-1°

Spettacoli

Silvia Olari, finalmente "Libera da"...

Silvia Olari, finalmente "Libera da"...
14

di Pietro Razzini

A Roma per presentare il suo secondo album: Silvia Olari è pronta a spiccare il volo con “Libera da”, nei negozi a partire dal 25 maggio. Distribuito da Warner Music, prodotto dall’etichetta indipendente “Immaginazione”, abbiamo avuto l’occasione di parlare con il produttore Timothy Casanova. Silvia, sempre attenta nella scelta di chi la circonda sul lavoro, ha avuto solo parole positive per lui: “Siamo entrambi due pazzi scatenati, navighiamo sulla stessa lunghezza d’onda. Artisticamente ci capiamo senza problemi”. 

Timothy, "Libera da", che tipo di album è?

“Difficile non dire che sia bello. Avendolo prodotto, è un parere di parte, ma ogni addetto ai lavori che lo ha ascoltato se n’ è innamorato”.

Perché ha pensato a Silvia, fra tanti giovani figli dei Talent?

“I Talent Show negli ultimi anni hanno messo in evidenza molti ragazzi interessanti, ma tra tutti Silvia è quella che ha mostrato le migliori capacità di poter costruire un'intera carriera sul suo talento. E' bella, canta, suona e compone divinamente. Sa trasmettere emozioni al pubblico”.

Come avete lavorato sulla sua immagine?

“Silvia è cresciuta e proporla solo in jeans e maglietta, sempre sorridente, è riduttivo. Lei è una ragazza di 21 anni e non c’è ragione di etichettarla come ragazzina per sempre”.

L’ha sorpreso il suo passaggio da interprete a cantautrice?

“Per lei il passaggio è stato naturale e istintivo. Inoltre, fin dal primo brano scritto, ha dimostrato una incredibile capacità di espressione musicale. Non ho mai assistito a nulla del genere. Di solito i primi brani sono banali e già sentiti, i suoi erano già evoluti e profondi”.

Com'è stato il vostro primo incontro?
“Molto professionale. Nessuno dei due è un espansivo puro. Ci siamo conosciuti poco a poco, partendo dalle competenze lavorative. Poi, col tempo, è arrivata anche la simpatia”.

Qual è il futuro di un’artista come Silvia?

“Investire sul talento oggi è un atto di sfida. Dieci anni fa Silvia sarebbe stata un sicuro successo, anche economico. Oggi il mercato è difficilissimo, ma quando ci si imbatte in un’artista così completa si capisce che è il momento”.

E' stato facile o difficile produrre Silvia?

“Facilissimo. Mi fa ripensare ai racconti su Lucio Battisti in studio di registrazione: fa quello che le si dice, sempre al meglio e non pensa se sia giusto o no. Soltanto dopo rivaluta in modo critico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Massimo

    22 Maggio @ 03.55

    Secondo me questo è l'inizio di un grande successo! Non me lo voglio perdere!

    Rispondi

  • Chiara

    20 Maggio @ 12.55

    E' bellissimo leggere queste parole di stima! Silvia ha un talento fuori dal comune e, col tempo, se ne accorgeranno tutti!

    Rispondi

  • Roberto

    20 Maggio @ 10.42

    Grandeee Silviiii!!!!!! L'orgoglio di Fornovo!!!!!!!!! =)=)

    Rispondi

  • Matteo

    19 Maggio @ 12.04

    Bella intervista e belle parole il 25 maggio si avvicina

    Rispondi

  • STEVE

    18 Maggio @ 21.21

    Non vedo l'ora che esca il cd che ne compro 40 copie

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le evoluzioni al palo di Maria Aguiar

Pole dance

Evoluzioni al palo: Maria Aguiar è campionessa sudamericana Video

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

4commenti

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

GASTRONOMIA

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

OMICIDIO

Elisa accoltellata alle spalle

CRIMINALITA'

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

3commenti

WEEKEND

Una domenica già immersa nel... Natale

Via D'Azeglio

Il nuovo supermercato? No del Comune a causa dei camion

6commenti

Fidenza

Incendio nel negozio: proprietari salvati dai carabinieri

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

2commenti

Traversetolo

Falso incaricato del Comune cerca di carpire dati ai residenti

Fuori Orario

Serata "I love Rock": ecco chi c'era Foto

A SALSO

Quella «Bisbetica» di Nancy Brilli

Salsomaggiore

Greta, promessa del karate

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

2commenti

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

A volte fa più male la gentilezza

ITALIA/MONDO

Crisi di governo

Mattarella convoca Gentiloni al Quirinale. Renzi: "Torno a casa davvero"

turchia

Autobomba nel centro di Istanbul: 13 morti e decine di feriti

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

5commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti