-4°

Spettacoli

Muse: visioni rock a San Siro

Muse: visioni rock a San Siro
0

Nostro servizio
Paride Sannelli


Controllo della mente e manipolazione dei sogni sono le ossessioni con cui i Muse si sono presentati l’altra sera a San Siro davanti a quasi sessantaduemila fans piovuti sugli spalti del “Meazza” per l’unica tappa estiva italiana del loro rutilante The Resistance Tour. A detta della band, infatti, invettive messianiche, enormi palloni gonfiabili a forma di bulbo oculare e una smisurata scenografia simile ad un parallelepipedo hi tech abitato da forze misteriose rimandano a “The prisoner”, la serie di telefilm anni Sessanta ambientata in un futuro tanto visionario quanto angosciante. Ma come dimostrano i successi di questo nuovo giro di concerti i fans hanno cominciato a prendere confidenza con le paranoie del trio inglese. Il Resistance è infatti un tour alla Rolling Stones in cui i Muse frantumano  ogni loro record precedente, mandando sold-out, fra gli altri, sia lo Stade de France che Wembley per due notti consecutive ciascuno. Anche se il fenomeno è soprattutto europeo e in America per suonare negli stadi i Muse debbono fare da supporter agli U2, come accaduto lo scorso anno. E poi c’è sempre spazio per l’happening, come la cover di “Back in black” degli Ac/Dc eseguita insieme al cantante australiano Nic Cester, frontman dei Jet, e conclusa dal chitarrista Matthew Bellamy sulle note di “The house of the rising sun” degli Animals. Il resto è un rock barocco dagli scoperti retaggi progressive che frullando Queen e Radiohead, l’ “Adagio” di Albinoni e “L’uomo con l’armonica” di Morricone scandaglia a fondo l’ultimo album “The resistance” senza tralasciare il monumentale passato di “Starlight”, “Supermassive black hole” o “Stockholme syndrome”. Anche se il colpo a sensazione arriva durante il bis di “Exogenesis: Symphony Part 1 (Overture)”, quando nel cielo dello stadio compare un grosso disco volante, con tanto di aliena che volteggia nel vuoto appesa ad un paio di corde d’acciaio. “Tanto nei palasport che negli stadi, abbiamo ripreso tutti gli show di questa tournée” spiega il bassista Chris Wolstenholme. “La nostra intenzione, infatti, è quella di dare alle stampe alla fine dell’esperienza un diario di via ggio per immagini”.  Quasi identico dal punto di vista dei suoni e del repertorio allo show approdato in inverno a Bologna e Torino, questo spettacolo negli stadi ne rivede completamente l’impostazione concettuale, puntando su un gigantismo volto a sorprendere agevolato dalla credibilità artistica della band, molto maggiore di quanto suggerirebbero i (soli) nove milioni di dischi venduti in 18 anni d’attività.  Insomma spettacolo notevole come notevole a Milano s'è rivelata la scelta dei supporter, ovvero i Kasabian di “West raider pauper lunatic asylum”, i Friendly Fires e gli italiani Calibro 35, applauditissimi con i temi di alcune colonne sonore di film polizieschi anni 60 e 70 rivedute e corrette alla loro maniera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

6commenti

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

8commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

3commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

Rigopiano

Cinque estratti vivi, cinque ancora da salvare: i soccorsi continuano nella notte

Mondo

Trump: ''Da oggi l'America viene prima'' Video

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery