12°

22°

Spettacoli

"Passano gli anni passano". Ma Vecchioni resta un mito

"Passano gli anni passano". Ma Vecchioni resta un mito
1

Ilaria Graziosi
Vecchioni canta. E «In Canta» il Teatro Regio. Con un mix di poesia e musica, in cui arie classiche e canzoni del «Professore» trovano il denominatore comune nei temi eternamente presenti nell’uomo: l’interrogarsi sull'esistenza, l’amore, il rapporto con l’eternità, il sentimento del divino.
E’ stato accolto da un Teatro Regio particolarmente caloroso, lunedì sera, il concerto «In-Cantus», che ha riportato a Parma Roberto Vecchioni per l’inaugurazione della IX edizione di Controtempi, rassegna organizzata dal Comune di Parma, Assessorato alla Cultura, Assessorato al Turismo e Cooperativa Lune Nuove, in collaborazione con la Regione Emilia Romagna.
 «Faremo cose folli stasera - annuncia il cantautore - perché folle è pensare di mettere insieme i generi musicali più disparati: l’opera lirica, il rock, la musica leggera. Folle. Ma possibile. Perché tutto è musica, non esistono distinzioni. La musica deve essere usata in tutte le sue sfaccettature».
 E Vecchioni, le sfaccettature, le tocca proprio tutte. Partendo da «Vissi d’arte» di Puccini, passando per le poesie di Neruda e Gassman, arrivando perfino a mischiare Vivaldi con Rossini, esperimento «alquanto bizzarro - lo definisce il professore - un po' come chiudere Berlusconi e Bersani nello stesso ascensore, con Emanuele Filiberto che canta "Italia Amore Mio"».
Roberto Vecchioni viene accompagnato da Beppe D’Onghia, pianoforte e direzione, e il Nu Ork String Quintet - composto da Anton Berovksy, primo violino, Alessandro Bonetti, violino, Giuseppe Donnici, viola, e Vincenzo Taroni, violoncello. Durante due ore e mezzo di concerto il Professore osa talmente tanto che arriva a cantare anche le strofe della poetessa Saffo di Lesbo. In greco.
Esperimenti e novità, dunque. Ma largo spazio anche alla tradizione. Ecco allora alcuni tra i più celebri successi che hanno segnato trent'anni di carriera: «L'uomo che si gioca il cielo a dadi», «Luci a San Siro», «Milady», per il cui celebre attacco - «Passano gli anni passano» - Vecchioni invita a salire sul palco due signore del pubblico. Spazio alla commozione quando è il momento de «Le rose blu». Piange il cantautore a fine esibizione.
E con lui si commuove il pubblico che conosce bene le parole di quella sorta di preghiera, scritta in un momento di grande sofferenza nella vita di un figlio. «Non credo che esista al mondo un dolore più grande di vedere soffrire una persona che si ama - aveva spiegato tempo fa Vecchioni - soprattutto se è un figlio. E allora mandi una preghiera che sembra una bestemmia.
O una bestemmia che sembra una preghiera.
All’unica cosa che pensi che ti possa ascoltare. Che poi si chiama Dio».
 Il pubblico applaude, si alza in piedi, gli grida «Grazie di esistere». «Ma quello lo ha già detto Ramazzotti - scherza Vecchioni - Sarebbe plagio». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • fernanda

    02 Aprile @ 18.28

    grazie .di eserci.fai piu bella la vita .ciao fernanda

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Giovedi' nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedi' nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Atterraggio

olanda

Che atterraggio! Il cargo rimbalza sulla pista Video

Ligabue, necessario ricordare. Su Fb e Twitter, video della canzone 'I Campi in Aprile'

Liberazione

25 Aprile: Ligabue dal tour fa gli auguri cantando "I Campi in Aprile" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

CHICHIBIO

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

Lealtrenotizie

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

CRIMINALITA'

Scippo, anziana ferita in via Palestro

3commenti

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

il caso

«Mio nipote sequestrato», scatta la denuncia della nonna

imprese

Polo Industriale Chiesi: sottoscritto l’accordo di programma per l’ampliamento

lettere al direttore

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

politica

Bilancio di fine mandato, Pizzarotti: "Attuato il 73% del programma" Video

carabinieri

Il Nucleo Antifrode sequestra 126 kg di latte liofilizzato per l'infanzia

La storia

San Secondo, a scuola in trattore

INCHIESTA

Chi chiami per salvare un animale selvatico?

1commento

sos animali

Bocconi sospetti ritrovati al Montanara: parco chiuso  Foto

PILOTTA

L'abbraccio di Samuele Bersani

risposta a un tifoso

Lucarelli su Fb: «Non volevo andare sotto la curva per decenza»

1commento

Albareto

L'alpino «Livio» morto a 101 anni

La curiosità

Paracadutista a 96 anni grazie a un parmigiano

IL CASO

Manno a Istanbul: ambasciatore di legalità

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

torino

Stamina, nuova inchiesta: fermato Vannoni. Stava per lasciare l'Italia

INCIDENTI

Scontro tra mezzi ferroviari: due operai morti sulla Bolzano-Brennero Foto

SOCIETA'

gran bretagna

10 anni dal caso Maddie. E ora Scotland Yard segue una nuova pista

3 mesi fa l'aggressione

Il primo selfie di Gessica Notaro (la miss sfregiata con l’acido dall’ex)

1commento

SPORT

36^Giornata

Parma - Sudtirol 0-1: gli highlights del match Video

crisi del parma

Ferrari: "Chi non ci crede si faccia da parte. Tifosi sosteneteci" Video

1commento

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport