-2°

Spettacoli

Film recensioni - Prince of Persia: le sabbie del deserto

Film recensioni - Prince of Persia: le sabbie del deserto
0

di Lisa Oppici

Ci sono almeno due motivi che fanno sì che ci si avvicini a questo «Prince of Persia» con una certa curiosità. Il primo è Mike Newell, che avrà anche diretto un Harry Potter ma che è soprattutto il regista di «Quattro matrimoni e un funerale», milioni di anni luce lontano dalle atmosfere - a metà tra lo storico e il fantasy - di questa storia d’ambientazione persiana. Il secondo è Jake Gyllenhaal, che ci ha abituato a ruoli di tutt'altro genere e che qui si misura con l’«action» muscolare. Gyllenhaal alla fine non se la cava male, cercando di mettere comunque qualcosa di suo in una parte che non consente molte libertà, mentre di Newell non si può dire lo stesso, visto che la pellicola rimane al di sotto delle attese. Certo, non ci si deve aspettare il film d’essai. «Prince of Persia» è e vuole essere un’opera d’intrattenimento: un modo per passare due ore senza troppi pensieri (anche se qualche riferimento politico «pesante» c'è: il casus belli sono presunte armi nascoste che in realtà non esistono...) salendo su una sorta di ottovolante che promette azione e sorprese. Però anche con questa identità chiara fin dall’inizio si poteva far meglio: nella storia del giovane principe che lotta per difendersi dall’accusa di parricidio e per proteggere un pugnale dai poteri straordinari manca la vita, e tutto quello che c'è non riesce a sostituirla. Neanche il deserto, che comunque è uno dei punti forti del film. La squadra che sta dietro l’operazione è la stessa della fortunata saga dei «Pirati dei Caraibi», a partire dalla Disney e da Jerry Bruckheimer a produrre. Anche la ricetta non è molto diversa, con ironia a piene mani e linguaggio e situazioni quasi contemporanei, in una sorta di voluto cortocircuito tra antico e moderno. Eppure qui siamo al di sotto di quella (sopravvalutata) serie. Di azione ce n'è anche troppa (la matrice del videogioco è di fatto mantenuta) e così pure di adrenalina e di suspense. Quello che manca davvero è l’umano: è come se in questa meravigliosa atmosfera da «Mille e una notte» (rivisitata) non spirasse vita ma solo «energia artificiale», appunto da videogame. Tutto freddino, insomma: come le schermaglie quasi da commedia tra Dastan e Tamina, che meritavano ben altre scintille e un’attrice più brava.

Giudizio 2/5

Scheda
Regia: Mike Newell
Sceneggiatura: Boaz Yakuin, Carlo Bernard, Doug Miro.
Interpreti: Jake Gyllenhaal, Gemma Arterton, Ben Kingsley, Alfred Molina
Genere: avventura
Usa 2010, colore, 1h56'
Dove: Cinecity, The Space, Odeon (Salsomaggiore), Cristallo (Borgotaro).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La solignanese Giulia De Napoli vince 85mila euro all'«eredità»

RAI UNO

Giulia De Napoli di Solignano vince 85mila euro all'«Eredità»

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

pgn feste

Fuori Orario: ecco chi c'era al "X Party" Foto

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

MOSTRA

"Natura tra le pagine": un mese di foto all'Eurotorri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Officina alimentare dedicata"

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

Lealtrenotizie

Picchiata e scaraventata giù da un'auto

San Leonardo

Picchiata e scaraventata giù da un'auto in via Doberdò

8commenti

Intervista

Pizzarotti: «Noi liberi di pensare solo al bene di Parma»

11commenti

Lutto

Addio ad Angela, la fisioterapista che aiutava tutti

TERREMOTO

In elicottero salva 41 persone: "Ma non chiamatemi eroe"

Parla Gabriele Graiani, vigile del fuoco di Parma: merito di una squadra formidabile

1commento

Porporano

Incendio di canna fumaria: sono intervenuti i vigili del fuoco

FIDENZA

Memorial Concari: trionfano i padroni di casa La classifica

polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno

LUTTO

Germano Storci, il «signor Procomac» che fece diventare grande il Collecchio baseball

La storia

Nila e Giovanni, quando l'arte trova casa sui monti

Lega Pro

Parma, con Evacuo si vola

INTERVISTA

Silvia Olari «londinese»

Intervista

Dossena: «Non ho mai creduto al suicidio di Tenco»

gazzareporter

Muri imbrattati, a volte ritornano... Con provocazione al sindaco Foto

14commenti

La morte di Filippo

«Eri la mia vita». Lo strazio dei familiari

TESTIMONIANZA

Prima «attacco» con i biscotti, poi calci e pugni: parla la vittima della baby gang

7commenti

Parmense

Breve blackout a Salsomaggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Dedicato a Filippo e a chi gli vuol bene

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

La neve, le parole e gli Uomini

ITALIA/MONDO

Rigopiano

"E' stato come una bomba. Ci siamo salvati mangiando la neve"

PADOVA

Orge in canonica, don Cavazzana ai fedeli: "Pregate per me"

SOCIETA'

Samsung

Incendi al Galaxy Note 7: erano il design e la manifattura delle batterie

polemica

Rigopiano: Charlie Hebdo, nuova (brutta) vignetta. Con risposta

12commenti

SPORT

modena

Calcio: genitore picchia ragazzi e dirigenti

Parma Calcio

Baraye "50 volte Crociato": targa con la foto dell'esultanza col passamontagna

MOTORI

ANTEPRIMA

Rivoluzione Micra: Nissan cambia tutto

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017