20°

36°

Spettacoli

A Bilbao trionfa il «Falstaff» con l'Orchestra del Regio

A Bilbao trionfa il «Falstaff» con l'Orchestra del Regio
Ricevi gratis le news
0
Elena Formica

Tutto nel mondo è burla. Ma non l’opera (e molto altro) a Bilbao. 
Allergica al vittimismo, negli anni '90 la città basca ha reagito con una sensazionale rivoluzione urbanistica alla crisi socio-economica, quindi identitaria, derivante dal trasferimento delle sue storiche industrie. Una metamorfosi stupefacente: Bilbao è diventata una capitale della cultura, personalità come Gehry e Calatrava hanno tradotto in architettura lo spirito intraprendente di questa città così lucida e audace, basca e spagnola, con un’attitudine non vagamente «british» nel pensare agli affari. Il Museo Guggenheim e il recupero di interi quartieri industriali lungo il fiume hanno fatto di Bilbao un esempio di umanesimo applicato: qui si vive bene, ci si muove bene (una fantastica metropolitana sbuca nel cuore del quartiere antico) e si va all’opera per assistere a spettacoli di assoluto livello internazionale. Infatti questa sera, dopo il successo della «première» di sabato scorso, altre 2.200 persone assisteranno al Falstaff con il grande Michele Pertusi nel ruolo del titolo: tutto esaurito da mesi al Palacio Euskalduna per l’ultimo capolavoro di Verdi, in tutto 4 recite fino al 31 maggio. Sul palcoscenico dell’Euskalduna, il più ampio d’Europa dopo quello parigino dell’Opéra Bastille, Pertusi s'è confermato il magnifico Falstaff vincitore del Grammy Award per la registrazione londinese diretta da Colin Davis. L’artista parmigiano ha dato prova, ancora una volta, di essere quel Falstaff dal tratto ironico, comico e in fondo malinconico per l’amarezza indefettibile della vita che può pure incappar nel “buffo” ma mai nel “buffone”, come ammoniva la Strepponi: di essere cioè quel Sir John Falstaff che - citando le parole di Valdengo sulla lezione di Toscanini - è e resta un nobiluomo dall’inizio alla fine dell’opera, anche nascosto in fretta nel cesto dei panni sporchi. Per qualità vocali, stile e forza intellettuale questo è stato il Falstaff di Sir Pertusi. Ma il contributo di Parma non finisce qui. Dopo l’Aida del Festival Verdi allestita al Palacio Euskalduna nel 2007, l'Orchestra del Teatro Regio di Parma è infatti tornata a Bilbao su invito dell’Abao, l’associazione che da 58 anni produce le ambiziose stagioni liriche della città basca. Diretta da Marco Armiliato efficiente quanto efficace, l’Orchestra del Regio ha sfidato a nervi saldi l’arduo cimento dell’ultimo Verdi. Va detto che qui non si trattava di Nabucco, Aida o Rigoletto già suonati in mezzo mondo da Nîmes a Seul, da Città del Messico a Pechino (dove il Regio tornerà a giugno con il Coro e Leo Nucci, ma senza il complesso orchestrale), bensì di un intrepido tuffo nel Verdi estremo che all’orchestra ingiunge di essere preziosa, precisissima, lieve nell’eloquio ma non nella consapevolezza di sé, raffinata ma non diafana, esposta a un virtuosismo sempre finalizzato al teatro: al magico teatro shakespeariano delle Allegri comari di Windsor e dell’Enrico IV che ha affascinato Verdi tra inganno e disinganno. Allestimento del San Carlo di Napoli, regia di Arnaud Bernard: garbato gioco - manco a dirlo - di teatro nel teatro. Cast di belle voci, quando non straordinarie come quella di Adina Aaron che ha sostituito Amarilli Nizza nella parte di Alice (ma con il difetto di una incongrua pronuncia, nel caso di Verdi non da minimizzare). Bene, in particolare, Lisette Oropesa (Nannetta) e Ángel Odena (Ford). Funzionale, ben oltre le inquiete aspettative di un orecchio italiano, il Coro de Ópera de Bilbao forgiato da Boris Dujin. Anche questo Falstaff rientra nel progetto "Tutto Verdi" varato dall’Abao con un comitato d’onore tra cui figurano il tenore Carlo Bergonzi e Pierluigi Petrobelli, direttore dell’Istituto Nazionale di Studi Verdiani. In cantiere, da 4 anni, la produzione dell’integrale verdiana con i più quotati interpreti del circuito internazionale. Proprio nei giorni scorsi, il progetto "Tutto Verdi" ha ricevuto il Premio "Opera Actual" dall’omonima rivista spagnola, testata prestigiosa che raccoglie le firme dei massimi giornalisti nazionali e dei più noti critici europei. Come anticipato da Maite de la Fuente, vicepresidente dell’Abao, «il Teatro Regio di Parma tornerà a Bilbao nel mese di novembre con Il Corsaro del Festival Verdi, nel cast Luca Salsi, regia di Lamberto Puggelli». L’Orchestra del Regio resterà frattanto impegnata a Bilbao fino al 5 giugno, quando sarà diretta da Kery-Lynn Wilson in un concerto verdiano con Inva Mula e Leo Nucci. 
 
 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La Cina dice no a Justin Bieber per "cattivo comportamento"

Musica

La Cina dice no a Justin Bieber per "cattivo comportamento"

Suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

Musica

Suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park Video

Barbara Weldens

Barbara Weldens

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Moto contro auto in via Traversetolo: un ferito grave

incidente

Scontro fra una moto, due auto e un camion in via Traversetolo: un ferito grave

Autostrada

Bisarca perde due auto in A1: traffico in tilt per ore. Traffico: code in Autocisa

Traffico sostenuto nel pomeriggio

Delitto San Leonardo

Solomon incontra il papà: "Non volevo ucciderle"

8commenti

CALCIO

Coppa Italia: il Parma inizia in trasferta con il Bari. Si gioca il 6 agosto

via picasso

"Sosta" al bar Tato nella notte: il ladri svuotano tre slot machine

L'amarezza del proprietario: il video

1commento

carabinieri

Pusher in viale Vittoria: un lettore fotografa il blitz La sequenza

tg parma

Operato alla testa, il sindaco di Varsi resta in Rianimazione Video

Parma

Vinicio Capossela insieme alla Filarmonica Toscanini: le foto della serata 

IL CASO

Ramiola, taglia i cavi per far tacere le campane

4commenti

fisco

Ingrosso di elettronica: maxi-frode da 60 milioni. Anche Parma coinvolta

Accoglienza

Ma cosa fanno i profughi? Ecco la loro giornata tipo

5commenti

Scurano

Il camionista: «Così ho evitato una tragedia»

Personaggi

Dal Crazy Horse alla laurea

1commento

Felino

Soldi nelle slot invece che ai figli: condannato

2commenti

COMUNE

Un caso di dengue a Parma: disinfestazione in via Imbriani e al Barilla Center

Tecnici in azione per tre notti

1commento

parma calcio

I 40 anni di capitan Lucarelli: speciale Gazzetta Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

Auto

Rischio cartello in Germania, crollo dei titoli in Borsa

grecia

Scossa di 6,7: due turisti morti e 200 feriti a Kos Foto Video

SPORT

parma calcio

Qui Pinzolo: la foto-cronaca del primo giorno di allenamenti

Ciclismo

Tour de France: il norvegese Hagen vince in Provenza

SOCIETA'

MANTOVA

Amiche muoiono per un incidente in scooter. Quell'ultimo video su Fb

Era qui la festa

Sorbolo: facce da... girone dei golosi Foto

MOTORI

EMISSIONI

Anche Audi gioca d'anticipo: interventi su 850mila diesel

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up