15°

Spettacoli

Statuto, una canzone per «Bagna»

Statuto, una canzone per «Bagna»
3
di Alessia Ferri
La morte, sopraggiunta in quel modo così assurdo e inaspettato, ne ha fatto un nome e un volto conosciuto da tutti. Prima, nonostante una vita spesa in buona parte a fianco dei bisognosi, a conoscerlo erano solo i familiari e gli amici più stretti. Da quel tragico 30 maggio 2008, invece, tutti sanno chi era Matteo Bagnaresi, perché la storia di un ragazzo strappato alla vita troppo presto, con al collo la sciarpa della propria squadra del cuore, non può essere dimenticata.
Non lo fanno i Boys, che a lui hanno dedicato la Curva Nord del Tardini, ma nemmeno chi tifoso non è. Una memoria che vive anche attraverso le numerose scritte «Bagna vive» sparse sui muri di Parma e che, da alcune ore, si arricchisce anche di un «supporto audio». Già perché proprio ieri il gruppo ska torinese degli Statuto, ha presentato il nuovo album «E' già domenica», nel quale è presente una canzone dedicata proprio all’ultrà parmigiano, scomparso durante una trasferta che lo stava conducendo a Torino, per seguire Juventus-Parma.
 «Il titolo dell’album è questo perché in diversi brani è il calcio, vissuto e giocato, a farla da protagonista», spiegano i componenti della band  in occasione della presentazione ufficiale del disco, 14 tracce che spaziano tra vari generi musicali come soul, ska, pop italiano e R&B. La passione per il calcio ma soprattutto per il mondo che vi ruota attorno, fatto di cuore e anima, li ha spinti, dunque, a mettere in musica la storia di un ragazzo «uguale a noi, passionale nel sostenere la propria idea e la propria appartenenza, con il sogno di cambiare in meglio questo mondo. Sincero e coraggioso». 
«Un ragazzo come me» è il titolo del brano dedicato al «Bagna»: «Che se n'è andato tragicamente - ricordano - investito da un autobus che trasportava tifosi juventini, in un’area di servizio, mentre stava andando a seguire il suo Parma». Un testo profondo che, come tengono a sottolineare i componenti della band «è stato fatto leggere, prima di chiunque altro, ai familiari e agli amici più stretti».  Già due anni fa, gli Statuto, avevano dedicato la propria antologia alla memoria di Matteo Bagnaresi e Gabriele Sandri, l’ultrà laziale freddato da un colpo di pistola sparato dall'agente Spaccarotella in una stazione di servizio dell'A1. «Entrambe le famiglie ci scrissero per ringraziarci e, la lettera della mamma di Gabriele ci ispirò una canzone contenuta anch’essa nel nuovo album».
La storia di Matteo, come quella di «Gabbo», si è interrotta una domenica di primavera; il suo ricordo, invece, gli sopravvive. Riecheggia nel cuore di chi l’ha conosciuto e amato, di chi ne ha sentito solo parlare e, da adesso, anche di chi la ascolterà attraverso le parole degli Statuto. Tutti i diritti d’autore della canzone saranno devoluti in beneficenza all’associazione «Matteo Bagnaresi onlus».   

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Marco

    27 Aprile @ 13.35

    Alla fine di un articolo che parla del ricordo di un giovane morto, qualcuno scrive per lamentarsi di scritte sui muri. Credo lo spazio per farlo non fosse questo.

    Rispondi

  • Geronimo

    22 Aprile @ 14.39

    Mi trovo d'accordo, odio le migliaia di scritte che si vedono in giro e, anche se alcuni sono belli, i murales. Sono in italia vediamo queste cose

    Rispondi

  • Lucas

    22 Aprile @ 06.10

    Del resto non mi frega niente, però sono stanco di vedere la città imbrattata di scritte !!! Anche io vorrei scrivere il nome di mio padre con di fianco VIVE !!! Se tutti lo facessero per i loro cari, non ci sarebbe più posto in città su nessun muro. E' una cosa che odio, il dolore deve essere interiore. Tra l'altro abito molto vicino a casa dei signori Bagnaresi e mi trovo il quartiere tappezzato di scritte. Adesso basta !!!!!!!!!!

    Rispondi

Video

3commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

parodia con Parma/Karma canzone vincitrice sanremo

parodia

Si sorride con il prosciutto di Parma in "salsa" Occidentali's Karma Video

Aereo intercettato sui cieli della Germania

germania

Il pilota non risponde: volo di linea scortato da jet da guerra

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Sexy allenamento di Jessica Immobile: boom di clic 

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Rapina alla Cariparma: giallo sui colpi di arma da fuoco

Collecchio

Rapina alla Cariparma: giallo sui colpi di arma da fuoco. Video: l'arresto dei ladri

Il servizio del Tg Parma: la testimonianza di un giovane - Video

CULTURA

Tahar Ben Jelloun a Parma: "Più educazione per sconfiggere l'Isis"

Palazzo del Governatore gremito

anteprima GAZZETTA

Pomeriggio di paura a Collecchio Video

GAZZAREPORTER

Degrado in Oltretorrente Foto

Un lettore racconta con le immagini una passeggiata abortita

LEGA PRO

Parma- Samb 4-2: il film del match Video

Via Mazzini

Le baby gang fanno paura: negozianti sotto assedio

11commenti

Parma

Trasporti, gara a BusItalia. Tep all'attacco: "Verificheremo se l'assegnazione è legittima"

Offerte eccessivamente al ribasso - dice la Tep - possono poi avere pesantissime ripercussioni sul servizio, sugli utenti e sui lavoratori

13commenti

enti

Allarme Provincia: "Rischiamo di non chiudere il bilancio" Video

autobus

Via Farini, modifica temporanea del percorso del 15

crocetta

Crocetta, il mistero dell'auto bruciata

1commento

tg parma

Il pugile Fragomeni dona 25mila euro all'Ospedale dei Bambini Video

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

2commenti

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

1commento

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: la mappa dei controlli a Parma

Parma

Mattinata di incidenti: quattro feriti in poche ore Foto

BASSA

I truffatori arrestati risarciscono i negozianti raggirati

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

4commenti

EDITORIALE

I figli, la droga e una mamma "condannata" per troppo amore

di Carlo Brugnoli

ITALIA/MONDO

SINISTRA

Dal Pci a Sel, la storia delle scissioni Video

Cremona

Napalm artigianale per incendiare la discoteca "rivale": denunciati due giovani

1commento

SOCIETA'

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

1commento

IL CINEFILO

Ecco due film "Molto belli" Video

SPORT

Vietnam

Rigore inesistente: la squadra resta immobile per protesta

ATLETICA

"Ayo" Folorunso vince i 400: guarda la straordinaria rimonta Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

nuovo kit

Mercedes Classe A Next, un passo più avanti