17°

32°

ANTICIPAZIONI

Oscar 2016, sarà la volta di DiCaprio?

Oscar 2016, sarà la volta di DiCaprio?

Leonardo DiCaprio nel film di Inarritu

0
 

Sarà il momento più atteso degli Oscar 2016: scoprire se alla sesta nomination (cinque come interprete e una come produttore) Leonardo DiCaprio finalmente riuscirà a mettere le mani sul suo primo Oscar con la performance in Revenant di Alejandro Gonzalez Inarritu.

Ma nella cinquina dei migliori attori protagonisti non mancano gli avversari forti: Michael Fassbender per il ritratto dell’icona dell’era digitale e creatore della Apple in Steve Jobs di Danny Boyle; Bryan Cranston nei panni dello sceneggiatore vittima del maccartismo raccontato da Ultima parola - La vera storia di Dalton Trumbo di Jay Roach; Matt Damon astronauta lasciato solo su Marte in Sopravvissuto -The Martian di Ridley Scott; Eddie Redmayne nel ruolo di uno dei primi transgender che si è sottoposto a inizio anni ‘30, a un’operazione per cambiare sesso, in The Danish Girl di Tom Hooper.

Leonardo DiCaprio

Il biondo californiano, classe 1974, ambientalista convinto, bambino prodigio, divo precoce e sex symbol grazie a cult globali come Titanic, deve alla sua versatilità l’essere diventato in pochi anni il volto del cinema di molti dei maggiori autori contemporanei, come Scorsese, Spielberg, Luhrmann, Eastwood e Tarantino. Ritorna agli Academy Awards, un anno dopo la delusione per The Wolf of Wall Street con già in tasca oltre una decina di premi fra i quali il Bafta, il Golden Globe, e lo Screen Actors Guild Award, per la sua interpretazione, in Revenant di Inarritu, del leggendario cacciatore ed esploratore Hugh Glass, vissuto nell’America della Grande Frontiera. Un ruolo che l’ha messo duramente alla prova anche fisicamente, tra tuffi nell’acqua gelata, scene in cui mangia realmente pesce e fegato crudi e si arrampica sulle montagne con addosso pesanti pelli d’orso.

Michael Fassbender

«Non mi piace molto parlare di recitazione. Tante volte non so cosa sto facendo, succede e basta». Così Michael Fassbender, risponde spesso a chi gli chieda quale sia il segreto delle sue performance camaleontiche. Classe 1977, padre tedesco e madre irlandese, considerato uno degli attori più talentuosi della sua generazione, si è rivelato alla platea internazionale nei panni dell’attivista nordirlandese Bobby Sands, morto nel 1981 in prigione dopo 66 giorni di sciopero della fame, in Hunger di Steve McQueen. E’ il mutante Magneto, ma anche Carl Gustav Jung in A dangerous method di Cronenberg; passa da Bastardi Senza gloria di Tarantino alle nuove interpretazioni per McQueen, come uomo ossessionato dal sesso in Shame e sadico schiavista in 12 anni schiavo, che gli porta nel 2014 la sua prima nomination all’Oscar. Il suo Steve Jobs per Danny Boyle, è una fotografia tra luci ed ombre di un genio fragile, egoista e libero. Agli Oscar Fassbender porta stavolta anche una nota rosa: è in gara infatti anche la compagna, Alicia Vikander, candidata fra le attrici non protagoniste per The Danish Girl.

Eddie Redmayne

L’anno scorso il 33enne britannico aveva conquistato l’Oscar come miglior attore protagonista grazie alla straordinaria prova nella parte in La teoria del tutto di James Marsh di Stephen Hawking. Quest’anno, torna in gara, con un altro biopic, The Danish girl di Tom Hooper, ispirato alla storia struggente di Einar Wegener, pittore danese transgender, una delle prime persone ad essere operate, a inizio anni ‘30, per cambiare sesso, diventando così Lili Elbe.

Matt Damon

Il suo primo Oscar, l’attore bostoniano, l’ha vinto nel 1998, a 28 anni in coppia con l’amico fraterno Ben Affleck per la sceneggiatura di Good Will Hunting. La sua terza candidatura come interprete, gli arriva per la performance nei panni di Mark Watney, astronauta lasciato solo su Marte perché creduto morto, nel fantascientifico Sopravvissuto - The Martian di Ridley Scott. Damon (già premiato con un Golden globe per la sua interpretazione), unico fra i cinque attori in gara a calarsi nei panni di un personaggio fittizio, ha particolarmente amato della storia, tratta dal romanzo di Andy Weir, il dover recitare soprattutto da solo: «Non mi ero mai messo alla prova in quel modo».

Bryan Cranston

La gran parte del pubblico mondiale ha scoperto l’enorme talento di Bryan Cranston grazie al ruolo iconico di Walter White, nella serie cult Breaking bad, per cui ha vinto quattro Emmy. Ma questo straordinario attore nato 59 anni fa a Canoga Park (California), è arrivato alla promozione nella serie A di Hollywood dopo una carriera di decine e decine di ruoli di contorno. La sua personalità da grande interprete ora gli porta la prima candidatura agli Oscar per L’Ultima parola - La vera storia di Dalton Trumbo di Jay Roach, ritratto dello sceneggiatore, passato, a inizio anni ‘50, dall’essere uno degli autori di film più pagati a vittima del maccartismo, finito per un breve periodo anche in prigione.

A tutto CINEMA: vai alla sezione

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks

Cannes

Glamour e sensualità per il red carpet di Twin Peaks - Gallery

La domenica pomeriggio al Colle San Giuseppe

FESTE

Un pomeriggio al Colle... foto

Il pallone di Totti ce l'ha Thomas: "Non lo vendo, è sacro"

la storia

Il pallone di Totti ce l'ha Thomas: "Non lo vendo, è sacro" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo - Laura Chimenti

L'INDISCRETO

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo

di Vanni Buttasi

Lealtrenotizie

Magik, furto in palestra: rubato un impianto stereo

DOPO IL PALACITI

Magik, furto in palestra: rubato un impianto stereo

SORBOLO

Scoperti i ragazzi che «giocano» a buttarsi

BASEBALL

Davide, il fuoriclasse che non dimenticheremo mai

RUGBY

Gavazzi, «ultimatum» alle Zebre

MUSICA

Il dj Luca Giudici: «Sarò al fianco di Clementino»

VIA ALEOTTI

69enne travolto da un pirata

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

SALA BAGANZA

Investito sulle strisce: gravissimo

VIA TOSCANA

Bertolucci, rubata una bici al giorno. E le telecamere?

VIA BUDELLUNGO

Prima l'incidente, poi la lite e la "fuga" con il trattore: condannato agricoltore

play-off

Lucchese (mercoledì): oltre 6mila biglietti venduti

Problemi on line, Majo: "Fisiologico quando c'è richiesta". Per il ritorno a Lucca: prevendita nella sede del Centro di Coordinamento

1commento

PARMA

Ruba una borsetta nella chiesa dell'Annunziata: inseguita e bloccata 56enne parmigiana Video

1commento

ANTEPRIMA GAZZETTA

Ancora furti. Stavolta nella palestra della Magik

Bertolucci, telecamere spente. E sparisce una bici al giorno

1commento

baseball in lutto

Lo sport di Parma piange Davide Bassi

Parma

Una lettrice: "Stazione, un uomo nudo nel piazzale ma nessuno interviene"

32commenti

San Leonardo

Al matrimonio arrivano i carabinieri

Via Amendola: i pusher si allontanano, gli invitati restano. E si arrabbiano

15commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

La nostra vita blindata nell'epoca della paura

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

GRAN BRETAGNA

Custode dello zoo sbranata da una tigre

l'allarme

Troppo facile comprare armi su internet Video

SOCIETA'

Personaggio

Il pilota Leonardi: «Il rally mi ha salvato dal tumore»

MEDIO ORIENTE

"Bombardiamo l'odio con l'amore": spopola il video del Kuwait contro i kamikaze

SPORT

calciomercato

Voci dalla Liguria: "Faggiano in pole per il dg dello Spezia"

ROMA

L'addio di Totti, il capitano in lacrime abbraccia i figli: "Starei qui altri 25 anni" Foto

MOTORI

Volkswagen

Golf, è l'ora della variante a metano

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione