma come memoria emotiva che in me si era formata mentre venivo a conoscenza dei fatti.
È stato come se, dopo aver studiato il testo sul piano della razionalità, fossi andato a dormire con tutto quel turbamento e avessi sognato lo spettacolo, così come poi lo abbiamo fatto.”
Dopo aver visto lo spettacolo a Tel Aviv, il grande scrittore israeliano Abraham Yehoshua ha affermato: “È difficile la rappresentazione estetica dello sterminio, è un’esperienza estrema a cui non si può aggiungere nulla; difficile è anche trovare la forma adatta per raccontare lo strazio delle vittime, ma Weiss c’è riuscito, perché ha trasformato quello strazio in un poema”.

Con Roberto Abbati, Paolo Bocelli, Cristina Cattellani, Laura Cleri
Giorgio Gennari, Giuseppe L’Abbadessa, Milena Metitieri, Tania Rocchetta
musiche originali Alessandro Nidi
esecuzione musicale Davide Carmarino
costumi Nica Magnani
luci Claudio Coloretti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

via repubblica

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Parma calcio

Sorpresa! Trezeguet va a salutare Crespo

2commenti

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

Anteprima Gazzetta

Anziani scippati, danni devastanti

Le anticipazioni della Gazzetta del direttore Michele Brambilla

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

3commenti

Borgotaro

Auto ribaltata sulla fondovalle a Ostia Parmense: un ferito

E' intervenuto anche l'elicottero del 118

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

2commenti

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

22commenti

Regione

Punti nascita, bagarre in Aula: salta il numero legale

Le opposizioni: "Ripensare la decisione su Borgotaro"

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

2commenti

GAZZAFUN

Il gatto più bello della città: guarda le gallery dei finalisti

4commenti

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

chiesa

Smentite le voci sulla salute di Papa Ratzinger

2commenti

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

CHAMPIONS

La Juve soffre e vince, la Roma strappa il pari in casa del Chelsea

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»