21°

Spettacoli

Piacenza Jazz Fest, domani gli ultimi appuntamenti

Piacenza Jazz Fest, domani gli ultimi appuntamenti
0

La settima edizione del Piacenza Jazz Fest, organizzata dall’Associazione culturale Piacenza Jazz Club, con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano e Regione Emilia-Romagna e con il contributo delle realtà istituzionali e imprenditoriali del territorio, si appresta a salutare il suo pubblico con due ultimi appuntamenti, in programma domani, sabato 27 marzo.
 
Alle 17.30, presso “Librerie Coop” del Centro commerciale “Gotico” di Piacenza, in via Emilia Parmense 151, Vincenzo Martorella presenterà il suo libro “Il Blues” (Einaudi, 2009), nell’ambito dell’iniziativa “Il Jazz al Centro”, collaterale al festival e organizzata in stretta collaborazione con la Direzione del Centro “Gotico”. L’incontro, a ingresso libero, sarà coordinato da Oliviero Marchesi, giornalista e critico musicale, con l’accompagnamento del duo Veronica & The Red Wine Serenaders: Veronica Sbergia, voce, ukulele, kazoo e percussioni e Max De Bernardi, chitarra, mandolino, banjo e ukulele. Il centro commerciale offrirà l’aperitivo a tutti i visitatori, per arricchire i momenti musicali con un ulteriore tocco di convivialità.
 
Alle ore 21.15, presso lo spazio “Le Rotative” di Piacenza, in Via Benedettine 66, avrà luogo l’ormai tradizionale “Galà di premiazione e fine festival”, al quale è invitata tutta la cittadinanza (ingresso libero). Nel corso della serata si esibirà il gruppo Junkfood Quartet e saranno annunciati i vincitori dei concorsi nazionali abbinati al Jazz Fest: verranno consegnati i premi previsti dai relativi bandi e a ciascun primo classificato, sarà, inoltre, assegnato, come ogni anno, il “Premio Libertà”.
La serata inizierà con la premiazione dei vincitori del concorso "Strisce di Jazz" – III edizione, organizzato in collaborazione con il circolo Arcicomics Il senso delle Nuvole – Arcadia e patrocinato da Editoriale Libertà: il primo classificato, Paolo Vicenzi di Monza, riceverà 500 euro, il secondo classificato, Matteo Gubellini di Crema (CR), 300 euro, il terzo classificato, Giacomo Savani di Parma, 150 euro. Le tavole premiate per “Strisce di Jazz” saranno esposte al pubblico nel foyer del teatro.
Seguirà l’ascolto e la premiazione dei due brani vincitori del concorso “Note di Donna” - Migliore composizione jazz al femminile - IV edizione, organizzato in stretta collaborazione con l’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Piacenza. Le compositrici che si sono classificate sono Florinda Piticchio, di Palermo, autrice del brano Mystic River e Ada Rovatti, residente a New York, ma di nazionalità italiana, autrice del brano TBA. Ad eseguire i brani sarà il “Women Award Quartet”, composto da Stefano Guazzo al sax tenore e soprano, Fausto Ferraiuolo al pianoforte, Claudia Natili al contrabbasso e Barbara D’Alessio alla batteria. La compositrice vincitrice riceverà un premio di 1.000 euro, mentre la seconda classificata sarà omaggiata di un gioiello di fattura originale, del valore di circa 400 euro, ideato e realizzato da Valeria Civardi appositamente per la manifestazione.
Successivamente avrà luogo la performance del gruppo Junkfood Quartet, di Imola, che nel 2009 si è aggiudicato il primo premio per la Sezione Gruppi del Concorso Nazionale "Chicco Bettinardi", abbinato al Piacenza Jazz Fest. Sul palco Paolo Raineri alla tromba ed effetti, Michelangelo Vanni alla chitarra elettrica, Simone Calderoni al basso elettrico e Simone Cavina alla batteria.
 
Nell’ultima parte della serata sarà finalmente svelata la graduatoria dei vincitori delle due sezioni del Concorso Nazionale “Chicco Bettinardi” - Nuovi Talenti del Jazz Italiano - VII edizione, organizzato da Piacenza Jazz Club con il sostegno di Elitrans.
Per la Sezione “A” - Solisti si sono classificati il pianista William Greco, 22 anni, di Nardò (LE), la cantante Chiara Izzi, 24 anni, di Campobasso e il chitarrista Martino Roggio, 30 anni, di Sassari. Il vincitore della Sezione Solisti riceverà un premio di 1.100 euro e un ingaggio al Piacenza Jazz Fest 2011, il secondo classificato riceverà 750 euro, il terzo 400 euro. Nel corso della serata si esibirà anche il chitarrista Tommaso Gambini, 17 anni, di Torino, al quale durante le semifinali è andata una menzione speciale della Giuria "per la forte personalità e maturità musicale in relazione alla giovanissima età".
Per la Sezione “B” - Gruppi del concorso “Bettinardi” si sono classificati gli Even 3 di Enna e il Michele Francesconi Vocal Quartet di Faenza (RA). La formazione vincitrice della Sezione Gruppi riceverà un premio di 1.300 euro e un ingaggio al Piacenza Jazz Fest 2011, mentre alla seconda classificata andranno 750 euro.
I solisti e i gruppi proporranno un brano a libera scelta; i solisti potranno avvalersi dell’accompagnamento del Trio Bettinardi, formato da Erminio Cella al pianoforte, Mauro Sereno al contrabbasso e Luca Mezzadri alla batteria.
Al termine del festoso happening, buffet offerto dagli organizzatori, con il tradizionale brindisi di “arrivederci" al Piacenza Jazz Fest 2011.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cuoco perfetto, chiuse le iscrizioni

tg parma

"Cuoco perfetto", boom di richieste: chiuse in anticipo le iscrizioni Video

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

11commenti

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

3commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

PARMA CALCIO

Intitolato a Tito Mistrali il campo da calcio di via Taro

Esordì nel 1925. Era il bomber con la "retina"

1commento

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Formaggio

La grana del grana

Sentenza

Multa ingiusta. E stavolta è Equitalia che deve pagare

2commenti

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

9commenti

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

sport

Alberto Scotti presidente nazionale dei Veterani dello sport

Medicina

L'osteopatia nella cura della endometriosi

Da uno studio fatto a Parma nuove speranze per combattere una malattia che colpisce il 10% della donne in età fertile

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

6commenti

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

Treviso

Il giudice girerà armato: "Lo Stato non c'è, devo difendermi"

4commenti

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

tv parma

La ricetta di D'Aversa "Dobbiamo metterci più cattiveria" Video

Formula 1

Ferrari in prima fila, ma la pole è di Hamilton

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»