18°

Spettacoli

Statuto, una canzone per «Bagna»

Statuto, una canzone per «Bagna»
3
di Alessia Ferri
La morte, sopraggiunta in quel modo così assurdo e inaspettato, ne ha fatto un nome e un volto conosciuto da tutti. Prima, nonostante una vita spesa in buona parte a fianco dei bisognosi, a conoscerlo erano solo i familiari e gli amici più stretti. Da quel tragico 30 maggio 2008, invece, tutti sanno chi era Matteo Bagnaresi, perché la storia di un ragazzo strappato alla vita troppo presto, con al collo la sciarpa della propria squadra del cuore, non può essere dimenticata.
Non lo fanno i Boys, che a lui hanno dedicato la Curva Nord del Tardini, ma nemmeno chi tifoso non è. Una memoria che vive anche attraverso le numerose scritte «Bagna vive» sparse sui muri di Parma e che, da alcune ore, si arricchisce anche di un «supporto audio». Già perché proprio ieri il gruppo ska torinese degli Statuto, ha presentato il nuovo album «E' già domenica», nel quale è presente una canzone dedicata proprio all’ultrà parmigiano, scomparso durante una trasferta che lo stava conducendo a Torino, per seguire Juventus-Parma.
 «Il titolo dell’album è questo perché in diversi brani è il calcio, vissuto e giocato, a farla da protagonista», spiegano i componenti della band  in occasione della presentazione ufficiale del disco, 14 tracce che spaziano tra vari generi musicali come soul, ska, pop italiano e R&B. La passione per il calcio ma soprattutto per il mondo che vi ruota attorno, fatto di cuore e anima, li ha spinti, dunque, a mettere in musica la storia di un ragazzo «uguale a noi, passionale nel sostenere la propria idea e la propria appartenenza, con il sogno di cambiare in meglio questo mondo. Sincero e coraggioso». 
«Un ragazzo come me» è il titolo del brano dedicato al «Bagna»: «Che se n'è andato tragicamente - ricordano - investito da un autobus che trasportava tifosi juventini, in un’area di servizio, mentre stava andando a seguire il suo Parma». Un testo profondo che, come tengono a sottolineare i componenti della band «è stato fatto leggere, prima di chiunque altro, ai familiari e agli amici più stretti».  Già due anni fa, gli Statuto, avevano dedicato la propria antologia alla memoria di Matteo Bagnaresi e Gabriele Sandri, l’ultrà laziale freddato da un colpo di pistola sparato dall'agente Spaccarotella in una stazione di servizio dell'A1. «Entrambe le famiglie ci scrissero per ringraziarci e, la lettera della mamma di Gabriele ci ispirò una canzone contenuta anch’essa nel nuovo album».
La storia di Matteo, come quella di «Gabbo», si è interrotta una domenica di primavera; il suo ricordo, invece, gli sopravvive. Riecheggia nel cuore di chi l’ha conosciuto e amato, di chi ne ha sentito solo parlare e, da adesso, anche di chi la ascolterà attraverso le parole degli Statuto. Tutti i diritti d’autore della canzone saranno devoluti in beneficenza all’associazione «Matteo Bagnaresi onlus».   

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Marco

    27 Aprile @ 13.35

    Alla fine di un articolo che parla del ricordo di un giovane morto, qualcuno scrive per lamentarsi di scritte sui muri. Credo lo spazio per farlo non fosse questo.

    Rispondi

  • Geronimo

    22 Aprile @ 14.39

    Mi trovo d'accordo, odio le migliaia di scritte che si vedono in giro e, anche se alcuni sono belli, i murales. Sono in italia vediamo queste cose

    Rispondi

  • Lucas

    22 Aprile @ 06.10

    Del resto non mi frega niente, però sono stanco di vedere la città imbrattata di scritte !!! Anche io vorrei scrivere il nome di mio padre con di fianco VIVE !!! Se tutti lo facessero per i loro cari, non ci sarebbe più posto in città su nessun muro. E' una cosa che odio, il dolore deve essere interiore. Tra l'altro abito molto vicino a casa dei signori Bagnaresi e mi trovo il quartiere tappezzato di scritte. Adesso basta !!!!!!!!!!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano

gossip

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano Foto

caclio donne

spagna

Le ragazze che fanno la storia: hanno stravinto il campionato dei maschi

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Schianto contro un camion: gravissimo un motociclista

traversetolo

Pauroso schianto contro un camion: muore un motociclista 42enne 

Il 42enne Andrea Ardenti Morini vittima di un incidente sulla strada per Neviano Video

1commento

tg parma

50enne scomparso a Diolo: continuano le ricerche ma cresce la paura

soragna

Paura a Diolo: incidente, auto nel fosso

Fidenza

Anestesista muore a 37 anni

Interrogazione

Jella latitante (e sorridente su Fb): il caso in Parlamento

1commento

raduno

500 Miles...un fiume di Harley Davidson a Parma Gallery

storie di ex

Ancelotti Re d'Europa: scudetto anche in Germania (col Bayern)

lavoro

Occupazione: Bolzano è regina (73%), Parma è quinta (68,7%)

agenda

Street food, primavera in tavola e... tattoo: l'agenda del sabato

domenica

Primarie del Pd: istruzioni per poter votare

Dalle 8 alle 20

tg parma

Forza Italia e Fratelli d'Italia: Vaccaro e Bocchi capolista

Allarme

Un'altra truffa del gas, occhio ai falsi lettori di contatori

polizia

"C'è un'auto sospetta": era rubata e carica di arnesi da scasso

Noceto

Noceto senza tangenziale, Fecci alza il tiro

Trasporto pubblico

Addio Tep: i prossimi 9 anni saranno targati Busitalia

Tep ha 30 giorni per un eventuale ricorso al tribunale amministrativo

12commenti

Viabilità

Troppi camion in paese, allarme a Vicofertile

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Gli assassini impuniti e lo Stato impotente

di Paola Guatelli

1commento

ITALIA/MONDO

tunisia-Italia

Strage di Berlino: la salma di Amri custodita (e rimpatriata?) a spese dell'Italia

egitto

Il portavoce di al-Sisi: "Col Papa non si è parlato di Regeni"

WEEKEND

meteo

Weekend col sole. Ma il 1° maggio è "ballerino" Le previsioni

il disco

Caravan, i 45 anni di Waterloo Lily

SPORT

storie di ex

Buffon: "Volevo ritirarmi, Agnelli mi ha fatto ripensare"

Calciomercato

Galliani lascia il calcio e cambia vita

MOTORI

IL TEST

Al volante di Infiniti QX30. Ecco come va Foto

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche

1commento