12°

23°

Spettacoli

Statuto, una canzone per «Bagna»

Statuto, una canzone per «Bagna»
Ricevi gratis le news
3
di Alessia Ferri
La morte, sopraggiunta in quel modo così assurdo e inaspettato, ne ha fatto un nome e un volto conosciuto da tutti. Prima, nonostante una vita spesa in buona parte a fianco dei bisognosi, a conoscerlo erano solo i familiari e gli amici più stretti. Da quel tragico 30 maggio 2008, invece, tutti sanno chi era Matteo Bagnaresi, perché la storia di un ragazzo strappato alla vita troppo presto, con al collo la sciarpa della propria squadra del cuore, non può essere dimenticata.
Non lo fanno i Boys, che a lui hanno dedicato la Curva Nord del Tardini, ma nemmeno chi tifoso non è. Una memoria che vive anche attraverso le numerose scritte «Bagna vive» sparse sui muri di Parma e che, da alcune ore, si arricchisce anche di un «supporto audio». Già perché proprio ieri il gruppo ska torinese degli Statuto, ha presentato il nuovo album «E' già domenica», nel quale è presente una canzone dedicata proprio all’ultrà parmigiano, scomparso durante una trasferta che lo stava conducendo a Torino, per seguire Juventus-Parma.
 «Il titolo dell’album è questo perché in diversi brani è il calcio, vissuto e giocato, a farla da protagonista», spiegano i componenti della band  in occasione della presentazione ufficiale del disco, 14 tracce che spaziano tra vari generi musicali come soul, ska, pop italiano e R&B. La passione per il calcio ma soprattutto per il mondo che vi ruota attorno, fatto di cuore e anima, li ha spinti, dunque, a mettere in musica la storia di un ragazzo «uguale a noi, passionale nel sostenere la propria idea e la propria appartenenza, con il sogno di cambiare in meglio questo mondo. Sincero e coraggioso». 
«Un ragazzo come me» è il titolo del brano dedicato al «Bagna»: «Che se n'è andato tragicamente - ricordano - investito da un autobus che trasportava tifosi juventini, in un’area di servizio, mentre stava andando a seguire il suo Parma». Un testo profondo che, come tengono a sottolineare i componenti della band «è stato fatto leggere, prima di chiunque altro, ai familiari e agli amici più stretti».  Già due anni fa, gli Statuto, avevano dedicato la propria antologia alla memoria di Matteo Bagnaresi e Gabriele Sandri, l’ultrà laziale freddato da un colpo di pistola sparato dall'agente Spaccarotella in una stazione di servizio dell'A1. «Entrambe le famiglie ci scrissero per ringraziarci e, la lettera della mamma di Gabriele ci ispirò una canzone contenuta anch’essa nel nuovo album».
La storia di Matteo, come quella di «Gabbo», si è interrotta una domenica di primavera; il suo ricordo, invece, gli sopravvive. Riecheggia nel cuore di chi l’ha conosciuto e amato, di chi ne ha sentito solo parlare e, da adesso, anche di chi la ascolterà attraverso le parole degli Statuto. Tutti i diritti d’autore della canzone saranno devoluti in beneficenza all’associazione «Matteo Bagnaresi onlus».   

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Marco

    27 Aprile @ 13.35

    Alla fine di un articolo che parla del ricordo di un giovane morto, qualcuno scrive per lamentarsi di scritte sui muri. Credo lo spazio per farlo non fosse questo.

    Rispondi

  • Geronimo

    22 Aprile @ 14.39

    Mi trovo d'accordo, odio le migliaia di scritte che si vedono in giro e, anche se alcuni sono belli, i murales. Sono in italia vediamo queste cose

    Rispondi

  • Lucas

    22 Aprile @ 06.10

    Del resto non mi frega niente, però sono stanco di vedere la città imbrattata di scritte !!! Anche io vorrei scrivere il nome di mio padre con di fianco VIVE !!! Se tutti lo facessero per i loro cari, non ci sarebbe più posto in città su nessun muro. E' una cosa che odio, il dolore deve essere interiore. Tra l'altro abito molto vicino a casa dei signori Bagnaresi e mi trovo il quartiere tappezzato di scritte. Adesso basta !!!!!!!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

AUTOVELOX

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

Lealtrenotizie

Profondo cordoglio per la morte del podista 49enne alla Parma Marathon

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Solomon incapace di intendere e di volere

1commento

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Regione

Chiusura centri vaccini di Colorno, Salso, Fidenza e Busseto, protesta FdI-An

carabinieri

Non resiste al richiamo della droga ed evade dai domiciliari: arrestato un 35enne

1commento

tg parma

E-Distrubuzione: Enel investe oltre 1,5 milioni di euro per la Bassa Est

Inaugurata a Colorno la stazione di media tensione

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: Chicco e Felice i finalisti di oggi

anagrafe

Dal 2 novembre si farà solo la carta d'identità elettronica

LA MORTE DI MORONI

«Addio Luca, con te se ne va una parte di noi»

SOLIDARIETA'

Mamme alla ricerca di una nuova vita

PERICOLO

Il Palacasalini di notte diventa inaccessibile

3commenti

Piazzale Matteotti

Le telecamere smascherano il pusher

1commento

Dramma a Enzano

Trattore si ribalta, muore Giampaolo Cugini

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

Catalogna

Due leader indipendentisti arrestati per sedizione

BUSTO ARSIZIO

La ventenne scomparsa si chiama Dafne Di Scipio. Aperto un fascicolo

SPORT

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SERIE B

Parma, bisogna cambiare rotta

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel