-5°

Spettacoli

Carniti: "Werther, dramma borghese contemporaneo"

Carniti: "Werther, dramma borghese contemporaneo"
0

 Lucia Brighenti 

 E' un dramma intimo, vicino al teatro di Ibsen, di Strindberg e al cinema del primo Novecento», così descrive il «Werther» Marco Carniti, che firma l’allestimento dell’opera di Massenet in scena al Teatro Regio da giovedì. Regista di scuola strehleriana, Carniti sostiene la necessità di un occhio attento alla recitazione e di un ritorno al teatro per un’opera che definisce «un dramma borghese contemporaneo per eccellenza. Perciò ho scelto di ambientarla nel primo Novecento, un periodo in cui erano ancora possibili atti estremi per motivi di passione». 
Regista con esperienze nel cinema (ha curato tra l’altro la regia di «Sleeping arround», film del 2007 vincitore di sei premi al festival internazionale di Ibiza 2008 e menzione speciale al RIFF festival di Roma) e un passato da ballerino e attore (ha recitato per Federico Fellini ne «L'intervista» e con Marcello Mastroianni e Hanna Schygulla in «Miss Arizona»), Marco Carniti spiega la sua visione del «Werther»: «Ho voluto una scena-non scena, uno spazio della mente che rappresenti due mondi: la mente di Werther ma anche quella di Charlotte. Due muri astratti e bianchi, uno dei quali in procinto di precipitare, creano un tunnel, una strada senza uscita che conduce il protagonista inesorabilmente verso la morte. Quella di Werther infatti è un’anima ancora bambina, che ha sofferto problemi di abbandono ed è sempre alla ricerca dell’amore: ogni rifiuto lo porta all’autodistruzione. D’altro lato, quelle stesse mura schiacciano e fanno saltare il mondo borghese di Charlotte, perché Werther la obbliga ad amarlo con la forza della poesia e delle parole, come Cyrano». 
Dal punto di vista musicale, Carniti sottolinea che la direzione di Michel Plasson coincide con la sua concezione: «Sono entusiasta della sua interpretazione che rende questa musica talmente astratta, quasi wagneriana, specie nel quarto atto. Massenet crea un’atmosfera dolcissima per il finale, in cui la morte è un momento di estasi, di connessione con la natura e di liberazione». 
In questa regia, come in molti suoi lavori, Carniti mette in rilievo il suo debito nei confronti di Strehler, di cui è stato per molti anni aiuto regista: «Nella vita ho avuto la fortuna di lavorare con personaggi importanti come Bob Wilson, Lluis Pasqual, Giancarlo Del Monaco ma Strehler era un artista molto speciale, la più grande anima del teatro che abbia incontrato. Da lui ho imparato la disciplina, il lavoro giornaliero e il rispetto assoluto per gli autori e per il testo teatrale, un rispetto che però, nell’interpretare la tradizione, non deve prescindere da uno sguardo rivolto all’uomo moderno».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

"Cold Chairs": un inno alla vita"!

musica

Bataclan, da Collecchio l'omaggio dei "The Lemon Flavour" Video

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

«Preso a calci e pugni per divertimento»

Weekend

Una domenica tra musica e fuoristrada: l'agenda

La storia

Rocco e Giulia, salumieri a Innsbruck

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

PEDEMONTANA

Polizia municipale, multe in aumento

GRANDE FIUME

Il Po in secca? Attrazione per i turisti

Protezione civile

I volontari parmigiani al lavoro nelle Marche

Lega Pro

Parma tra novità e cerotti

Cinema

Caschi made in Parma per «Alien»

Langhirano

Filippo, le lacrime e il colore dei ricordi sulla bara bianca

2commenti

bedonia

Violenze sul padre per anni, arrestato un 40enne Video

commozione

Langhiranese: un minuto di silenzio per Filippo Video

commemorazione

Il liceo Bertolucci si prende per mano: "Ciao Filippo"

elezioni

Pizzarotti, è ufficiale: "Mi ricandido" Video . Dall'Olio si ritira: "Sostengo Scarpa"

13commenti

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

EDITORIALE

Trump, il presidente del «Prima l'America»

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Stati Uniti

Una marea rosa contro Trump invade le città americane Video

Libia

Tripoli: autobomba vicino all'ambasciata italiana

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato e una copertina leggendaria

1commento

SPORT

sport

Il Coni premia i suoi campioni parmigiani: le foto

Sport Invernali

Il cielo è azzurro a Kitzbühel: Paris fa l'impresa

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto