-2°

Spettacoli

«David Donatello», Virzì in testa con 18 candidature

«David Donatello», Virzì in testa con 18 candidature
0

 Francesco  Gallo

Alla fine a distaccare tutti con ben 18 nomination ai David di Donatello è stata la bella commedia drammatica di Paolo Virzi «La prima cosa bella» spaccato della provincia italiana e dei rapporti mai davvero risolti tra un figlio e una madre ingombrante. 
A seguire «L'uomo che verrà» di Giorgio Diritti che si porta a casa 16 nomination (tra cui quella del David giovani). C'è poi, ancora  nell’ambito storico, il film di Marco Bellocchio «Vincere» (15 nomination), «Baarìa» di Giuseppe Tornatore con 14 (compreso il David giovani) e, infine, la commedia semi-autobiografica di Ferzan Ozpetek «Mine vaganti» con 13 (RPT 13) candidature.  Così, senza troppe sorprese – tranne forse la delusione dell’assenza di Pupi Avati e dell’ultimo film di Carlo Verdone «Io loro e Lara» che si porta a casa solo la meritata candidatura di Marco Giallini come miglior attore non protagonista, e il David giovani – hanno votato i 1592 componenti della giuria dell’Accademia. Tutte nomination rese note ieri dal presidente Gian Luigi Rondi nella sede Rai di Viale Mazzini che trasmetterà in diretta la cerimonia di premiazione il 7 maggio alle 18:30 su Raisat Cinema e, in differita, alle 23.20 su Raiuno. E questo in una serata che si svolgerà  all’Auditorium Conciliazione a Roma con la conduzione di Tullio Solenghi, che è anche autore del programma, e la regia di Franco Bianca.  Durante la cerimonia di questa 54ma edizione dei David di Donatello verranno assegnati quattro David Speciali alla carriera a Tonino Guerra, Lina Wertmuller, Bud Spencer e Terence Hill, votati a norma di statuto dal consiglio direttivo dell’Accademia. 
Nel caso di questi ultimi due artisti ha spiegato Rondi è stato lo stesso Ermanno Olmi a volere che fossero premiati promettendo di spostarsi da Asiago per premiarli personalmente.  Tra le curiosità i questa edizione il predominio di Raicinema che, conti alla mano, si porta a casa 55 nomination sulle cento assegnate. Soddisfazione da parte dell’ad di Rai Cinema, Caterina D’Amico che dice a margine dell’incontro: «Siamo contenti che sono stati presi in considerazione molti film di fine stagione come quelli dell’Archibugi e di Risi a parte ovviamente L’uomo che verrà  e Vincere». 
Invece non entra nella polemica Paolo Ferrari, presidente Anica sulla collocazione della differita alle 23.20 su Raiuno: «secondo me non è  andata poi così male. Comunque meglio dell’anno scorso: ci dobbiamo accontentare».  
Tra le curiosità, il vero e proprio en plein de «La prima cosa bella» di Paolo Virzì  nelle nomination maggiori e in particolare nei confronti del cast che ha ottenuto non solo la doppia candidatura come miglior attrice protagonista (Michaela Ramazzotti e Stefania Sandrelli); quella del miglior attore protagonista a Valerio Mastandrea e, infine, quelle di miglior attrice e attore non protagonista rispettivamente a Claudia Pandolfi e Marco Messeri. 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

11commenti

tribunale

Rappresentante, si prende le porte blindate dello stand: condannato

L'accusa era anche di pagamenti con assegni oggetti di furto e protestati

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

15commenti

reggio emilia

I tifosi della Reggiana ci ricascano: assalto al bus dei veneziani

Dopo il derby contro il Parma nuovo agguato degli ultras granata con pietre e fumogeni

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

1commento

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

16commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017