10°

Spettacoli

Di Caprio è un «ladro di sogni»

Di Caprio è un «ladro di sogni»
0

Come sarebbe la nostra vita se fosse possibile, attraverso la tecnologia, condividere i sogni con altre persone? Quali applicazioni pratiche potrebbe avere uno strumento del genere? Quali i rischi e quali i benefici? Quesiti affascinanti, non c'è dubbio. Soprattuto se costituiscono lo scheletro d’appoggio d’un kolossal d’eccezione dal cast altrettanto eccezionale: è «Inception», l’ultima fatica del regista Christopher Nolan (l'autore della saga di «Batman»), che questa volta ha deciso di rischiare ancora di più e portare sul grande schermo un thriller fantascientifico dai tratti  letteralmente  onirici e dal contenuto davvero originale. Mossa ambiziosa, per gli studios Warner Bros, visto i tempi che corrono.
Il regista britannico, d’altra parte, se lo può permettere: con il successo travolgente de «Il Cavaliere oscuro» era infatti riuscito, nel 2008, a ritardare di un anno l’uscita nelle sale dell'ennesimo capitolo della saga di sua maestà Harry Potter. Ora la ricerca del bis nel lucroso mercato estivo: il film è già uscito nei Paesi di lingua inglese, ottenendo lusinghiere recensioni e ottimi incassi, mentre in Italia lo vedremo a fine settembre. Gli elementi ci sono tutti: un grande attore (Leonardo Di Caprio), un’inconsueta femme fatale (Marion Cotillard), una giovane e fresca coprotagonista (la Ellen Page lanciata da «Juno») e un «grande vecchio» (Sir Michael Caine) che veglia su tutti. Ma soprattutto una storia - immaginata dallo stesso Nolan - che incatena alla poltrona fin dalle prime battute. Di Caprio interpreta infatti i panni di un talentuoso «ladro di sogni» (Dom Cobb). O meglio, uno capace d’intrufolarsi nei sogni altrui e in virtù di complesse mistificazioni indurre il soggetto a rivelargli i suoi più intimi segreti. Una capacità rara che Cobb mette al servizio del miglior offerente.
Ma il film ruota intorno al concetto opposto. Se da una parte è possibile rubare pensieri e idee alle persone, infatti, è altrettanto fattibile piantarne di nuove nella loro testa? E' la sfida che Saito (Ken Watanabe), ricco e potente uomo d’affari giapponese, lancia a Dom all’inizio della vicenda. La ricompensa, se l’operazione riesce, varrebbe per Cobb  più di tutto l’oro del mondo: la possibilità di tornare a casa dai suoi figli. Ma innestare un’idea altrui nella testa di una persona - il novello capitano d’industria Robert Fischer, interpretato da Cillian Murphy - non è semplice. Cobb  avrà quindi bisogno dell’aiuto di un’altrettanto valida equipe. Inoltre va da sè, nel corso dell’avventura si ritroverà a dover fare  i conti con le ombre del suo turbolento passato, rischiando di mettere in pericolo le vite dei suoi compagni.
«Al centro dell’intero film - ha spiegato Nolan alla première londinese di «Inception» - vi è la nozione che un’idea sia il più potente dei parassiti: lascerà per sempre una traccia nella tua mente. E l’ipotesi che qualcuno possa invadere fisicamente il nostro spazio mentale e rubare un’idea, non importa quanto privata, è per me davvero stimolante». Un postulato semplice che si è tradotto in una sceneggiatura molto articolata. «Ho dovuto leggerla un paio di volte prima di capirci qualcosa», ha confessato Leonardo Di Caprio, che ha definito la pellicola «un film hollywoodiano ma allo stesso tempo intellettuale». «Io invece non ci ho capito niente - ha scherzato Watanabe - tranne il fatto che avrei dovuto preparare parecchie valige: abbiamo girato in sei paesi diversi». «Alla fine della fiera - ha concluso Di Caprio (che l'anno prossimo sarà Egdar J. Hoover, il gran capo della Cia, per Clint Eastwood) - in un progetto del genere ti devi fidare totalmente del regista».
 Nolan, d’altra parte, ha avuto parecchio tempo per elaborarlo: «Inception» ha infatti avuto ben 10 anni di gestazione. La forza delle idee, per l’appunto.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Josè Carrerascompie 70 anni

IL GRANDE TENORE

Josè Carreras compie 70 anni

 Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini

NATALE

Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini Foto

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

Questa sera dalle 23 sul sito exit poll, spoglio e proiezioni

lega pro

La Reggiana (Pordenone e Venezia) prende il largo

Granata, friulani e veneti: successi importanti

polfer

Nel reggiseno 17 dosi di cocaina: arrestata

4commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

Carabinieri

Quando la vendita dell'iPhone è una truffa

3commenti

Salsomaggiore

"Lorenzo, un ragazzo speciale"

Domani alle 15 il funerale

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

via chiavari

Santa Barbara: i vigili del fuoco festeggiano con i bambini Foto

3737 interventi in un anno

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

12commenti

di corsa

I protagonisti del 2°Cross Country Montanari & Gruzza Foto

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

6commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

3commenti

gran bretagna

Gli automobilisti killer al telefonino rischieranno l'ergastolo

WEEKEND

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

Calciomercato

Cinque curiosità su Roberto D'Aversa

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SOCIETA'

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

9commenti