19°

32°

Spettacoli

Statuto, una canzone per «Bagna»

Statuto, una canzone per «Bagna»
3
di Alessia Ferri
La morte, sopraggiunta in quel modo così assurdo e inaspettato, ne ha fatto un nome e un volto conosciuto da tutti. Prima, nonostante una vita spesa in buona parte a fianco dei bisognosi, a conoscerlo erano solo i familiari e gli amici più stretti. Da quel tragico 30 maggio 2008, invece, tutti sanno chi era Matteo Bagnaresi, perché la storia di un ragazzo strappato alla vita troppo presto, con al collo la sciarpa della propria squadra del cuore, non può essere dimenticata.
Non lo fanno i Boys, che a lui hanno dedicato la Curva Nord del Tardini, ma nemmeno chi tifoso non è. Una memoria che vive anche attraverso le numerose scritte «Bagna vive» sparse sui muri di Parma e che, da alcune ore, si arricchisce anche di un «supporto audio». Già perché proprio ieri il gruppo ska torinese degli Statuto, ha presentato il nuovo album «E' già domenica», nel quale è presente una canzone dedicata proprio all’ultrà parmigiano, scomparso durante una trasferta che lo stava conducendo a Torino, per seguire Juventus-Parma.
 «Il titolo dell’album è questo perché in diversi brani è il calcio, vissuto e giocato, a farla da protagonista», spiegano i componenti della band  in occasione della presentazione ufficiale del disco, 14 tracce che spaziano tra vari generi musicali come soul, ska, pop italiano e R&B. La passione per il calcio ma soprattutto per il mondo che vi ruota attorno, fatto di cuore e anima, li ha spinti, dunque, a mettere in musica la storia di un ragazzo «uguale a noi, passionale nel sostenere la propria idea e la propria appartenenza, con il sogno di cambiare in meglio questo mondo. Sincero e coraggioso». 
«Un ragazzo come me» è il titolo del brano dedicato al «Bagna»: «Che se n'è andato tragicamente - ricordano - investito da un autobus che trasportava tifosi juventini, in un’area di servizio, mentre stava andando a seguire il suo Parma». Un testo profondo che, come tengono a sottolineare i componenti della band «è stato fatto leggere, prima di chiunque altro, ai familiari e agli amici più stretti».  Già due anni fa, gli Statuto, avevano dedicato la propria antologia alla memoria di Matteo Bagnaresi e Gabriele Sandri, l’ultrà laziale freddato da un colpo di pistola sparato dall'agente Spaccarotella in una stazione di servizio dell'A1. «Entrambe le famiglie ci scrissero per ringraziarci e, la lettera della mamma di Gabriele ci ispirò una canzone contenuta anch’essa nel nuovo album».
La storia di Matteo, come quella di «Gabbo», si è interrotta una domenica di primavera; il suo ricordo, invece, gli sopravvive. Riecheggia nel cuore di chi l’ha conosciuto e amato, di chi ne ha sentito solo parlare e, da adesso, anche di chi la ascolterà attraverso le parole degli Statuto. Tutti i diritti d’autore della canzone saranno devoluti in beneficenza all’associazione «Matteo Bagnaresi onlus».   

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Marco

    27 Aprile @ 13.35

    Alla fine di un articolo che parla del ricordo di un giovane morto, qualcuno scrive per lamentarsi di scritte sui muri. Credo lo spazio per farlo non fosse questo.

    Rispondi

  • Geronimo

    22 Aprile @ 14.39

    Mi trovo d'accordo, odio le migliaia di scritte che si vedono in giro e, anche se alcuni sono belli, i murales. Sono in italia vediamo queste cose

    Rispondi

  • Lucas

    22 Aprile @ 06.10

    Del resto non mi frega niente, però sono stanco di vedere la città imbrattata di scritte !!! Anche io vorrei scrivere il nome di mio padre con di fianco VIVE !!! Se tutti lo facessero per i loro cari, non ci sarebbe più posto in città su nessun muro. E' una cosa che odio, il dolore deve essere interiore. Tra l'altro abito molto vicino a casa dei signori Bagnaresi e mi trovo il quartiere tappezzato di scritte. Adesso basta !!!!!!!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

fori imperiali

degrado

Sesso ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Salisburgo la dolce: assolo barocco tra le Alpi

VIAGGI

Salisburgo la dolce: assolo barocco tra le Alpi

di Roberto Longoni

Lealtrenotizie

Pizzarotti

BALLOTTAGGIO

"Effetto Parma" festeggia in pizzeria. Pizzarotti: "Altri cinque anni entusiasmanti" Video

Ecco l'intervista di TvParma durante lo scrutinio

elezioni 2017

Ballottaggio, affluenza al 45,17%

Calo in tutti i Comuni dell'Emilia-Romagna che vanno al ballottaggio

5commenti

ELEZIONI 2017

Piacenza e Spezia, il centrodestra nettamente avanti

Le principali città al voto: solo a Padova e Taranto i dem in testa di misura

Felino

Tenta una strage in famiglia: la figlia è gravemente ustionata. Arrestato

Nella notte a Poggio di Sant'Ilario Baganza

sanità

Caso di chikungunya: disinfestazione in due vie Video - I consigli

degrado

Maxi raid vandalico in via Toscana con il catrame: vetrine e auto imbrattate, gomme tagliate anche alle bici

4commenti

polizia

Torna all'Esselunga per un altro furto (di supercalcolici): denunciato un 22enne

4commenti

VIOLENZA

Ancora risse davanti alla stazione

9commenti

gazzareporter

San Pancrazio, il degrado continua Gallery

CHIESA

Montecchio, cambia il parroco: arriva don Orlandini da Reggio

Don Romano Vescovi, originario di Neviano, lascia Bibbiano per l'eremo di Salvarano (Quattro Castella)

tg parma

Al Regio l'assemblea dell'Upi con il ministro Graziano Delrio Video

polizia

Furto al Bar Squisjto ad Alberi di Vigatto

Noceto

Addio a Petrini, titolare dell'Aquila Romana

MAMIANO

I padroni sono alla sagra di San Giovanni, e i ladri tentano il colpo

CRIMINALITA

Monticelli, automobilista insegue gli scippatori in viale Marconi

2commenti

Sant'Ilario d’Enza

Ladro aveva in auto del parmigiano rubato, sarà donato alla Caritas

Notato dai Cc vicino a supermarket, aveva precedente specifico

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Il partito dell'astensione e del disinteresse

di Filiberto Molossi

2commenti

ITALIA/MONDO

Boretto

La villetta va a fuoco, famiglia salvata dal gatto

MALTEMPO

Frane, smottamenti e vento forte: danni al Nord-Est Foto

SOCIETA'

elezioni 2017

Genova: elettore al seggio con cane al seguito Foto

Elezioni 2017

Votare turandosi il naso? A Piacenza qualcuno lo ha fatto davvero... Video

SPORT

formula 1

Gara pazza. Hamilton e Vettel fanno a botte. E Ricciardo brinda...

SERIE A

Donnarumma inneggia a Raiola, poi si scusa con i tifosi. Dopo l'Europeo incontro con il Milan

MOTORI

MINI SUV

Citroën: la C3 Aircross in tre mosse

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande