21°

31°

musica

Paola Turci: «Ora so dove sta la bellezza»

Paola Turci

Paola Turci

Ricevi gratis le news
0

E’ una storia di bellezza quella raccontata nel libro «Mi amerò lo stesso» (Mondadori, 2014) della cantautrice romana Paola Turci: una bellezza aspettata, vissuta, conquistata. E' un’autobiografia scritta con il cuore: la storia di una vita finita e ricominciata il 15 agosto del ‘93 sulla Salerno Reggio-Calabria quando un terribile incidente d’auto le cambiò per sempre l’esistenza e il volto: sempre bellissimo, anche se Paola non ci credeva. Sarà proprio lei a parlarne il 19 giugno (ore 18) al Festival della Lentezza alla Reggia di Colorno intervistata da Franco Bassi, in compagnia della sua amata chitarra: ne ha parlato anche con noi in una piacevole e interessante chiacchierata.
Sono passati più di vent’anni da quel giorno spaventoso: cosa l’ha spinta a scrivere dopo tanto tempo la sua storia?
«Più che un desiderio è stata una necessità, un bisogno a cui non potevo sottrarmi: non potevo più aspettare di smascherarmi. Da quel giorno sono state 25 le operazioni di chirurgia plastica e con la mia nuova faccia, fortissima la paura di non essere più accettata. L’incidente mi ha segnata nel cuore, nel corpo e nell’anima e per tanto tempo mi sono nascosta ostentando sicurezza, ma coprendo sempre i segni delle mie cicatrici: ora non mi nascondo più. Non ho più timore di mostrare le mie debolezze e di raccontare quanta bellezza si può scoprire guardandosi dentro: una bellezza diversa rispetto a quello in cui credevo da ragazza quando sognavo di fare l’attrice; una bellezza più forte, resistente, che ti permette di andare oltre e amare profondamente la vita».
Un sogno, quello di fare l’attrice, che si è interrotto proprio quel giorno...
«Sì. Avevo appena finito di girare un provino a Cinecittà con Ettore Scola per il film ‘Mario, Maria e Mario' e sembrava fosse andato tutto bene: finalmente il mio sogno si stava realizzando... Da quel ho iniziato una nuova vita e a far crescere dentro di me un’altra idea di bellezza».
E’ vero che le donne della sua famiglia l’hanno aiutata a raggiungere l’equilibrio?
«Mia madre e mia sorella mi hanno aiutato tantissimo, il primo capitolo è dedicato a loro: l’incidente ha condizionato tutta la mia famiglia e devo dire che in seguito il rapporto si è solo rafforzato: dopo certe esperienze impari a lasciar perdere certe stupidaggini e metti a fuoco ciò che realmente conta nella vita. Mia sorella Francesca lavora per la Fondazione Rava per aiutare i bambini in condizioni di disagio in Italia e nel mondo; fondazione che prende il nome di una ragazza morta giovanissima in un incidente stradale: ed è una cosa a cui non puoi fare a meno di pensare: io sono stata decisamente fortunata. Come vede la vita è fatta di strade, coincidenze...
Già: e anche quei “Bambini” tornano e ritornano anche in una delle sue canzoni più belle...
«E’ sicuramente uno dei brani a cui sono più legata... Non so cosa canterò a Colorno, sarà una conversazione spontanea e tutto dipende dalle domande, dal pubblico, dall’atmosfera: nelle mie canzoni ho sempre cercato temi cosmici che potessero coinvolgere tutti e sicuramente ‘Bambini' è una di quelle che più mi porto nel cuore».
La sua è un’energia davvero invidiabile con numerosi progetti per il futuro: quali?
«Innanzitutto sto lavorando al mio nuovo disco e porterò in scena al teatro Menotti di Milano la mia storia per la regia di Emilio Russo: questi 20 anni sono stati un viaggio interessante e, lo ripeto, ora non mi nascondo più. E poi un nuovo libro...».
Un'ultima cosa: Lucia Annibali è stata curata nel nostro ospedale ed è nostra cittadina onoraria. Se non sbaglio abbiamo in comune l’affetto e la stima per questa donna straordinaria?
«Io e Lucia siamo diventate amiche, ci vediamo spesso a Milano, ed è una donna davvero meravigliosa: neanche l’acido è riuscito a cancellare la sua grandissima bellezza».
Il Festival della Lentezza si svolgerà a Colorno dal 17 al 19 giugno. Molti gli ospiti attesi. Tutto il programma su www.lentezza.org.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Lutto

Morto Maurizio Carra

Teatro

E' morta l'attrice Tania Rochetta

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

amichevole

Finisce uno a uno la sfida fra Parma e Empoli

Al Tardini segna Evacuo su rigore. Risponde Donnarumma

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Barcellona, i testimoni parmigiani raccontano l'orrore

Il vicecaporedattore Stefano Pileri anticipa i servizi della Gazzetta di domani

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti