-2°

Spettacoli

Sorelle Fontana: regine della moda e della fiction tv

Sorelle Fontana: regine della moda e della fiction tv
0

A Valentino Garavani è stato dedicato un film che raccontava i retroscena e i preparativi della sua ultima sfilata a Parigi. Prada si è guadagnata il titolo di un film-cult sul mondo della moda, «Il Diavolo veste Prada», appunto. E in tv, dopo la vita di Coco Chanel, arriva ora «Sorelle Fontana», sulla vita delle celebri stiliste, in due puntate che Lux Vide produrrà per Rai Fiction in stretta collaborazione con la Fondazione Micol Fontana, che metterà a disposizione per alcune scene gli abiti originali. La regia è di Riccardo Milani, Lucia Zei firma la sceneggiatura. Le riprese cominceranno domani: le stiliste saranno interpretate da Anna Valle (ex Miss Italia, sarà Giovanna), Alessandra Mastronardi (star dei «Cesaroni», darà volto a Micol) e Federica De Cola (vista nel «Commissario Montalbano», sarà Zoe). Tra i protagonisti anche Anna Bonaiuto e Gianni Cavina, nel ruolo dei genitori. Marco Bocci e Marco Foschi saranno invece Enrico e Leonardo, i grandi amori di Micol. Del resto, non poteva sfuggire agli occhi degli esperti di fiction una storia reale che sembra una fiaba.La notorietà internazionale delle sorelle Fontana arrivò nel 1949, quando Linda Christian scelse un loro abito per il suo matrimonio con Tyrone Power. Ma gli inizi furono duri. La storia di Zoe, Micol e Giovanna, inizia nei primi del Novecento a Traversatolo, dove le tre sorelle venivano avviate, seguendo la tradizione familiare, al mestiere di sarte. Diverse per molti aspetti, in comune avevano il desiderio di affermazione, il bisogno di spaziare, il sogno della conquista. La più grande, Zoe, decise un giorno di lasciare il paese natale per una grande città; indecisa tra il nord e il sud lasciò al destino la scelta. Avrebbe preso il primo treno che transitava in stazione. Quel treno era diretto a Roma. Così, come ogni fiaba che si rispetti, cominciò l'avventura delle sorelle Fontana.Roma offrì alle tre sorelle diverse possibilità. L’inizio fu difficile, Micol racconta che abitavano in un modesto appartamento e scambiavano pane e burro in cambio di piccole riparazioni e orli. Ma la grande occasione fu portata loro dalla prima cliente importante: Gioia Marconi, figlia del grande scienziato, che si fece confezionare una serie di abiti che riscossero successo, e questo significò una serie di altre clienti dai nomi prestigiosi, come quello di Linda Christian che si affidò a loro per l’abito da sposa. Fu il matrimonio del secolo: cinegiornali e rotocalchi sembravano impazziti. L’eco delle sorelle Fontana, artefici di una moda italiana in concorrenza con quella francese, ormai affermata e molto costosa, arrivò negli Stati Uniti. Il matrimonio, l’abito bianco divennero argomento principale per tutte le ragazze da marito. Subito dopo Maria Pia di Savoia si fece confezionare l'abito nuziale. Margaret Truman, figlia del presidente degli Stati Uniti, ordinò il corredo e l’abito da sposa. Hollywood scoprì Roma. L’invasione di attori celebri e di registi movimentò la quiete della capitale, rimasta assopita per un lungo periodo: Mirna Loy, Barbara Stanwyck, Michelle Morgan e molte altre, ma la più assidua cliente fu Ava Gardner che ebbe un lungo rapporto con le sorelle Fontana. Per lei fecero anche gli abiti dei film «La contessa scalza» e «Il sole sorge ancora».Per alcuni anni le sorelle Fontana si sono occupate anche di arte contemporanea. Stilisticamente, l’idea più innovativa fu quella di fondere arte e moda tramite il tessuto stampato. Le tre sorelle hanno aperto l’atelier a Roma nel 1943 e hanno ceduto il loro marchio nel 1992. Micol, ultranovantenne ma ancora in gamba, sopravvissuta alle sue sorelle, ha continuato con la Fondazione Micol Fontana, con sede a Piazza di Spagna, che custodisce lo storico archivio, i bozzetti e i disegni degli abiti creati dagli anni '40 al '90, indossati da personaggi che hanno fatto sognare intere generazioni, quali: Ava Gardner, Liz Taylor, Audrey Hepburn, Grace di Monaco, Soraya, Maria Gabriella di Savoia, Jacqueline Kennedy. Nella sede della Fondazione si possono consultare più di duemila figurini, un fondo fotografico di pose di modelli, modelle, eventi, attrici e personalità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

2commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente in Autocisa. Nebbia: visibilità 110 metri in A1 Traffico in tempo reale

Nebbia in A1 (foto d'archivio)

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

2commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

1commento

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti