17°

30°

Spettacoli

L'amore ai tempi del telefono

L'amore ai tempi del telefono
0

Alessandro Rigolli


La forza delle creazioni artistiche risiede, oltre che in parametri estetici riconosciuti quali canoni più o meno condivisi e codificati, anche - se non soprattutto - nella capacità di comunicare non tanto un preciso significato ma una sensazione, un’atmosfera, uno stato d’animo. Un dato che, se presente, attraversa il tempo scavalcando le mode e le tendenze stilistiche, rinnovandosi ogni volta attraverso un gioco sempre sorprendente, sempre attuale.
Un meccanismo, questo, che abbiamo ritrovato anche nella messa in scena offerta dal Teatro Comunale di Bolzano in occasione di questo nuovo allestimento di due tra le pagine di teatro musicale più frequentate del Novecento: «La Voix Humaine» di Francis Poulenc e «The Telephone» di Gian Carlo Menotti. Il motivo dell’assidua presenza di questi due titoli, spesso accoppiati, sui palcoscenici di teatro musicale contemporaneo è da rintracciare da un lato nella brevità dei due lavori - si tratta infatti di «comodi» atti unici definiti dagli stessi autori rispettivamente «Tragédie-lyrique» il primo e «opera buffa» il secondo - e dall’altro dalla capacità di affrontare, sia pure con sguardi differenti, uno dei problemi del nostro tempo, vale a dire l’incomunicabilità. Protagonista dell’opera di Poulenc, che data 1959 e il cui libretto è tratto da un precedente monologo di Cocteau, è una donna sola con il ricordo di un amore che si trasforma in un dolore sempre più lontano sul filo di un dialogo telefonico in cui la musica scava inesorabile in una disperazione sentimentale che qui la voce di Cristina Zavalloni ha saputo rendere con grande ispirazione, capace di plasmare la sua identità interpretativa nella dimensione astratta e universale della solitudine femminile. Una vocalità plastica e sicura, che conferma questa cantante tra le più duttili e consapevoli del nostro panorama. Dalla disperata lontananza di Poulenc si passa all’inesorabile incapacità di comunicare che Menotti tratteggia con sottile senso dell’umorismo in «The Telephone», andato in scena per la prima volta a New York nel 1947, dove un innamorato non riesce a dichiararsi all’amata a causa delle continue telefonate di lei. Una situazione surreale che si sbocca solo quando lui si decide a telefonarle, chiedendo la sua mano a una cornetta e ottenendone l’agognato «sì». Anche qui bravi i protagonisti Blerta Zhegu e Mattia Nicolini, come efficace si è rilevata la scelta registica (Sandro Pasqualetto) di unire in un luogo unico le due vicende, collocato dalle scene di Cristina Alaimo in un albergo ispirato alle atmosfere della New York di Edward Hopper. Un «non luogo» riempito dalla musica ben diretta da Emir Saul alla guida da una Orchestra Accademica «Claudio Monteverdi» che ha sorpreso per la qualità dell’esecuzione che vedeva protagonisti gli allievi dell’omonimo Conservatorio, dimostrando, tra gli applausi convinti del pubblico, che il mondo della formazione e quello professionale non sono poi così impossibili da mettere «in comunicazione».


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester

MUSICA

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester Video

Esauriti ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

MUSICA

Esauriti gli ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

Il fiscalista di Corona: "faceva 130mila euro di nero al mese"

PROCESSO

Il fiscalista di Corona: "Faceva 130mila euro di nero al mese"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Vangelo di don Cocconiora diventa un libro

NOSTRE INIZIATIVE

Il Vangelo di don Cocconi ora diventa un libro

Lealtrenotizie

Ordinanza di riduzione dell’orario di vendita per asporto di bevande alcooliche e superalcooliche, nei confronti dell’esercizio commerciale ubicato in Parma, Via Trento n. 15/E.“

via trento

Alcol a chi era già ubriaco: negozio "punito" fino a fine ottobre

3commenti

lega pro

Parma, non far lo stupido stasera - Probabili formazioni

Play-off: alle 20.30 al Tardini arriva il Piacenza per il match di ritorno degli ottavi. Ai crociati basta non perdere

LA STORIA

Radio Deejay: love story autista bus - passeggera, impazza il gossip parmigiano

CALCIO

Parma-Piacenza: le modifiche alla viabilità. Vietata la vendita di alcolici

9commenti

tg parma

Ex scuola di Baganzola, rogo distrugge l'archivio "Magnanini". E' doloso? Video

allarme

Sorbolo, "quei ragazzini che fingono di finire sotto le auto"

5commenti

furto

Se i ladri rubano le magliette dedicate a un amico scomparso....

stradone

L'associazione dei writers: "Il Comune ci affidi il sottopasso: sarà spazio culturale"

2commenti

LA POLEMICA

Avversari all'attacco di Pizzarotti

13commenti

SPECIALE ELEZIONI 2017

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

1commento

sos animali

Via Aleotti, avvelenato un cane. Sospetto bocconi nell'area verde

Traversetolo

Spunta un villaggio neolitico sotto il futuro Conad

PROGETTI

Pilotta, l'alba di una nuova era. Già rinvenuti tre busti

1commento

polizia

L' "ordinaria" sequenza di furti nei supermercati: denunciati in tre

1commento

motori

Abarth Day, a Varano oltre 5 mila fan dello Scorpione

Fidenza

Bar «Spiga d'oro», due furti in quattro giorni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Italia

Melania Trump fa autografi e selfie con i bambini

terrorismo

Manchester, la famiglia di Abedi avvertì della sua pericolosità. Identificate le 22 vittime

1commento

SOCIETA'

SEMBRA IERI

Sembra ieri: taglio del nastro per la nuova Curva Nord (1992)

1commento

salute

Morbillo, tre fratellini ricoverati ad Arezzo con loro mamma

7commenti

SPORT

calcio

Torna a splendere il "Filadelfia", qui giocava il Grande Torino Gallery

Giro d'Italia

Dumoulin e i problemi intestinali: tappa a bordo strada Video

MOTORI

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancora più qualità e sicurezza

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare