Spettacoli

Sommi: «Era un azzardo, siamo molto soddisfatti»

Sommi: «Era un azzardo, siamo molto soddisfatti»
Ricevi gratis le news
1

Giacomo Marzi

Ora che lo spettacolo è finito,  si spengono le luci e rimane la nostalgia. E dopo quattro intensissime giornate, è tempo di conclusioni, riflessioni, bilanci. Ci prova uno dei principali artefici di questo nuovo Parma Jazz Festival, l’assessore comunale alla cultura Luca Sommi: «Questa rassegna è stato un azzardo - ammette - come un’astronave discesa sulla nostra città, si è visto a Parma qualcosa di inedito». Il riscontro, nonostante la novità dell’iniziativa e per le modalità d’esecuzione, è stato tutto sommato positivo: «C'è stata una media di cinquecento persone alle serate svoltesi all’auditorium Paganini e al Teatro al Parco», chiosa l’assessore. Senza contare l’altissima adesione alle altre iniziative che hanno caratterizzato fortemente la rassegna come elementi innovativi: «le clinics hanno infatti riscosso un successo straordinario - continua Sommi - come per altro gli afterhours gestiti dal Lucio Ferrara Quintet alla Sala Verdi dello StarHotel  du Parc». Le jam sessions (ovvero gli “incontri” musicali improvvisati ed informali) fra i musicisti che intervengono al festival «sono una novità totale per Parma, ma sono state sempre pienissime».   I consensi e le impressioni positive non provengono tuttavia solo dall’assessore, che assicura: «Tutta l’amministrazione comunale ha trovato inequivocabile la riuscita del festival, anche il sindaco, e vogliamo tutti metterci presto ad organizzare la prossima edizione». Ma ci si è resi subito conto che l’impresa non era semplice: Sommi sottolinea infatti la difficoltà della proposta che il jazz indiscutibilmente porta con sé: «Sì, siamo soddisfatti del risultato, ma bisogna partire dal presupposto che la proposta non era semplice. Era raffinata ed eterogenea». Ecco perchè si parla di azzardo: «In effetti è così, ma se il compito dell’assessorato alla cultura è per l'appunto quello di diffondere cultura, non ci poteva essere modo migliore per diffondere quella del jazz: partendo dalle radici, dalle basi di questa musica che trova in queste la sua divulgatività più forte». Le difficoltà più grandi si sono trovate però a livello organizzativo. «E’ stato come partire da zero - conclude Sommi - dunque è servita tutta la competenza e la professionalità dell’assessorato». Ma per la musica si fa questo ed altro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • willy

    12 Maggio @ 05.19

    ma Parma Jazz Frontiere, che da tanto temo fa arrivare a Parma grandissimi musicisti, non esiste secondo l'Assessore?

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

L'INTERVISTA

I «Balli proibiti» di Federica Capra al Teatro degli Arcimboldi

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene record, perché e come è succeso

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è succeso

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perchè Parma non capì il suo talento?

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

5commenti

SOCIETA'

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS