10°

24°

Spettacoli

Film recensioni - Dear John

Film recensioni - Dear John
Ricevi gratis le news
0

Lisa Oppici

«Ci vediamo presto». Se lo dicono sempre, John e Savannah, tutte le volte che sono costretti a lasciarsi. Lui giovane militare dei servizi speciali, lei studentessa al college. S'incontrano un’estate per caso, lui in licenza e lei in vacanza, si scoprono innamorati alla follia e si promettono amore eterno. Ma di mezzo ci si mettono parecchie cose (compreso l’attentato alle Torri gemelle), e quello che doveva essere solo un anno di separazione (il tempo necessario perché lui finisca il servizio) diventa molto di più: le lettere che i due si scrivono sembrano non bastare a tenere insieme una storia minata proprio dalla lontananza. Ma il destino ci mette di nuovo una zampa... Al cinema se c'è di mezzo Nicholas Sparks si piange. E non è roba da una lacrimuccia ogni tanto ma da fontana zampillante. È matematico, succede praticamente sempre. Ecco, in questo «Dear John» la regola è rispettata in pieno: lacrime lacrime lacrime, roba da preparare i fazzoletti ancor prima di entrare. E in pieno è rispettata anche un’altra regola: quella del livello medio-basso delle pellicole tratte dai romanzi dell’autore statunitense. «Dear John» non si stacca dal medio-basso: un filmino senza picchi, e senza vera vena autoriale, una polpetta piena di zucchero che si fatica a mandar giù. A confezionarlo è un altro specialista in commozioni com'è Lasse Hallström: che ormai da tempo sembra aver smarrito la strada del buon cinema e che si limita al compitino, abbondando in primi piani di lui e di lei, occhi liquidi di dolore e nostalgia, lettere e parole a tutto schermo con musica struggente d’ordinanza. Mare sole e gabbiani, primi baci sotto piogge torrenziali, addii lacrimosi all’aeroporto, palpiti giovanili che si trascinano e tanto altro: Hallström spara praticamente tutte le cartucce del romantico mélo (l'obiettivo sono soprattutto i teen-ager), non lesina i cliché (anzi...) e inanella inquadrature e snodi a dir poco prevedibili. Si appiattisce su Sparks e fa male, non sviluppando a dovere non solo i personaggi (qualcuno è poco più che abbozzato) ma anche le situazioni (le missioni di John, la guerra in Medio Oriente), che rimangono spesso troppo letterarie e che alla fine non danno al film una vera identità. Protagonisti abbastanza inespressivi; meglio Richard Jenkins nel ruolo del padre di John.

Giudizio: 2/5

DEAR JOHN
REGIA:
LASSE HALLSTRÖM
INTERPRETI: AMANDA SEYFRIED, CHANNING TATUM, RICHARD JENKINS, HENRY THOMAS
SCENEGGIATURA: JAMIE LINDEN (dal volume di Nicholas Sparks)
GENERE: SENTIMENTALE
Usa, 2010, colore, 1h e 50'
DOVE: CINECITY, WARNER VILLAGE - THE SPACE CINEMA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Ricoverato Sobral, vincitore Eurovision 2017

Eurovision 2017

Salvador Sobral ricoverato in gravi condizioni

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

L'evento

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

Orietta Berti batte il Fisco: l’Irap le sarà rimborsata dal 1998

MONTECCHIO

Orietta Berti vince sul Fisco: le sarà restituita l'Irap pagata negli ultimi 19 anni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

Ristorante Bagno Gelosia

CHICHIBIO

«Bagno Gelosia», il pesce secondo tradizione

Lealtrenotizie

Villa Alba, nuova perizia su una morte sospetta

PROCESSO

Villa Alba, nuova perizia su una morte sospetta

Dramma

Sfrattato, si toglie la vita

11commenti

ROCCABIANCA

Ponte sul Po, prima i disagi ora gli incidenti

Università

Mercoledì 27 si vota per il nuovo rettore: dove e come

in serata

Fiamme tra Parola e Sanguinaro: alta colonna di fumo, spente le fiamme

FRODE

Wally Bonvicini parla e si difende

1commento

TORRECHIARA

Il mistero della settima porta

gazzareporter

Rifiuti "in bella mostra": la segnalazione dalla zona ospedale

PARMA

Finti poliziotti picchiano e rapinano prostitute in via Emilia Ovest

Gli agenti delle Volanti sono stati contattati da una "unità di strada anti-tratta"

4commenti

in serata

Rapina con coltello nella farmacia di via Trieste: due ladri in fuga

4commenti

Ritratto

I They, la famiglia del volley

anteprima gazzetta

Caso Villa Alba: nuovi sospetti

FORNOVO

Bertoli, il chimico che sapeva tutto sul petrolio

Anticipi/posticipi

Parma-Avellino domenica 29 ottobre Il calendario fino alla 13a

2commenti

I prossimi avversari

Non solo ottimismo in laguna: "Parma, nuova rivalità"

2commenti

Crocetta

Insegue due ladri e viene preso a pugni

12commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

6commenti

ITALIA/MONDO

PORDENONE

A fuoco l'industria Roncadin, colosso mondiale pizze

femminicidio

Noemi prima picchiata, poi accoltellata

SPORT

Aragon

Vale "idoneo", sarà in pista. L'arrivo in stampelle Video

STATI UNITI

E' morto il pugile Jake La Motta, "Toro Scatenato"

SOCIETA'

famiglia

I nuovi padri: se ne parla al Wopa

fotografia

Gazzareporter "Vacanze": vince un romantico paesaggio

MOTORI

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte