Spettacoli

Simionato, l'ultima «leggenda»

Simionato, l'ultima «leggenda»
1

«Ho sempre voluto cantare sin da bambina. In famiglia non gradivano e io, per farlo, mi chiudevo in bagno», raccontava sempre Giulietta Simionato, scomparsa ieri a Roma, una settimana esatta prima di raggiungere i 100 anni di età, essendo nata a Forlì il 12 maggio 1910. L’artista è stata considerata uno dei più grandi mezzosoprani della storia della lirica, celebre anche per la sua vera amicizia con Maria Callas. «Sono sempre stata un animale per la musica - aggiungeva - Se ne sono accorte le suore della mia scuola a Rovigo. Mia madre disse: piuttosto l’ammazzo. Quando morì, tornarono all’attacco con mio padre, che era un angelo, il quale cedette». Da allora vennero le lezioni di canto, l’esordio nel 1927 con la commedia musicale «Nina, non far la stupida» e nel '28 il debutto nell’opera, a Montagnana. Il primo concorso lo vinse a Firenze nel '33, prima su 385 concorrenti. Si conquista così un’audizione alla Scala, dove firma il primo contratto per la stagione 1935/36 e interpreta tanti ruoli secondari al fianco di Giacomo Lauri Volpi, Beniamino Gigli e Francesco Merli. Il debutto come protagonista è nel '47 con la Mignon di Thomas alla Scala, dove ruba gli applausi a Di Stefano: è la vera rivelazione, l’inizio della consacrazione internazionale. Giulietta Simionato appartiene alla storia del canto per il suo innato senso del teatro e per la raffinata musicalità che l’ha sempre contraddistinta nell’interpretare un repertorio enorme, dai personaggi rossiniani (Barbiere di Siviglia, Cenerentola, Italiana in Algeri) ai ruoli più drammatici di Verdi (Trovatore, Aida, Ballo in Maschera) o del verismo (Cavalleria Rusticana).

Il momento forse più alto della sua carriera fu l’interpretazione degli Ugonotti di Meyerbeer alla Scala, nel ruolo sopranile di Valentina. Alla Scala, in numerose produzioni, la Simionato canta al fianco di Maria Callas, con cui nasce una ben nota e profonda amicizia: «Lei e la Tebaldi erano le uniche a chiamarmi Giulia - ricordava commossa l’artista - il mio nome all’anagrafe, e non Giulietta». Con la Callas, nel '57, canta uno storico duetto nell’Anna Bolena di Donizetti, ma la Simionato è stata molto legata anche al ricordo della loro Norma di Bellini. Al Teatro Regio di Parma, nel 2004, Giulietta commemorò Maria in occasione della mostra «Maria Callas e Swarovski», che esponeva i gioielli di scena della «divina». Nel '66 il mezzosoprano chiude la carriera con la piccola parte di Servilia nella Clemenza di Tito alla Piccola Scala, avendo interpretato 132 ruoli di oltre 60 autori. Da allora si ritira a vita privata, dopo il suo secondo matrimonio con il clinico Cesare Frugoni (morto nel '76), che le aveva fatto la corte per oltre dieci anni. Ma nessuno la dimentica e lei è sempre presente dove si fa musica, pronta a raccontare i suoi ricordi, brava insegnante e ottima talent-scout. E’ in quel contesto che l’artista insorge, nel 2003, quando alcuni familiari la dicono plagiata dal 26enne tenore Marcello Nardis, di cui si vocifera che sia innamorata e che accompagna nelle audizioni. «Sono cose di una bassezza tale che non meritano risposta», stigmatizzò lei stessa con assoluta lucidità. Artista mai sicura del risultato, di sé diceva: «Ho tutte le mie incisioni, ma non le ascolto mai. La verità è che non mi sono mai piaciuta davvero. Chiusa la carriera ho detto basta e non mi sono più voltata indietro. Non ho quasi più cantato, neanche quando insegnavo, neppure da sola». Oggi i funerali a Roma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • mirizzi ferdinando

    09 Giugno @ 08.06

    ebbi con Lei un lungo scambio epistolare avendo ben conosciuto il grande clinico Cesare Frugoni.La sua delicata sensibile signorilita'mi ha colpito al pari della sua fama di irripetibile cantante lirica.Grazie indimenticabile e nobile Giulietta.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Ucciso da forma di parmigiano: condannato produttore "spazzolatrice"

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

5commenti

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

Curiosità

Al seggio col colbacco del «no»

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

2commenti

tg parma

Ventenne travolto a Lemignano: è in Rianimazione Video

QUESTURA

Bici rubate trovate al parco Falcone e Borsellino: qualcuno le riconosce? Foto

1commento

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Cambridge

Trovata morta ricercatrice italiana: cause naturali

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

pazzo mondo

Venezia: si lancia con il surf da Ponte degli Scalzi

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

calcio e tragedia

L'omaggio agli "angeli-campioni": Coppa sudamericana alla Chapecoense

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)