22°

Spettacoli

Mega-yacht: Vasco e Boldi nel mirino del fisco

Mega-yacht: Vasco e Boldi nel mirino del fisco
Ricevi gratis le news
5

Vasco Rossi e Massimo Boldi nei guai con il fisco per 'JamaicaII' e 'Cipollinà: due mega yacht (24 metri) finiti sotto la lente degli ispettori fiscali. Il cantante e l’attore rischiano così di vedersi recapitare a breve una 'cartella' dall’Agenzia delle Entrate per sanare la propria posizione. Tutti e due 'traditì dagli yacht che risultano non intestati a loro ma a società ritenute 'di comodò. Cioè nate solo per non far comparire nel patrimonio personale del 'vip' del caso un certo bene (yacht, auto di lusso, immobili, ecc), evitando così che questo stesso bene venga sottoposto a tassazione. Un po' quello che successe con lo yacht di Flavio Briatore che venne addirittura sequestrato ed è attualmente affidato alle 'curè dell’Agenzia delle Dogane.

'Blasco' e 'Cipollino' sono finiti nel mirino del fisco che indaga in particolare sulle finte società di charter nautico, quelle che noleggiano imbarcazioni in alcuni casi con personale di bordo. Gli 007 delle Entrate (ce ne sono «centinaia»in giro, avvertono dalle Entrate) hanno individuato, in particolare in Liguria, Campania e Friuli Venezia Giulia, numerosi casi di società che, sotto le mentite spoglie di «noleggio di mezzi di trasporto marittimo e fluviale», coprono il mero utilizzo personale delle imbarcazioni di lusso (in media natanti di più di 20 metri e di valore superiore a 1,5 milioni di euro) da parte dei diretti titolari.
Ma come funziona 'tecnicamentè?: si tratta di società unipersonali, o con pochi soci – spiega l’Agenzia delle Entrate - riconducibili allo stesso ambito familiare, con minimo capitale sociale (10.000 euro) che detengono un’unica imbarcazione in leasing, la cui reale attività non è rivolta al mercato ma è indirizzata al mero godimento del bene da parte dei diretti titolari. Infatti, il natante viene noleggiato esclusivamente ai soci o ad altre società che hanno la medesima compagine sociale. Dichiarare di svolgere l’attività di noleggio, anzichè di possedere a titolo personale la medesima imbarcazione, infatti, «permette di ottenere numerosi vantaggi di natura fiscale, economica e finanziaria – spiega ancora
l'amministrazione fiscale – come la separazione del proprio patrimonio da quello della società, con il beneficio della responsabilità limitata; il mancato esborso dell’Iva sui costi riconducibili all’acquisizione dell’imbarcazione in leasing; la mancata applicazione delle accise sul gasolio (circa il 50% del prezzo del gasolio), che comporta anche un risparmio in materia di Iva; la detrazione dell’Iva e delle spese sostenute per mantenere la barca e il suo equipaggio». Esattamente le accuse mosse a Rossi e Boldi che in Liguria affittano due yacht, entrambe di 24 metri, da due società – a detta delle Entrate - riconducibili proprio ai 2 vip. In particolare la società di Vasco sarebbe per oltre il 90% intestata al cantante e solo per una minima quota ad altri soci residenti in Svizzera, sui quali sarebbero in corso ulteriori accertamenti.
Insomma si potrebbe ricordare un pezzo 'premonitoriò di Jovannotti alla luce degli ultimi avvenimenti: 'No Vasco, io non ci cascò. E se cerchi una 'vita spericolatà alla fine rischi di trovarla. Anche con il fisco. Ma la portavoce di Vasco getta acqua sul fuoco: «nulla da temere» e l’avvocato conferma. Vasco è «irreprensibile».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • francesco

    13 Agosto @ 18.14

    Da notare - a proposito di yatch - che il figlio del premier - quello il cui governo ha appena varato una manovra "lacrime , sudore e sangue", dopo aver fatto per mesi la parte di Pangloss , l'idiota descritto da Voltaire per cui "tutto va bene e siamo nel migliore dei mondi possibili" - il Piersilvio dunque ha appena varato il suo secondo yatch, un «Custom line 124» lungo 37 metri e costato circa 18 milioni di euro. Alla faccia della crisi e di chi non arriva alla fine del mese. E c'è qualche fesso che li vota sperando anche lui, un giorno magari molto lontano, di trovarsi lo yatch in porto!

    Rispondi

  • sabcarrera

    13 Agosto @ 18.06

    Anni fa ce la prendevamo con i ricchi che avevano una barca poi ci siamo accorti che tassandoli fallivano cantieri, porticcioli ecc. così la barca diventò un lusso da coltvare. Ora lo stato è al verde allora torniamo sui nostri passi. C'è chi vuole tassare le barche, sci, biciclette, automobili, case, CD, mazze da golf...., basta che queste tasse non li colpiscano personalmente.

    Rispondi

  • Luigi

    13 Agosto @ 16.36

    Niente di nuovo all'orizzonte.Che questa gentaglia evade , lo sanno persino i muri.Ora il fisco gli contesterà 10,ma tra ricorsi e controricorsi (vedi il caso dell'"eroe" valentino) si accorderanno su 5 mentre io coglione pago, grazie alla busta paga,fino all'ultimo centesimo. VIVA L'ITALIA DEI FURBI....

    Rispondi

  • Luigi

    13 Agosto @ 12.52

    ...Bene molto bene, ma dovrebbero essere controllate tutte le "Barche" perchè ci sono molti più furbetti tra Imprendidori, Artigiani e Commrcianti, che tra gli Artisti di fama.....

    Rispondi

  • max

    13 Agosto @ 11.08

    pure vasco? bè, questa è la dimostrazione che tutti, ma proprio tutti i ricchi rubano! e lo dice uno che ama vasco da 30 anni..... ma la musica è una cosa, la legge è un'altra!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Marino Perani

Marino Perani

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

PARMA

Furto alla ditta "Mef" di strada del Paullo: è il secondo in 8 giorni 

Bottino da quantificare

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

13commenti

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

BASSA

Dalla Regione Lombardia arrivano 3 milioni per il ponte sul Po Video

Primo stanziamento per il ponte fra Colorno e Casalmaggiore

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

4commenti

ALIMENTARE

Torna il "World Pasta Day", San Paolo è la "capitale". E il 25 ottobre, pastici aperti anche a Parma

Aidepi presenta la Giornata mondiale del 25 ottobre

IL CASO

Parchi, bagni «vietati» ai disabili

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

rapimento

Alfano: "Liberato in Nigeria don Maurizio Pallù"

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

1commento

FOTOGRAFIA

Percezione e realtà negli scatti di Volumnia Fontana

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»