-0°

12°

Spettacoli

Mega-yacht: Vasco e Boldi nel mirino del fisco

Mega-yacht: Vasco e Boldi nel mirino del fisco
Ricevi gratis le news
5

Vasco Rossi e Massimo Boldi nei guai con il fisco per 'JamaicaII' e 'Cipollinà: due mega yacht (24 metri) finiti sotto la lente degli ispettori fiscali. Il cantante e l’attore rischiano così di vedersi recapitare a breve una 'cartella' dall’Agenzia delle Entrate per sanare la propria posizione. Tutti e due 'traditì dagli yacht che risultano non intestati a loro ma a società ritenute 'di comodò. Cioè nate solo per non far comparire nel patrimonio personale del 'vip' del caso un certo bene (yacht, auto di lusso, immobili, ecc), evitando così che questo stesso bene venga sottoposto a tassazione. Un po' quello che successe con lo yacht di Flavio Briatore che venne addirittura sequestrato ed è attualmente affidato alle 'curè dell’Agenzia delle Dogane.

'Blasco' e 'Cipollino' sono finiti nel mirino del fisco che indaga in particolare sulle finte società di charter nautico, quelle che noleggiano imbarcazioni in alcuni casi con personale di bordo. Gli 007 delle Entrate (ce ne sono «centinaia»in giro, avvertono dalle Entrate) hanno individuato, in particolare in Liguria, Campania e Friuli Venezia Giulia, numerosi casi di società che, sotto le mentite spoglie di «noleggio di mezzi di trasporto marittimo e fluviale», coprono il mero utilizzo personale delle imbarcazioni di lusso (in media natanti di più di 20 metri e di valore superiore a 1,5 milioni di euro) da parte dei diretti titolari.
Ma come funziona 'tecnicamentè?: si tratta di società unipersonali, o con pochi soci – spiega l’Agenzia delle Entrate - riconducibili allo stesso ambito familiare, con minimo capitale sociale (10.000 euro) che detengono un’unica imbarcazione in leasing, la cui reale attività non è rivolta al mercato ma è indirizzata al mero godimento del bene da parte dei diretti titolari. Infatti, il natante viene noleggiato esclusivamente ai soci o ad altre società che hanno la medesima compagine sociale. Dichiarare di svolgere l’attività di noleggio, anzichè di possedere a titolo personale la medesima imbarcazione, infatti, «permette di ottenere numerosi vantaggi di natura fiscale, economica e finanziaria – spiega ancora
l'amministrazione fiscale – come la separazione del proprio patrimonio da quello della società, con il beneficio della responsabilità limitata; il mancato esborso dell’Iva sui costi riconducibili all’acquisizione dell’imbarcazione in leasing; la mancata applicazione delle accise sul gasolio (circa il 50% del prezzo del gasolio), che comporta anche un risparmio in materia di Iva; la detrazione dell’Iva e delle spese sostenute per mantenere la barca e il suo equipaggio». Esattamente le accuse mosse a Rossi e Boldi che in Liguria affittano due yacht, entrambe di 24 metri, da due società – a detta delle Entrate - riconducibili proprio ai 2 vip. In particolare la società di Vasco sarebbe per oltre il 90% intestata al cantante e solo per una minima quota ad altri soci residenti in Svizzera, sui quali sarebbero in corso ulteriori accertamenti.
Insomma si potrebbe ricordare un pezzo 'premonitoriò di Jovannotti alla luce degli ultimi avvenimenti: 'No Vasco, io non ci cascò. E se cerchi una 'vita spericolatà alla fine rischi di trovarla. Anche con il fisco. Ma la portavoce di Vasco getta acqua sul fuoco: «nulla da temere» e l’avvocato conferma. Vasco è «irreprensibile».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • francesco

    13 Agosto @ 18.14

    Da notare - a proposito di yatch - che il figlio del premier - quello il cui governo ha appena varato una manovra "lacrime , sudore e sangue", dopo aver fatto per mesi la parte di Pangloss , l'idiota descritto da Voltaire per cui "tutto va bene e siamo nel migliore dei mondi possibili" - il Piersilvio dunque ha appena varato il suo secondo yatch, un «Custom line 124» lungo 37 metri e costato circa 18 milioni di euro. Alla faccia della crisi e di chi non arriva alla fine del mese. E c'è qualche fesso che li vota sperando anche lui, un giorno magari molto lontano, di trovarsi lo yatch in porto!

    Rispondi

  • sabcarrera

    13 Agosto @ 18.06

    Anni fa ce la prendevamo con i ricchi che avevano una barca poi ci siamo accorti che tassandoli fallivano cantieri, porticcioli ecc. così la barca diventò un lusso da coltvare. Ora lo stato è al verde allora torniamo sui nostri passi. C'è chi vuole tassare le barche, sci, biciclette, automobili, case, CD, mazze da golf...., basta che queste tasse non li colpiscano personalmente.

    Rispondi

  • Luigi

    13 Agosto @ 16.36

    Niente di nuovo all'orizzonte.Che questa gentaglia evade , lo sanno persino i muri.Ora il fisco gli contesterà 10,ma tra ricorsi e controricorsi (vedi il caso dell'"eroe" valentino) si accorderanno su 5 mentre io coglione pago, grazie alla busta paga,fino all'ultimo centesimo. VIVA L'ITALIA DEI FURBI....

    Rispondi

  • Luigi

    13 Agosto @ 12.52

    ...Bene molto bene, ma dovrebbero essere controllate tutte le "Barche" perchè ci sono molti più furbetti tra Imprendidori, Artigiani e Commrcianti, che tra gli Artisti di fama.....

    Rispondi

  • max

    13 Agosto @ 11.08

    pure vasco? bè, questa è la dimostrazione che tutti, ma proprio tutti i ricchi rubano! e lo dice uno che ama vasco da 30 anni..... ma la musica è una cosa, la legge è un'altra!

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Vasco Rossi nel 2018 sarà a giugno negli stadi

musica

Vasco Rossi torna negli stadi: appuntamento a giugno 2018

1commento

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero

IL DISCO

"Obscured by clouds": i Pink Floyd nella valle del mistero Video

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per tour estivo

musica

Lenny Kravitz a Verona e Lucca per il tour estivo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

CHICHIBIO

«Il Casale», buoni piatti di pesce e di terra

di Chichibio

Lealtrenotizie

Incidente Corcagnano

Incidente

Pedone investito a Corcagnano sulla Massese: ragazza in gravi condizioni

protezione civile

L'Enza fa paura: il ponte di Sorbolo resterà chiuso fino a domani (Paura a Vignale: il video)

4commenti

autostrada

Auto si capovolge in A1 a Campegine: conducente illeso Foto

ordinanze

Ghiaccio, maltempo e zone in Appennino senza luce: ecco le scuole che resteranno chiuse

squadra mobile

Vicofertile, quattro kg di droga in casa del pusher "impenitente" Video

2commenti

legambiente

La Brescia-Parma tra le peggiori linee ferroviarie d'Italia con la Circumvesuviana e l'Agrigento-Palermo

1commento

ieri sera

Lupo investito da un'auto in via Emilio Lepido

26commenti

San Prospero

«La Vela» in stato di abbandono

4commenti

GAZZAFUN

Dagli ex alle coppe vinte: 10 quiz per sapere tutto del Parma

SENZATETTO

Il Natale lontano di chi vive sotto i ponti

1commento

tg parma

Guerra: "Per Fedez nessuna location bocciata. In settimana l'annuncio"

FORNOVO

Polemiche sull'albero di Natale

1commento

SALSO

Ancora furti: due case messe a soqquadro

1commento

sos animali

Sospetto avvelenamento di un cane in Cittadella

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Rimpatriata

Caro, vecchio quartiere Marchi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Berlusconi ritorna: non farà da spettatore

di Stefano Pileri

L'ESPERTO

Naspi cumulabile con altri redditi? Sì, ma solo in determinati casi

ITALIA/MONDO

sondrio

Passanti travolti al mercatino di Natale: "Ne dovevo uccidere di più"

birmania

Metodici stupri dell'esercito sulle donne Rohingya: l'indagine dell'Ap Le foto-simbolo

1commento

SPORT

Basket

Pugno all'avversaria: cestista squalificata per tre mesi

calcio

Ottavi Champions: Juve con il Tottenham, Roma con lo Shakhtar. L'Europa League

SOCIETA'

cultura

L’Arabia Saudita riaprirà i cinema dal prossimo anno, dopo oltre 35 anni

emendamenti

Manovra: salta la stretta sull'uso dei cellulari in auto

MOTORI

Auto-moto-pedoni

Guidare su neve e ghiaccio: le 10 regole

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS