Spettacoli

Giovanna, la donna che arrivò al soglio di Pietro

Giovanna, la donna che arrivò al soglio di Pietro
0

 A poche settimane dall’uscita di «Agora», sulla vita di Ipazia, matematica e filosofa, una delle persone più colte del suo tempo, massacrata ad Alessandria nel 415, arriva al cinema la storia di un’altra donna che si trova contro le gerarchie ecclesiatiche. 
È «La Papessa», il film di Sonke Wortmann da 22 milioni di euro, in uscita venerdì 4 giugno, distribuito da Medusa.  La pellicola porta di nuovo sullo schermo la storia, creduta dai più una leggenda, della Papessa Giovanna, una donna che secondo alcune cronache medievali tra l'853 e l’855 sarebbe salita, fingendosi uomo, al soglio di Pietro.   
La vicenda, già portata al cinema nel 1971 da «La Papessa Giovanna» di Michael Anderson con un’intensa Liv Ullman (ma ricordiamo anche Franco Nero), torna in maniera più edulcorata, nel film di Sonke Wortmann (subentrato a Volker Schlondorff), interpretato da una delle giovani attrici tedesche più apprezzate del momento, Johanna Wokalek (La banda Baader – Meinhof). La sceneggiatura è basata sul libro di Donna Woolfolk Cross (in Italia edito da Piemme). 
La storia della Papessa è stata raccontata per la prima volta nel 1265 dal domenicano Martin von Troppau, che nel suo «Chronicon Pontificum et Imperatorum» parla di Johanna, originaria di Mainz o dell’Inghilterra, diventata papa nel IX secolo, con il nome di Giovanni VIII, dopo Leone IV. Si racconta che partorì durante una processione al Laterano e morì durante il parto.
Una vicenda che oltre alle citazioni in alcuni libri sulla storia dei pontefici e cronache del tempo, è stata accennata nei secoli, fra gli altri, anche da Petrarca, Boccaccio e Platina, il famoso bibliotecario pontificio.
E non mancano i riferimenti della cultura popolare come la carta della papessa fra i tarocchi, che verrebbe dalla storia di Giovanna, ma anche il fatto che in quegli anni, per un certo periodo pare sia stata introdotta in Vaticano la consuetudine, prima di proclamare eletto il Papa, di controllarne la virilità attraverso una sedia speciale con un buco al centro.  
A ribadire invece il carattere di leggenda per Giovanna ci sono vari fattori, come le discrepanze sulle date del suo papato che si accavallerebbe con quello di Benedetto III e il fatto che la sua storia abbia iniziato a diffondersi solo quattro secoli dopo i fatti. Elementi contrastanti che hanno solo reso per i produttori l’idea dell’adattamento più interessante: «I lettori tedeschi, me compreso, adorano i romanzi storici – spiega nelle note di produzione Oliver Berben della Constantin Film Produktion -. Ho trovato la storia di Johanna così affascinante ed elettrizzante da pensare subito “Sarebbe perfetto per un film! Il pubblico lo adorerebbe”». 
Il film traccia la vita della futura papessa dalla nascita nell’815 nella campagna della Franconia, alla morte in Vaticano (la Roma medievale è stata ricostruita in Marocco) nell’855. Una storia che mette in scena la grande volontà della ragazza, particolarmente dotata e intelligente nello studiare nonostante i divieti imposti alle donne, la possibilità di essere ammessa come prima ragazza nella scuola della Cattedrale e il suo amore per il nobile Gerold (David Wenham), che la seguirà anche a Roma. Qui Giovanna, facendosi passare per monaco, grazie alle sue capacità diagnostiche e mediche riesce a guarire il Papa (John Goodman) e ne diventa consigliere, per poi succedergli. Ma alle sue spalle gli altri cardinali tramano.
Wortmann sottolinea l’apporto al film della Wokalek: «E' un’attrice molto appassionata. Per un regista come me è stato un autentico piacere operare in un’atmosfera molto rilassata e osservarla recitare». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Ucciso da forma di parmigiano: condannato produttore "spazzolatrice"

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

5commenti

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

Curiosità

Al seggio col colbacco del «no»

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

2commenti

tg parma

Ventenne travolto a Lemignano: è in Rianimazione Video

QUESTURA

Bici rubate trovate al parco Falcone e Borsellino: qualcuno le riconosce? Foto

1commento

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Cambridge

Trovata morta ricercatrice italiana: cause naturali

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

pazzo mondo

Venezia: si lancia con il surf da Ponte degli Scalzi

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

calcio e tragedia

L'omaggio agli "angeli-campioni": Coppa sudamericana alla Chapecoense

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)