Spettacoli

Torrechiara, intenso Trio di Parma

Torrechiara, intenso Trio di Parma
0

Più d’un motivo si può riconoscere nell’attenzione che il Trio di Parma da tempo va dedicando a Pizzetti di cui sta pure affidando al disco le più significative pagine cameristiche; insieme alle ragioni che giustificano la necessità di liberare l’immagine del nostro musicista da quei vincoli preconcetti che ne hanno assai limitato la conoscenza vi è infatti quella capacità di approfondimento che diventa tramite indispensabile alla messa a fuoco di una cifra stilistica, non facile da individuare per Pizzetti proprio per il carattere singolare della sua musica, radicata sull'arduo terreno di una tensione etica che sembra escludere ogni altra prospettiva, più effimera.
Quanto i giovani del Trio (che quest’anno celebrano i vent'anni di lavoro in comune !) abbiano saputo cogliere il senso di tale impegno espressivo è risultato con coinvolgente evidenza sabato a Torrechiara dalla proposta del “Trio in la”, opera di un Pizzetti maturo che sembra riassumere i motivi che attraversano il suo immaginario, soprattutto animare quella drammaticità che il nostro musicista sente come immanente alla espressione musicale, dramma come «vita in divenire», ripeteva spesso. Visione che penetra anche le forme cameristiche, le riplasma secondo logiche rispondenti soprattutto alla rappresentazione sonora di questo dramma e proprio questo l’interpretazione dei nostri tre interpreti ha lasciato intendere, ognuno di essi agendo come personaggio, con una propria personalità spiccata nella stessa scrittura, nel tono della pronuncia strumentale, in un dialogo che alterna concitazione a dolcezze, incupimenti a schiarite, queste suggerite spesso da quel legame con la propria terra che lascia una traccia inconfondibile alla curva melodica, una vaghezza nostalgica, di sapore popolaresco.
Accanto alla bellissima pagina pizzettiana un monumento quale il “Trio in mi bemolle” di Schubert, opera che appartiene al lessico familiare dei nostri tre interpreti , nel senso dello strenuo cimento che essi hanno intrapreso con essa fin dagli inizi della loro avventura: discorso senza fine, in effetti, quello con Schubert per le complessità che si celano dietro quella sua piacevolezza «viennese», e che rendono tutt'altro che rettilineo il percorso interiore. Ne ha offerto ulteriore testimonianza la proposta dell’altra sera che riprendeva la prima versione del Trio, ripristinando quindi gli episodi che lo stesso compositore aveva eliminato nell’ultimo movimento, per convenienze editoriali, risultando evidentemente ostico per il lettore-ascoltatore del tempo, abituato a più corrive consuetudini, quel lungo percorso modulante il cui senso non sarebbe sfuggito solo a poche antenne sensibili: come a quelle di Schumann, quando parlava di «sublimi lunghezze». Quel trascorrere continuamente da uno stato d’animo ad un altro, con un minimo passaggio, sufficiente tuttavia a mutare l’atmosfera, a modulare le luci, accendendo illusioni fugaci. Tra queste «lunghezze», appunto, anche l’ampio finale del Trio che nella sua ampiezza originale sembra concludere con coerenza l’intenso viaggio emozionale compiuto dal musicista attraverso i quattro movimenti, un fiato lunghissimo quindi che i nostri tre interpreti hanno mostrato di possedere e di trasmettere al pubblico. E che poi pareva prolungarsi idealmente nella dolcezza contrastata del movimento lento del secondo Trio di Schumann, proposto fuori programma in risposta all’applauso entusiasta del numeroso pubblico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

2commenti

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Referendum

I dati definitivi: il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

1commento

referendum

Renzi si è dimesso. Oggi da Mattarella

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro prima giù poi recupera - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

3commenti

Salsomaggiore

Squilli di tromba al funerale di Lorenzo, ucciso da una malattia a 15 anni

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

Collecchio

Pedone investito nella notte a Lemignano: è in Rianimazione

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

comune

Il parco ex Eridania sarà "Parco della Musica"

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

LA STORIA

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

referendum PARMA

In provincia vince (di poco) il No. In città il Sì Risultati comune per comune

463 sezioni su 470: 52.54 il No. In città Si al 50.33%. No, record a Albareto, il Si bene a Bore

5commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

11commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

4commenti

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)