-0°

16°

Spettacoli

RPR, sempre in giusta sintonia: «Noi ascoltiamo chi ci ascolta»

Ricevi gratis le news
0

 Alla vigilia del lancio del nuovo palinsesto estivo, Andrea Gavazzoli direttore di Radio Tv Parma, svela i retroscena e le motivazioni del progetto di ristrutturazione e riposizionamento dell’emittente radiofonica cittadina

Superato il 35esimo compleanno, la prima radio libera d’Italia si rifà il trucco; voglia di continuare a sedurre o timore del tempo che passa?
«Beh... la paura proprio non ci appartiene, se considera che per primi, più di trent'anni fa, abbiamo acceso una radio libera ed indipendente. Piuttosto, per continuare il cammino intrapreso con la nostra città, occorre essere attenti a tutto ciò che cambia: necessità, gusti, le nuove tendenze degli ascoltatori e le peculiarità tutte parmigiane che vanno soddisfatte. Tutto questo senza dimenticare che il nostro bacino d’ascolto esce dai confini provinciali e che i dati d’ascolto indicano una crescita costante  anche nei territori vicini».
In questi anni cosa è cambiato nel rapporto con gli ascoltatori?
«Moltissimo. La musica è fruibile con un maggior numero di mezzi; i gusti si sono ampliati e c'è tanta voglia di conoscere e sperimentare generi nuovi, che si fondono e prendono corpo; contemporaneamente molte emittenti si specializzano in segmenti musicali particolari per soddisfare un numero sempre maggiore di nicchie d’ascolto. Noi abbiamo e dobbiamo avere un ruolo decisamente più trasversale garantendo massima competenza e spessore in ogni singola rubrica. L'ascoltatore è maturato, più consapevole e con maggiori aspettative. Le radio tentano di soddisfarlo nella consapevolezza che la convergenza multimediale 'on demand' penalizza; per questo occorre fidelizzare il pubblico al singolo dj che diventa il vero guru e che consente di scoprire, o di essere aggiornati, sui vari generi».
Come si affronta una simile evoluzione?
«Noi siamo una realtà locale forte e ben radicata; e su queste basi ci giochiamo la partita. Non siamo in grado, per ovvi motivi, di sottrarre ascolti ai grandi network, forti del supporto di grandi gruppi editoriali, investimenti copiosi, personaggi televisivi ed ospiti internazionali. Possiamo però, e non è un elemento di sottovalutabile entità, rappresentare al meglio il nostro territorio e tutto ciò che in esso accade ogni giorno. Diventare cioè, il riferimento quotidiano ed immancabile per chi vive Parma e la sua provincia. Una sorta di bella abitudine come leggere la Gazzetta di Parma».
Direttore, esiste una ricetta segreta per fare questo?
«Direi che esistono ingredienti giusti che a noi non mancano: la voglia di ascoltare la gente, l’attenzione ai fatti, il gusto per la grande musica di sempre e per le nuovissime uscite, il lavoro costante, tanto per citarne alcuni. Sicuramente, offrire agli ascoltatori la possibilità di essere informati sulla cronaca, sul traffico, sul tempo e su tutti gli appuntamenti rappresenta un ottimo punto di partenza. Poi dobbiamo aggiungere i più grandi successi della musica internazionale ed italiana di sempre: un occhio di riguardo anche alle 'hits live' del nostro tempo».
 Gli ascoltatori percepiranno questi cambiamenti?
«I cambiamenti saranno graduali ma rilevanti; si parte dal nuovo palinsesto estivo per proseguire con le importanti novità che caratterizzeranno quello invernale, che non voglio anticipare; novità che passeranno attraverso il rinnovamento nelle singole proposte musicali. Rimarranno, invece, tutti i nostri speakers sui quali si appoggerà buona parte del riposizionamento. Prevediamo una forte interazione con gli altri media del gruppo (Tv Parma, tv parma.tv, Gazzetta di Parma e Gazzetta.it) e una presenza capillare tra la gente, grazie all’incentivazione e alle numerose richieste per le nostre dirette 'live' dove i nostri speaker coinvolgono dal vivo i visitatori. Diciamo che tenteremo di non passare inosservati e...nemmeno inascoltati». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

incidente in curva

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

1commento

Criminalità

Borseggi, la paura viaggia sull'autobus

4commenti

brescello

Ricicla su Internet motori diesel rubati, denunciato 50enne parmigiano

IL CASO

Omicidio di Michelle, l'ex fidanzato «totalmente capace di intendere e volere»

2commenti

POLITICA

M5s, Ghirarduzzi replica a Pizzarotti: "Il suo è effetto cadrega"

WEEKEND

Bancarelle, musica e benedizioni degli animali: l'agenda della domenica

BUROCRAZIA

Strade pronte, ma restano chiuse

2commenti

LA STORIA

Aurora, 18enne con disabilità: «Nessun sogno è precluso»

2commenti

TORRILE

Fine dell'incubo per i vicini del piromane

SALUTE

Un test del sangue per otto tipi di tumore

Ko a Cremona

Anno nuovo, Parma vecchio

3commenti

Animali

«Delon sbaglia: non si uccide il proprio cane»

2commenti

PARMA

Oltretorrente: cori gospel in strada per contrastare lo spaccio Video

Iniziativa di "Oltretutto Oltretorrente" con il coro gospel Zoe Peculiar

10commenti

LA PEPPA

La ricetta della domenica - Quiche di carciofi

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang Foto Video

Nel primo tempo squadre equilibrate, poi i crociati calano. La Cremonese aumenta il pressing e fa gol con Cavion

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

kabul

Attacco all'hotel Intercontinental

SPORT

tennis

Australian open, gli ottavi: Seppi eliminato. Stasera gioca Fognini

SCI

Schnarf, il podio che non t'aspetti

1commento

SOCIETA'

IL DIRETTORE RISPONDE

Opinioni a confronto sui lupi

BLOG

Il "Bugiardino dei libri" di Marilù Oliva - 3

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti