-2°

Spettacoli

Peter Gabriel, sinfonia per una cover

Peter Gabriel, sinfonia per una cover
0

 Paride Sannelli

In una stagione «live» segnata da grandi ritorni, a cominciare dagli Ac/Dc (il 19 maggio a Udine), quindi gli Aerosmith (il 3 giugno a Mestre), i Muse (l’8 giugno a Milano), Rod Stewart (il 21 giugno a Verona), Stevie Wonder (il 5 luglio a Verona), gli U2 (il 6 agosto a Torino e l’8 ottobre a Roma), i Supertramp (il 7 settembre a Verona), Elton John (il 17 settembre a Milano, il 19 e 20 a Roma), Peter Gabriel rappresenta una casella vuota che i fans hanno riempito lunedì volandosene a Parigi per la “premiére” del New Blood Tour che l’ex Genesis ha voluto attingere dal suo ultimo album “Scratch my back”, dato alle stampe il mese scorso per festeggiare i 60 anni.
 Una raccolta di canzoni con orchestra che definire cover sarebbe riduttivo, anche se attinte dai repertori altrui, riproposta integralmente nella prima parte dello spettacolo per lasciare poi spazio nella seconda a classici e non, debitamente riarrangiati, della propria produzione. In bilico tra il David Bowie di «Heroes» e i Talking Heads di «Listening wind», tra il Paul Simon di «The boy in the bubble» e i Radiohead di «Street spirit (fade out)», Gabriel, accompagnato dell’Orchestre Philharmonique de Radio France, non ha trascurato campioni dell’universo indie come Elbow o Bon Iver approcciati su iTunes «grazie ai consigli delle mie figlie e di siti internet specializzati - aveva spiegato - come thefilter.com».
 Molto ambiziosi gli arrangiamenti messi in campo da John Metcalfe, già violinista dei Durutti Column, affacciati su un orizzonte musicale «contemporaneo» che va da Arvo Pärt a Steve Reich. Su una scena caratterizzata da uno schermo stretto e orizzontale intento ad alzarsi e abbassarsi come un sipario abbinato ad altri tre verticali collocati sullo sfondo, Gabriel s’è limitato a vestire i panni di cantante, sedendosi al piano solo durante «The nest that sailed the sky», strumentale dell’album «Ovo» scelto per i saluti finali dopo un secondo tempo giocato su cose come «San Jacinto», «The rhythm of the heart», «Signal to noise» o una «Solsbury hill» in cui trova spazio pure una citazione dell’«Inno alla gioia» di Beethoven.
 Suggestivo il duetto di «In your eyes» con l’ospite Youssou ‘N Dour (a sorpresa ma fino a un certo punto visto che la cantava già sull'album «So»), mentre sullo schermo polpastrelli invisibili lasciano la loro impronta su strisce di plastilina colorata,  meno quello di «Don’t give up» con la norvegese Ane Brun, vocalist dello spettacolo assieme a quella Melanie Gabriel a cui papà Peter lascia lascia il palcoscenico durante «Washing of the water».
«L'industria musicale è una gabbia da cui la crisi ha permesso la fuga di molte interessanti creature - spiega Gabriel - oggi anche i musicisti affermati possono riscoprire opportunità che il successo e ‘il mercato’ avevano via via finito col precludergli. Questo show con orchestra è il mio modo di riaprire il discorso».
 Arrangiato da Metcalfe e coprodotto dal leggendario Bob Ezrin (quello dei Pink Floyd di «The wall», dei Kiss di «Destroyer» o del Lou Reed di «Berlin», ma anche dell’Orchestra di Piazza Vittorio, tanto per intenderci, già al fianco del primo Gabriel solista nel ’77), «Scratch my back» ha diviso i fans. E così fa pure lo show, pagando un po’ il dazio di aver puntato molto in alto affidandosi sovente a teatralizzazioni anni 70 come l’illuminazione del volto con una luce dal basso o il raggio luminoso deviato sugli spettatori con uno specchio nella mano che hanno mandato in visibilio soprattutto gli ammiratori dei Genesis prima maniera.  
 
 
 
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Piazzale S. Lorenzo:  festa al «Piano A»

Pgn

Piazzale S. Lorenzo: festa al «Piano A» Foto

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Lady Gaga: soffrodi disturbi psichici

RIVELAZIONE

Lady Gaga: soffro di disturbi psichici

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

Viale Mentana

Un'altra rapina in farmacia: è sempre lo stesso bandito

Al via la stagione

A Schia una «valanga» di novità

Criminalità

Felino, il bar Jolly senza pace: quarto furto in dieci mesi

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

lega pro

Daniele Faggiano è il nuovo direttore sportivo del Parma Video

8commenti

Salso

Dotti, una vita sulle navi da crociera

IL CASO

Tangenziale di Collecchio: ora la gente chiede la rotatoria

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

Campus

Sfera Ebbasta, dal rap al trap

Restauro

Zibello, il battistero torna a risplendere

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

Funerale

"Ciao Lorenzo, ora vivi nella serenità": commosso addio al 15enne di Salso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

10commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

roma

Oggi fiducia sulla manovra e la direzione del Pd

Ventimiglia

Brucia la villa dei cognati e muore asfissiato

SOCIETA'

lettere

Cane ucciso da un cacciatore: "Terribile e inaccettabile"

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

SPORT

Nuoto

Federica Pellegrini vince i 200 sl

Formula uno

Fernando Alonso non andrà alla Mercedes

FOTOGRAFIA

Parma

Acqua, luce, metamorfosi: le foto di Nencini in San Rocco

Fotofestival

Fra metafisica e Storia: un mese di mostre fotografiche a Montecchio