-3°

Spettacoli

Davide Van De Sfroos, Plug in Baby e Asilo Republic al Fuori Orario

Davide Van De Sfroos, Plug in Baby e Asilo Republic al Fuori Orario
0

 Parte venerdì 9 aprile dal circolo Arci Fuori Orario di Taneto di Gattatico la nuova tournée nazionale di Davide Van De Sfroos, il «Club Tour 2010», un giro dei migliori club italiani dopo il «Davide Van De Sfroos Show» che ha attraversato con successo i teatri per tutto l’inverno. Il concerto del cantautore folk-blues comasco inizia alle ore 22.30, con ingresso riservato ai soci Arci e biglietti a 15 euro; alle ore 20 apertura del circolo, del punto ristoro (prenotazioni allo 0522-671970 o 346-6053342) e degli aperitivi gratuiti fino alle 21 in compagnia degli artisti; info www.arcifuori.it.
Davide Bernasconi, in arte Van De Sfroos (dal dialetto e non dall’Olanda), è nato a Monza nel 1965 ed è cresciuto a Mezzegra, nel «cuore» del lago di Como. Le sue canzoni fanno capo al lago, al suo spirito profondo, ai suoi lati sporchi e puliti, alle sue luci e alle ombre... senza però mai perdere d’occhio la città. La maggior parte dei testi è pensata, scritta e cantata in dialetto tremezzino, ovvero laghée: una lingua più che un vernacolo, resa ancor più realistica e forte da storie (e personaggi, spesso veri outsider) che, anche se scomode, sono assolutamente poetiche. Il percorso musicale di Davide comincia presto, ma è con il disco «Manicomi» che nel 1995 avviene la consacrazione a livello provinciale. La popolarità nazionale arriva però nel 1999 con l’album «Breva & Tivan», Premio Tenco per il miglior autore emergente.  Seguono «Per una poma» sempre nel ’99, «…E semm partii» nel 2001, Targa Tenco 2002 come miglior album in dialetto, «Laiv» nel 2003, doppio cd dal vivo più quattro inediti, «Akuaduulza» nel 2005, anno di concerti all’estero e nei maggiori festival europei, un’esibizione a New Orleans nel 2006 e l’ultimo disco di inediti «Pica!» nel 2008, che in dialetto laghée significa «picchia» e con i suoi quindici brani agguanta uno storico quarto posto nella classifica dei cd più venduti in Italia, vincendo la Targa Tenco 2008 come miglior album in dialetto (per la seconda volta!).
Dopo il fortunato «Pica! Tour teatrale», l’instancabile Van De Sfroos continua a cantare dal vivo nell’estate 2009 col «40 pass Tour 09», accompagnato dal cofanetto antologico «40 pass» nelle edicole per il Corriere della Sera: 4 cd con 2 brani inediti e 38 successi nei nuovi arrangiamenti del tour teatrale «Pica!» e delle «Rsi sessions» di Lugano e, in prima assoluta, 2 dvd con il concerto del DatchForum di Milano del 2008. Da novembre 2009 a marzo 2010 è il turno del tour teatrale «Davide Van De Sfroos Show», ennesimo successo per un artista che ha pure pubblicato vari racconti e libri, in primis il romanzo «Il mio nome è Herbert Fanucci» nel 2005.
 
Sabato 10 aprile il rock è il filo conduttore di un doppio concerto: alle ore 21.30 il «Tributo ai Muse» dei Plug-in Baby, progetto ideato dagli alessandrini Mivanez che si sono messi in mostra negli ultimi anni a Sanremo Giovani su Raiuno e in apertura dei tour di Irene Grandi e degli Stadio, e alle 22.30 l’immancabile «Tributo a Vasco Rossi» dei cloni perfetti Asilo Republic. L’ingresso è riservato ai soci Arci, con consumazione obbligatoria a 10 euro; alle 20 apertura del circolo, del punto ristoro (per il quale è consigliata la prenotazione allo 0522-671970 o 346-6053342) e degli aperitivi gratuiti fino alle 21 in compagnia degli artisti; info www.arcifuori.it.
All’insegna del pop-rock elettronico, i Plug-in Baby nascono come gruppo di tributo ai Muse e uniscono alla potenza tipica di una band rock la dinamicità dance, il tutto arricchito da coreografie di danza moderna offerte dalle loro bravissime ballerine. Progetto nato all’interno dei Mivanez, i Plug-in Baby offrono così uno spettacolo che è stato definito dagli addetti ai lavori «unico e originale». Anzi, a dire il vero, gli spettacoli nel loro carnet sono addirittura tre: oltre al «Tributo ai Muse», il più variegato «Plug-in Baby cover 360 gradi» e il più intimo «UnPlug-in Baby Acoustic Project». L’omaggio ai Muse, rockband britannica del momento, è curato in tutti i dettagli, dalle sonorità allo stile, dai brani di maggior successo fino all’abbigliamento, e può avere una durata variabile da un’ora a cento minuti. Durante la performance il gruppo, che è composto da quattro musicisti e due ballerine, è anche attrezzato per trasmettere in tempo reale i video originali delle canzoni dei Muse.
Gli Asilo Republic sono ormai noti a tutti e di casa al Fuori Orario: rivisitano almeno venti brani del miglior Vasco Rossi... con l’imbarazzo della scelta perché ne hanno in repertorio quasi un centinaio, da «Albachiara» a «Il mondo che vorrei», da «Colpa d’Alfredo» a «Ti prendo e ti porto via», magari fino ai nuovi inediti «Ho fatto un sogno» e «Sto pensando a te». Sin dalla nascita nel marzo 1997, questo gruppo del basso Piemonte ha deciso di presentare uno spettacolo musicale totalmente dedicato al rocker di Zocca, in particolare alle sue versioni originali live dei brani e all’emozionante energia che solo lui sa infondere. Un centinaio di show all’anno per Gian Luca «JoJo» Giolo alla voce, Andrea «Tone» Annaratone al basso, Gabriele «Strappacollant» Melega alle tastiere e ai cori, Daniele «Mr. Fox» Lionzo alla batteria e Giorgio «Geronimo» Bei alla chitarra.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

1commento

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Una scena della "Madama Butterfly" andata in scena ieri alla Scala

La Scala

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Borghi: «Giusto razionalizzare i reparti»

Ospedale

Borghi: «Giusto razionalizzare i reparti»

1commento

Polizia municipale

Dalla Puglia a Collecchio in tre ore? No, tachigrafo truccato: maxi-multa

LEGA PRO

Il Parma di D'Aversa debutta a Bolzano con il Sudtirol Diretta dalle 14,30

allarme

Sterpaglie in fiamme, rogo a Ponte Italia

Attorno alle 22 di ieri 

parma

Luminarie: spesi 125mila euro

1commento

Inchiesta

E' emergenza truffe, anziani nel mirino: ecco le "trappole" più utilizzate

Politica

Pellacini: "Via D'Azeglio, sala giochi al posto del market?"

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

9commenti

Lutto

Tina Varani, una vita per la famiglia

Carabinieri

Con Rey il labrador «a caccia» di droga

Sicurezza

Diciassette nuovi «occhi» a Noceto

Sala Baganza

Festeggiano 50 anni di matrimonio aiutando la Casa della salute 

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

4commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie. E arriva la replica dell'Ospedale

4commenti

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Anteprima Gazzetta

Truffe, ecco come difendersi Video

Un'inchiesta di due pagine sulle truffe più frequenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

14commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Scivolano in un dirupo: un morto e due feriti

MONTECCHIO EMILIA

Vende Audi A4 a 1.800 euro ma è una truffa: denunciato bergamasco

1commento

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

REGALI DI NATALE 2016

Scopri il regalo giusto per il tuo lui

SPORT

Colombia

Disastro Chapecoense: primi arresti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento